Pianta di more

Caratteristiche principali delle piante delle more

Le piante delle more sono perenni e altamente infestanti. Crescono spontaneamente nei terreni incolti, ai bordi delle strade o in zone periferiche abbandonate a se stesse. È possibile piantarle nel proprio giardino per raccoglierne i frutti ma per evitare che dilaghino a dismisura è necessario effettuare periodiche potature drastiche.Questi cespugli spinosi hanno foglie piccole e dentellate che nella pagina inferiore sono ricoperte di una leggera peluria argentea. I rami nuovi sono caratterizzati da un portamento eretto mentre quelli più vecchi tendono a ripiegarsi su se stessi.I fiori sono di piccole dimensioni e iniziano a schiudersi dalla metà di marzo in poi. Le more dapprima appaiono come piccole infruttescenze rosse che a maturazione completata assumono una colorazione viola scuro tendente al nero.
Piante delle more

Soil Tester Meter, Fosmon 3-in-1 pH Meter, Terreno Tester del Tester Suolo Sensor per Moisture Umidità, Light, & pH Level Measurement per Growning Giardino, Lawn, Fattoria, Piante, Fiori, Verdure, Erbe & More

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Le varietà più conosciute

More mature e more acerbeLe varietà più adoperate sono quelle prive di spine perché consentono di raccogliere i frutti senza ferirsi le mani. I polloni sono caratterizzati da un portamento semi eretto e sono state importate nel nostro paese direttamente dagli Stati Uniti. L’industria conserviera infatti adopera quasi esclusivamente le more derivate dalla thornfree e dalla blacksatin. Hanno frutti molto grandi e succosi ma la polpa è meno zuccherosa e aromatica di quella delle more selvatiche. La varietà scozzese Loch Ness è la più commercializzata per esser consumata fresca. Il frutto color nero brillante è particolarmente dolce e profumato. Il raccolto viene eseguito tra la fine di luglio e l’inizio del mese di agosto e sono quelle che generalmente si trovano nelle vaschette dei banchi ortofrutticoli.

  • Acheni, i veri frutti Nella a vasta categoria di piante che danno piccoli frutti spicca quella della fragola. Si tratta di un esemplare di origine europea che, prima della sua diffusione come pianta coltivata, era reperib...
  • I magnifici colori dei frutti di bosco. Nel mondo colorato dei piccoli frutti spiccano i frutti di bosco che sono un concentrato di salute. Parliamo di fragole, more, lamponi, mirtilli, ribes rosso e ribes nero. L'autoproduzione è una prati...
  • Una grande coltivazione di fragole Le fragole sono tra i piccoli frutti rossi quelli più gustosi e saporiti. Il periodo migliore per piantare le fragole in casa è la primavera. Per avere un buon raccolto e una bella pianta che resista ...
  • coltivare lamponi L'unico elemento di cui ha bisogno veramenete la pianta del lampone è l'acqua, è buona cosa evitare quindi la coltivazione in presenza di climi torridi. Bisogna tenere presente che non bisogna innaff...

ALTEA CONCIME ORGANICO NATURALE A LENTA CESSIONE SPECIFICO PER LA COLTIVAZIONE DEI FRUTTI DI BOSCO IN CONFEZIONE DA 1,5 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,75€


Suggerimenti utili per la coltivazione

Piantine delle more in un vivaio La pianta delle more non ha bisogno di terreni particolarmente ricchi di sostanze nutritive. Attecchisce bene ovunque e, essendo una pianta infestante, in poco tempo riesce ad espandersi occupando tutto lo spazio disponibile. Per fare nuove piantine è sufficiente recidere una ramificazione robusta e interrarla per tre o quattro centimetri. Potete effettuare questa operazione in qualsiasi periodo dell’anno con buone probabilità di riuscita. Presso i vivai più forniti avrete la possibilità di scegliere varietà ibride resistenti agli attacchi dei parassiti e con frutti decisamente più grandi e succosi di quelli del rovo selvatico.Assicuratevi di sistemare i rovi in una zona ben soleggiata per la maggior parte del giorno. Solo in questo modo vi sarà possibile ottenere raccolti prosperi.Fonte: http://sakumamarketstand.com


Pianta di more: I parassiti dei rovi

Le piante delle more possono essere protette da parassiti di vario tipo se vengono piantate su terreni precedentemente disinfettati con la calce spenta. In caso contrario saranno interessate da numerosi attacchi parassitari come quelli altamente deleteri dei funghi del suolo. Si presentano in condizioni di umidità eccessiva e se il terreno che ospita l’impianto non è drenato a sufficienza. Attaccano le radici e se non si ricorre a un rimedio fitosanitario, fanno morire le piante.Altra malattia frequente è la peronospora. Interessa i nuovi getti nonchè le foglie e la causa è da ricercare nella temperatura elevata associata a piogge frequenti. E' possibile prevenirla irrorando con la poltiglia bordolese il cespuglio e rispettando rigorosamente i tempi di caducità indicati sulla confezione prima di degustare i frutti.Fonte: http://nwicplantsandfoods.com


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO