Proprieta malva

Le numerose proprietà della malva

La malva (Malva spp.) è una pianta antichissima e molto diffusa in tutto il mondo. In particolare, una delle sue specie, la Malva sylvestris, cresce spontaneamente ai margini delle strade, ai bordi delle siepi e nei giardini. Proprio la sua facile reperibilità rende la malva una delle erbe più adoperate in campo erboristico, anche grazie alle sue numerose indicazioni d'uso. E' una piccola pianta alta non più di un metro, dotata di foglie pentalobate a margine seghettato, con fiori di colore violaceo formati da petali a caratteristica forma cuoriforme. I principi attivi utilizzati a scopo salutistico si ritrovano essenzialmente nei fiori e, in minore quantità, nelle foglie. E' un'erba ricca di mucillagini, ossia di sostanze vischiose in grado di formare una barriera protettiva nei confronti di composti ad azione infiammatoria. Per questo, la malva possiede una importante azione emolliente e bechica, capace, cioè, di placare i sintomi della tosse.
Fiori di Malva sylvestris

Sementi Dotto - Malva

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,2€


La malva nella cura delle malattie delle vie respiratorie

Decotto di malva Quando ci troviamo di fronte a infiammazioni acute delle prime vie respiratorie, è molto utile adoperare come rimedio erboristico delle piante mucillaginose, che liberano sostanze utilissime per combattere il mal di gola e, soprattutto, calmare la tosse. Gli estratti di malva devono essere preparati a freddo, perchè è necessario che solo le mucillagini passino in acqua e non le altre componenti della pianta. Allo scopo, si dovranno porre 1-2 cucchiaini di foglie e soprattutto fiori di malva essiccati in acqua fredda, lasciando macerare per alcune ore. Alternativamente, sono utili anche i gargarismi a base di fiori di malva e, in questo caso, è consigliabile preparare un decotto questa volta in acqua calda. L'assunzione di questi rimedi per 2-3 volte al giorno, garantisce una rapida risoluzione dello stato infiammatorio, con scomparsa totale dei sintomi della tosse e del mal di gola.

  • malva_zps5c7b4db5 Quante volte siamo stati colpiti da un fastidioso mal di pancia e ci siamo sentiti dire di prendere un infuso alle erbe? Tante volte, sicuramente. In effetti, alcune piante officinali possono rivelars...
  • Decotto di malva La malva non è solo una pianta dall'aspetto estremamente gradevole con i suoi delicati fiori violacei, ma anche un ottimo rimedio fitoterapico di versatile effetto. Con le sue proprietà lenitive, la m...
  • malva La malva è una pianta perenne con un portamento cespuglioso, il fusto è alto circa 60 - 80 centimetri e presenta una base legnosa. Le foglie di questa perenne sono picciolate e possono avere dai 5 ai ...
  • Pianta di Malva Sylvestris Dalle molteplici proprietà benefiche, tanto da venir chiamata nel XVI secolo omnimorba, ossia rimedio per tutti i mali, la malva è un rimedio antico e prodigioso capace di prevenire e curare tutte le ...

Blumen Semi di MALVA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,2€


Cura delle dermatiti

Fiori di malva La malva accorre in nostro aiuto anche nella cura delle malattie dermatologiche, come la dermatite e l'eczema. In questi casi, le foglie e i fiori di malva saranno utilizzati per la preparazione di particolari impacchi, chiamati cataplasmi, da applicare sulla zona dove è presente l'essudato o l'infiammazione. Si procede così: si fanno bollire 1-2 cucchiai di malva essiccata in mezzo litro d'acqua per circa 15 minuti; dopo aver filtrato, si lascia raffreddare. A questo punto, si imbeve un telo di lino o una garza con il preparato freddo e si copre la parte infiammata per circa 10-20 minuti fino a riscaldamento, dopodiché si imbeve il tessuto con nuovo estratto, ripetendo l'applicazione. Si può effettuare il trattamento 3 volte al giorno, per circa un'ora ciascuno. Non bisogna mai utilizzare tessuti impermeabili e, nell'intervallo tra le applicazioni, la parte infiammata potrà essere coperta con un panno umido legato non troppo stretto.


Proprieta malva: Ulteriori proprietà della malva

Fiori di malva essiccati La malva può essere utilizzata con successo anche nella cura delle malattie che colpiscono la mucosa della bocca, come le stomatiti e le gengiviti. Sciacqui, gargarismi e spennellature del decotto di malva sulle mucosa infiammate e doloranti potranno essere validi rimedi per far scomparire definitivamente queste fastidiose affezioni. Anche in caso di problemi gastrici, la malva può essere utilizzata, sotto forma di decotto, per le sue proprietà emollienti. Inoltre, la mucillagine liberata durante la preparazione del decotto a freddo, rivestirà la parete della mucosa gastrica formando uno strato protettivo nei confronti degli agenti infiammatori. Per questi motivi, il decotto di malva è indicato in caso di bruciori di stomaco, acidità, reflusso gastro esofageo e indigestione da sola o miscelata assieme a piante antispasmodiche come la camomilla o la menta. Infine, il decotto di malva può essere utilizzato anche come lassativo meccanico, sempre grazie all'azione delle mucillagini che aumentano il volume della massa fecale, facilitandone anche la progressione lungo il tratto intestinale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO