Garcinia

Proprietà dimagranti

La peculiarità della Garcinia è la buccia del suo frutto considerata un bruciatore naturale di grassi grazie all'alto contenuto di un principio attivo chiamato acido idrossicitrico (HCA). Conseguenza dell’assunzione dell’estratto di Garcinia è la riduzione della sintesi degli acidi grassi con diminuzione del senso di fame, aumento del metabolismo e del senso di sazietà. A differenza del più comune acido citrico, contenuto in abbondanza nei limoni e usato dall'industria alimentare anche come conservante, l'acido idrossicitrico è molto raro in natura. Solo negli ultimi anni questa pianta è stata introdotta in Europa per queste sue importanti qualità dimagranti. La notevole presenza di antiossidanti che neutralizzano i radicali liberi nel sangue, responsabili dell’invecchiamento cellulare, la rendono anche utilissima come "elisir di giovinezza"; un'efficace antietà completamente naturale.
Capsule vegetali garcinia

La Commissione rattan solido legno lampade 30*20cm, MA GARCINIA + blu , l'interruttore reostato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23€


Proprietà fitoterapiche

Frutto garcinia cambogia Il frutto della Garcinia contiene una molecola in grado di bloccare la crescita di cellule tumorali e promuovere la distruzione di possibili cellule anomale presenti nell'organismo. Il suo basso contenuto di zuccheri e l'alta presenza di antiossidanti che neutralizzano i radicali liberi nel sangue, responsabili dell’invecchiamento cellulare, ne fanno un perfetto antiaging; inoltre favorisce la digestione ed in più il suo decotto è indicato in caso di reumatismi e problemi intestinali. Questo acido idrossicitrico è un vero e proprio spazzino del grasso in eccesso, che contrasta anche la produzione di colesterolo cattivo e trigliceridi. Oltre a queste proprietà, è anche un lassativo naturale secondario, cioè funziona sul fegato nel processo di sintesi ed espulsione dei grassi. Il suo estratto è efficace anche nel bloccare la crescita di stafilococchi, batteri e funghi (come la candida).

  • Panoramica Agrumi Gli agrumi sono alberi appartenenti alla famiglia delle Rutaceae e ai generi Citrus (come arancio, limone o pompelmo), Fortunella (cioè il Kumqat) e Poncirus. I tre generi comprendono 18 specie stabil...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Arancio amaro L’arancio amaro, o melangolo, appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie aurantium. È un albero di modeste dimensioni, in grado di raggiungere un’altezza di 10 m, con una ...
  • Frutto di Arancio con foglie L’arancio dolce appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie sinensis.È un albero di modeste dimensioni, in grado di raggiungere un’altezza di 12 m, con una chioma densa e...

La Commissione rattan solido legno lampade 30*20cm, MA GARCINIA + , Blu Interruttore a pulsante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Utilizzo in cucina

Piatto indiano garcinia Il frutto della Garcinia cambogia, detto anche tamarindo del Malabar, è ampiamente utilizzato nella cucina asiatica per il suo caratteristico sapore un po' acido che celebra il gusto di pietanze, in particolare a base di pesce, ed è usato altresì per la produzione di marmellate e conserve. La sua buccia, dal potere digestivo, è adoperata anche per preparare il curry, spezia tipica indiana. A maturazione avvenuta, viene raccolto, tagliato, privato dei semi ed essiccato fino a diventare nero; successivamente sarà strofinato con una miscela di sale e olio, prima di essere riposto in pentole di terracotta chiuse ermeticamente per mantenersi fresco più a lungo possibile. Prima dell'uso, i pezzi vanno lavati e messi in ammollo aggiungendogli del curry che gli conferisce un delizioso gusto dal sapore unico.


Garcinia: Effetti collaterali

Frutto essiccato Per quanto concerne gli effetti collaterali, non ne presenta alcuno degno di esser reso particolarmente noto, dunque può essere assunta da quasi tutti, salvo preventivo controllo del medico. E' sconsigliata l'assunzione a donne in gravidanza o in allattamento, a chi soffre di Alzheimer o altre forme di demenza e a chi assume farmaci per il diabete o per ridurre i livelli di colesterolo. Quantità eccessive potrebbero avere effetti lassativi o effetti collaterali come nausea, mal di testa, dolori addominali e vomito. In ogni caso, se si dovesse verificare qualche effetto collaterale, è bene consultare il proprio medico. Vanta inoltre effetti antinfiammatori; il decotto, ad esempio, è usato contro l'artrite; cura le ulcere, allevia i crampi mestruali ed aiuta a migliorare il sistema immunitario.



COMMENTI SULL' ARTICOLO