Fiori di malva

Fiori di malva

La malva è un genere di piante erbacee che appartengono alla famiglia delle Malvaceae. La pianta ha origine in Europa e in Asia ed ha avuto una larga diffusione nell'area del bacino del Mediterraneo e nelle regioni montane fino ad una quota di 1300 metri. Riesce a crescere spontaneamente sia nei campi sia in aree erbose, ma anche lungo le strade. La malva presenta un fusto eretto, molto robusto, completamente ricoperto da una peluria. L'altezza della pianta è variabile tra i 30 centimetri e il metro, con una radice solida a fittone. Le foglie presentano dei margini seghettati con una copertura di peluria su entrambe le pagine. I fiori di malva sono caratterizzati dall'avere 5 petali a forma bilobata, con una colorazione rosa che ha tendenze verso il viola. La malva, come il girasole è eliotropica, quindi si muove seguendo l'andamento del sole.
Fiore di malva

Fiori di Malva 8 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Proprietà della malva

Malva La malva viene utilizzata grazie alle proprietà calmanti e rilassanti, grazie alla presenza delle mucillagini che sono presenti nelle foglie e nei fiori. La malva infatti viene spesso utilizzata per preparare tisane, oppure i suoi estratti potrebbero essere utilizzati per realizzare compresse, sciroppi o caramelle. La malva potrebbe essere sfruttata anche per le sue proprietà emollienti ed antinfiammatorie. L'attività emolliente è in grado di agire sui tessuti ricoprendoli di mucillagine e proteggendoli dagli agenti che potrebbero risultare irritanti, favorendo così la guarigione. L'azione antinfiammatoria agisce più profondamente nei tessuti favorendo l'azione calmante. L'azione della malva potrebbe favorire anche la funzionalità dell'intestino grazie ad un'azione rilassante e favorendo in questo modo la lubrificazione dei canali intestinali e l'espulsione delle feci.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Il Frutto della actinidia chinensis L’actinidia appartiene alla famiglia delle Actinidiacee ed all’omonimo genere; le specie più importanti sono Actinidia chinensis, quella maggiormente coltivata, e Actinidia arguta, avente frutti picco...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

MALVA Fiori 50 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5€


Coltivazione della malva

Piante di malva I fiori di malva sono in grado di crescere adeguatamente in moltissimi ambienti, anche se preferiscono un'esposizione in pieno sole, oppure in mezz'ombra. La malva potrebbe resistere correttamente sia con alte sia con basse temperature, però sarebbe opportuno posizionarla in una zona lontana da correnti d'aria oppure in aree non troppo ventose. Il terreno ideale per la coltivazione della malva dovrebbe essere ricco di sostanze organiche, profondo e con un adeguato drenaggio, ma potrebbe essere anche sabbioso e addirittura asciutto, assolutamente da evitare, però, terreni troppo compatti e argillosi. La malva andrebbe innaffiata regolarmente soprattutto nei periodi più caldi dell'anno, mentre in inverno e in autunno sarebbe opportuno diradare la frequenza. Da evitare comunque i ristagni idrici.


Cura dei fiori di malva

Malva zebrina La messa a dimora dei fiori di malva dovrebbe avvenire alla fine dell'estate, o alla fine dell'inverno, cercando di evitare comunque i periodi più freddi dell'anno. Il rinvaso, invece, andrebbe effettuato in primavera e solamente quando le piantine abbiano raggiunto un'altezza di circa 10 centimetri. La malva non necessita di abbondante fertilizzazione, sarebbe opportuno provvedere a fornire un concime granulare a cessione lenta, con una frequenza di una volta ogni 4 mesi, evitando però il periodo primaverile che risulta quello più adatto alla raccolta dei fiori e delle foglie. La malva non andrebbe potata, sarebbe necessario provvedere ad eliminare solamente le parti che risultino secche o danneggiate, oppure accorciare i rami alla fine della fioritura. La fioritura inizia in primavera e procede per tutta l'estate.




COMMENTI SULL' ARTICOLO