Fiori di Bach

I fiori di Bach

I fiori di Bach sono tra i più noti rimedi erboristici per la cura di sintomi e disturbi di varia natura: conosciuti sin dagli anni Trenta, è solo negli ultimi anni che è cresciuta l'attenzione nei confronti di questo tipo di rimedi che trae la sua forza e la sua efficacia direttamente dalla natura. Intorno ai fiori di Bach, però, sono nate anche molte leggende ed imprecisioni, che contribuiscono a giustificare lo scetticismo di molte persone. Conoscerli significa non solo poterne fare un uso consapevole e mirato, ma anche sapere cosa aspettarsi da questo tipo di rimedio naturale. Innanzitutto, i fiori di Bach sono riconosciuti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e rientrano pertanto a tutti gli effetti all'interno dell'elenco di prodotti per il mantenimento della salute dell'uomo. I fiori di Bach son 38, ovvero altrettanti preparati realizzati a partire dai rispettivi fiori selvatici, ad eccezione di uno di questi, che invece è un preparato a base di acque sorgive note per avere proprietà benefiche. I fiori di Bach devono essere regolarmente certificati e contenere precise quantità di principi attivi, ma sotto consiglio medico o dell'erborista possono essere assunti anche in associazione tra loro, per curare specifici disturbi prevalentemente legati all'area emozionale e comportamentale.
Fiori di Bach

Nelson Bach, Rescue Remedy in gocce senza alcol da 20 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,03€


I principi della floriterapia

Fiori di Bach I fiori di Bach si concentrano prevalentemente sulla cura di sintomi emozionali e psicologici: questo perchè essi sono da considerarsi in forte legame con lo stato di salute fisico e spesso sono alla base di disturbi che si manifestano come fisici ma che hanno un'origine psicologica. I fiori di Bach agiscono sui sintomi emozionali aiutando in questo modo a ridurre anche quelli fisici che scaturiscono di conseguenza: sono esemplari i diversi disturbi legati all'apparato gastrico ed intestinale dovuto ad eccessivo stress e periodi di forte ansia e preoccupazioni. Anche i disturbi legati alla digestione o al sonno posso avere di frequente un'origine psicosomatica ed è possibile trovare sollievo proprio ricorrendo ai fiori di Bach. A differenza della medicina tradizionale, dunque, i fiori di Bach tendono a curare le cause psichiche che portano a disturbi che, con prodotti farmacologici specifici, troverebbero miglioramento soltanto nel breve tempo, poiché non ne verrebbe eliminata la causa generante. La preparazione dei fiori di Bach è estremamente semplice, ma per le ragioni viste è sconsigliata la preparazione e l'assunzione in modo autonomo, mentre per risultati efficaci si consiglia di essere seguiti dal medico o dall'erborista. I fiori vengono raccolti preferibilmente nelle giornate di sole ed esposti alla sua luce, immersi nell'acqua, per qualche ora. In alternativa vengono fatti bollire. Da quest'acqua che si arricchisce di principi attivi viene ricavato, con una soluzione etilica, il principio attivo utilizzato per il prodotto finale.

  • fioribach I tempi difficili che stiamo attualmente vivendo non aiutano a conservare la serenità. Sempre più frequentemente, infatti, si sente parlare di individui che non hanno saputo reggere a un dolore o a un...
  • Fiori di Bach test I fiori di Bach sono un insieme di rimedi erboristici per la cura di disturbi legati alla sfera fisica, ma anche emotiva e psicologica della persona. Noti sin dagli anni Trenta grazie allo scienziato ...
  • Tisana fiori di Bach I fiori di Bach sono dei rimedi erboristici riconosciuti dalla farmacopea internazionale che sono oggetto di una sorta di riscoperta in particolare in questi ultimi anni: nel periodo più recente, infa...
  • Fiori di Bach bambini I fiori di Bach sono una risorsa fitoterapica alla quale si ricorre sempre più di frequente, per via della loro efficacia, unita alla garanzia di un prodotto totalmente salutare e di origini naturali,...

Fiori di Bach Phytorelax Crema Corpo Massaggio Rilassante 300 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Preparazione dei rimedi e assunzione

Fiori di BachI preparati così ottenuti vengono messi in commercio in piccole boccettine con contagocce ed assunti in forma liquida. Attenzione però: occorre utilizzare solamente qualche goccia del preparato e mai concentrata, ma sempre diluita in acqua. Per una cura efficace, come precedentemente detto, sarà nella maggior parte dei casi necessario ricorrere all'utilizzo di più prodotti in contemporanea, mischiati tra loro: di solito si studia una miscela che comprende quattro o cinque dei 38 tipi di fiori di Bach e per ognuno di essi si utilizzano tre o quattro gocce da diluire in una boccetta da 30 ml contenente 20 ml di acqua minerale o di sorgente e 10 ml di soluzione alcolica o brandy. Il rimedio va poi conservato al riparo dalla luce e dalle onde elettromagnetiche. Secondo la posologia indicata dallo stesso Bach, le dosi più indicate sono composte da quattro gocce di preparato con quattro assunzioni ripetute nel corso della giornata: al mattino, mezz'ora prima di pranzo, al pomeriggio e la sera prima di andare a dormire. Per favorire l'immediata efficacia, prima di deglutire si può tenere il sorso bevuto per qualche minuto sotto la lingua.


I sette gruppi

Fiori di BachI 38 rimedi si riferiscono ognuno ad un diverso disturbo ed hanno efficacia lievemente diversa, appurata compatibilmente con i mezzi messi a disposizione dalla scienza all'epoca e in seguito confermati. Questi possono a loro volta essere raggruppati in 7 tipologie principali, che si legano ad altrettanti tipi di disturbi di derivazione psicologica. I sette gruppi e i relativi fiori sono: Paura (Aspen, Mimulus, Red Chestnut, Cherry Plum e Rock Rose), Incertezza (Wild Oat, Scleranthus, Cerato, Gorse, Gentian, Hornbeam), Insufficiente interesse negli avvenimenti presenti (Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, Olive, White Chesnut, Mustard, Chestnut Bud), Solitudine (Water violet, Impatiens, Heather), Ipersensibilità alle idee altrui (Agrimony, Centaury, Walnut, Holly), Scoraggiamento o disperazione (Larch, Pine, Elm, Sweet Chestnut, Star of Bethlehem, Willow, Oak, Crap Apple), Eccessiva preoccupazione per il benessere altrui (Chicory, Vervain, Vine, Beech, Rock Water). Di questi è possibile selezionare, per combinarli, dei fiori che appartengano allo stesso gruppo o a gruppi diversi, per una combinazione di sintomi che necessitano di risoluzione.


Rescue remedy

Fiori di Bach In commercio è molto frequente trovare una miscela già pronta, il rescue remedy, noto anche con altri nomi come Five flowers remedy. Si tratta di un preparato considerato di emergenza, studiato dallo stesso Edward Bach, utile in casi di situazioni appunto di emergenza, piccola o grande, che richiedono un intervento immediato e magari non offrono il tempo e la tranquillità necessari per selezionare con cura il rimedio più adatto. Il rescue remedy è consigliato quando si ricevono cattive notizie improvvise, o per contrastare gli effetti di un attacco di panico, o anche per i bambini quando questi manifestano paure improvvise. Si tratta quindi di un rimedio che non richiede assunzioni ripetute e che non va a sostituire le combinazioni e le assunzioni quotidiane da prolungare nel tempo per avere effetti a medio e lungo termine, ma al contrario un modo per mitigare delle reazioni improvvise in modo estemporaneo. Se non si può fare diversamente l'assunzione può avvenire tramite l'ingerimento di quattro gocce pure, anche se è preferibile, qualora le condizioni lo consentano, diluire le quattro gocce in un bicchiere d'acqua e sorseggiarle lentamente, con i primi piccoli sorsi ravvicinati e più minuti tra uno e l'altro man mano che i sintomi si attenuano e la situazione migliora. L'assunzione del rescue remedy non va a invalidare gli effetti della miscela già assunta quotidianamente, che può tranquillamente continuare ad essere assunta senza particolari problemi, lasciando passare qualche ora o magari una giornata dall'assunzione del rescue remedy.


