Pianta mirtillo

Descrizione della pianta di mirtillo.

Abituato a condizioni poco favorevoli, il mirtillo è una delle piante da frutta più belle e al contempo più facili da coltivare dell'orto autunnale. Il mirtillo nero è una pianta spontanea che si incontra allo stato selvatico un po' in tutta Europa: dalle zone più fredde del Nord a quelle torride del meridione. I fusti sono particolarmente nodosi e presentano un elevato numero di foglie che fra l'altro la rendono una pianta ideale da avere in giardino come siepe ornamentale. Lo svantaggio del mirtillo è una produzione limitata di frutti nei primi anni di crescita. Una volta maturata, però, la pianta saprà generare un elevato e costante numero di mirtilli che si potranno cogliere anche a mano, facendo però attenzione a non danneggiare il delicato frutto, oppure con soluzioni di raccolta meccaniche.
Pianta di mirtillo allo stato selvatico

Pianta di mirtillo precoce BLUETTA frutti rossi vaso 18 piante da frutto precoce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,6€


Il terreno ideale per la pianta di mirtillo

Coltivazione di piante del mirtilloIl terreno ideale per una crescita rigogliosa della pianta di mirtillo deve presentare tre elementi fondamentali. Deve trattarsi di un terreno ricco di sostanze nutritive. Deve inoltre essere ben drenato, in quanto il mirtillo soffre i ristagni d'acqua che possono danneggiarne l'apparato radicale, a volte rischiando addirittura di uccidere la pianta. Inoltre il terreno deve essere sgombro dalle piante infestanti che potrebbero privare di nutrimento, oltre che soffocare insediandone le radici, il mirtillo. Il PH ideale per la pianta di mirtillo deve essere prossimo al 5, tendendo quindi verso un PH acido. Il terreno deve essere poco argilloso; quelli calcarei vanno d'altro canto evitati del tutto in quanto arresterebbero lo sviluppo della pianta che rischierebbe anche di morire.

    1 PIANTA DI MIRTILLO AMERICANO STAR PRECOCE PRODUCE FRUTTI A GIUGNO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


    Semina del mirtillo

    Fare crescere la pianta direttamente dai semi risulta spesso difficile e proprio per questo si consiglia solitamente di procurarsi delle piantine già cresciute da aggiungere al proprio giardino. La semina e il trapianto della pianta di mirtillo vanno effettuate con cura seguendo delle piccole raccomandazioni. Le radici non devono essere in nessun modo disturbate, essendo queste l'unico vero punto debole di una pianta che risulta essere fra le più robuste dell'orto autunnale. Dopo aver scavato una buca di media profondità, si potrà trapiantare la piantina esportandola dal vaso. Nel centro Sud, i mesi conclusivi dell'autunno rappresentano il periodo migliore per effettuare l'operazione. Nelle zone del Nord Italia, invece, si consiglia di trapiantarle verso fine inverno.


    Pianta mirtillo: Cure e raccolta del frutto

    Frutto del mirtillo Durante il periodo che va dal mese di marzo a fine ottobre, quando la pianta genera i suoi frutti, le innaffiature devono essere frequenti e regolari. In estate, d'altro canto, la pianta necessita di poco nutrimento, spendendo molte meno energie, e quindi le innaffiature possono essere meno frequenti, attendendo che il terreno si asciughi senza seccarsi troppo prima di bagnarlo di nuovo. I fertilizzanti sono consigliati, specialmente quelli a base di azoto, per compensare alle carenze nutritive dei terreni aridi. Spesso i rami tendono a diventare improduttivi dopo aver generato i primi frutti. Questi andranno potati in inverno con un taglio netto orizzontale, effettuato alla base del ramo, che impedirà eventuali infezioni che potrebbero intaccare la parte recisa.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO