Tisane

Le tisane sono composte da una miscela vegetale diluita in acqua. La miscela, a sua volta, è composta dalle stesse parti delle diverse piante utilizzate. Queste parti, foglie o fiori, vengono spezzettate e macinate al fine di ottenere un composto omogeneo e adatto a essere diluito in acqua. In erboristeria le tisane vengono ottenute da diverse specie vegetali usate per alleviare alcuni disturbi di uso comune, come insonnia, problemi digestivi e malanni di stagione, quali raffreddore e influenza. Alcune tisane, in base al tipo di erbe usate, possono avere effetti depurativi e disintossicanti, ma sempre nei limiti consentiti dai principi attivi contenuti nella miscela alla base delle tisane stesse.Per essere efficaci, le tisane devono contenere al massimo cinque specie vegetali, perché un numero superiore potrebbe annullarne gli effetti o creare problemi di tossicità. Le piante selezionate devono avere una specifica funzione. All’interno della tisana troveremo, ... continua

Articoli su : Tisane


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Fiori di Bach

    Fiori di Bach I fiori di bach sono molto utili in casi di disturbi legati alla sfera emotiva, delle emozioni, allo stress della vita quotidiana e molto altro ancora
  • Zenzero effetti collaterali

    lo zenzero nella nostra alimentazione Appartenente alle spezie, lo zenzero ha un sapore molto piccante, gradevole, caldo e pungente. Ha la forma assai irregolare tipica di un tubero dal colore che cambia dal marrone al giallo chiaro e piu
  • Tisana carciofo

    Tisana al carciofo Il carciofo è un alimento da sempre presente nella dieta mediterranea, grazie alla sua semplicità di
  • Tisana kelemata

    Tisana Kelemata La tisana kelemata è la soluzione più efficace per i problemi di intestino pigro.La composizione della tisana Kelemata si avvale delle foglie di senna, il lassativo maggiormente conosciuto in natura.S
  • Tisane melissa

    tisanamelissa2_zpsf77829c8 Siete ansiosi, stressati e non riuscire a dormire? Se la risposta è sì, vi consigliamo di bere una b
  • Tiglio tisana

    Tisana tiglio Il tiglio è una pianta di vasta diffusione in fitoterapia grazie non solo alle sue proprietà benefic
  • Tisane depurative

    mal-di-testa_zps3821c27b Soffrite di acne, gonfiori addominali, pallore e stanchezza? Se la risposta è sì il vostro organismo
  • Tisana finocchietto

    tisana_finocchio Le tisane sono dei rimedi erboristici ottenuti dall’ebollizione di parti di pianta fresca o essiccat
  • Malva proprietà curative

    malva, benefici cavità orale Dalle numerose proprietà curative, la malva è molto usata in fitoterapia, sia per uso interno che esterno. Per il primo ha effetti antiinfiammatori e lenitivi, per uso esterno ha proprietà vaso-protet
  • Tisana di malva

    fiore di malva L’essere umano, dagli inizi della sua storia, ovvero quando era poco più che una scimmia evoluta e c
  • Tisane drenanti

    tisanadrenante_zps29832946 I ritmi forsennati della vita moderna ci costringono ad assumere abitudini frettolose ed altamente d
  • Proprietà della malva

    Malva selvatica Tra i rimedi naturali usati nelle scienze erboristiche per la cura di lievi disordini del nostro organismo, l'utilizzo della malva è uno dei più importanti. La pianta dai fiori rosa ha, infatti, delle
1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , infatti, la pianta principale, cioè quella avente la funzione curativa propriamente detta, le piante adiuvanti, che potenziano o migliorano l’efficacia della pianta principale, e le piante correttive, che migliorano il sapore della miscela diluita. Le tisane si acquistano nei supermercati sotto forma di bustine singole. Gli stessi prodotti si trovano anche nelle erboristerie. Presso questi punti vendita è possibile trovare le vere tisane erboristiche, cioè quelle create apposta dai laboratori omonimi con precisi scopi fitoterapici. Le tisane del supermercato hanno un costo generalmente inferiore a quelle vendute in erboristeria e ciò perché si tratta di miscele di piante comuni usate solo per creare delle bevande dissetanti e non per scopi curativi. Acquistata la miscela di erbe, la si lascia immersa per qualche minuto in acqua bollente, in modo da ottenere un infuso. Le tisane possono anche avere la forma di un decotto. In tal caso la miscela va fatta bollire in acqua e poi va bevuta dopo averla fatta raffreddare. Infine esiste anche il “macerato”, una particolare tisana che consiste nel conservare la miscela di piante in acqua fredda, in un contenitore di vetro ben chiuso.

Le specie vegetali adatte a preparare delle tisane sono tantissime. Ricordiamo la melissa, il pesco, il trifoglio, l’arancio, il basilico, utili per preparare tisane digestive. La camomilla, la valeriana, la genziana e i petali di papavero sono, invece, utili a preparare tisane rilassanti e sedative. Con anice, liquirizia, sambuco, petali di rosa, fiori di viola mammola e aloe si possono, inoltre, preparare delle tisane lassative. Le tisane non vanno viste come sostituti dei farmaci tradizionali e la loro assunzione a scopo fitoterapico va sempre concordata con un medico. Ulteriori informazioni sulle proprietà delle tisane e sui tipi di piante da usare per prepararle, nella sezione del nostro sito.