Controindicazioni

Fiori di Bach L'assunzione dei fiori di Bach non presenta particolari controindicazioni e deve essere evitata solamente da quei soggetti che mostrano particolare sensibilità ed allergia nei confronti di determinati fiori e dei loro principi attivi, per i quali sarà sufficiente evitare l'utilizzo di quegli specifici fiori di Bach. Si tratta inoltre di prodotti che non rivelano particolari problemi in caso di assunzione contemporanea ad altri medicinali, anche se si consiglia di non eccedere le dosi consigliate e, nel caso di farmaci specifici di simile scopo, di consultare preventivamente il proprio medico poiché gli effetti potrebbero essere amplificati o alterati. Bisogna poi ricordare che i fiori di Bach non possono curare delle malattie psicologiche ormai croniche, nè delle malattie di origine organica; saranno piuttosto utili per sopportarle meglio e gestirle meglio dal punto di vista psicologico. Gli effetti sono inoltre vanificati dall'assunzione di droghe o psicofarmaci, anche se non necessariamente concomitanti, ma in un arco temporale ristretto.


Prescrizione

Fiori di Bach Non essendo prodotti farmacologici, i fiori di Bach non necessitano di prescrizione medica, tuttavia è bene ricordare che si tratta di prodotti che si assumono per curare specifici disturbi ed alterazioni dell'umore, dunque saper individuare i fiori più adatti è parte integrante del processo terapico che interessa questi particolari rimedi naturali. Per queste ragioni si consiglia comunque di affidarsi, almeno inizialmente, ad un floriterapista o ad un preparato erborista, che dopo un'attenta disamina del paziente e dei suoi sintomi potrà selezionare la combinazione più adatta per trattare i suoi sintomi. Sarà possibile anche individuare un percorso che preveda il variare dei fiori utilizzati man mano che varieranno le condizioni di salute e lo stato emotivo del paziente. E' comunque possibile selezionare in modo autonomo i preparati, ma affinché risultino poi efficaci occorre conoscerli a fondo e conoscerne bene gli effetti e gli specifici utilizzi singolarmente. per un preparato su misura che possa effettivamente soddisfare le esigenze di chi ne farà uso a lungo termine, per un benessere riscontrabile già dopo poche assunzioni e un graduale miglioramento che permetterà anche di avere maggiore sicurezza nella gestione del disturbo, nonché un conseguente miglioramento anche dal punto di vista fisico.


Fiori di Bach: Tempi di assunzione

Fiori di BachCome visto, i fiori di Bach sono rimedi naturali usati per curare disturbi specifici: si può trattare anche della periodica stanchezza che si ripresenta, puntuale, ad ogni cambio di stagione, oppure di periodi di stress che si è consapevoli sono destinati a terminare. In tutti questi casi, quindi, non è possibile aspettarsi un risultato completo dopo appena poche assunzioni, ma i primi benefici saranno comunque rapidi a mostrarsi e sarà possibile notare subito i primi miglioramenti. Solitamente i periodi di assunzione variano da qualche giorno, o anche meno nel caso dei rescue remedy, da utilizzare soltanto in casi di emergenza e dunque in modo sporadico, fino a qualche mese per avere effetti duraturi e per poter risolvere in modo completo ed efficace il problema. Se la fonte di stress o di insonnia è nota e prevedibile, si può valutare di regolare gli orari di assunzione in modo tale da farla precedere l'evento causa di stress, oppure prima di andare a dormire in caso di insonnia. Va comunque ricordato che i fiori di Bach non possono risolvere problemi psichiatrici o situazioni psicologiche prolungate da anni o particolarmente complesse, per le quali non possono sostituire una percorso terapico seguito da medici e professionisti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO