Coltivazione mirtilli

I mirtilli.

Le piante di mirtillo sono arbusti alti all'incirca 60 centimetri, tipici del sottobosco, della fascia montana e generalmente dei terreni ricchi di humus. Le varie specie si possono suddividere in tre grandi gruppi legati al colore dei frutti: rossi, neri o blu. Sia i frutti che le foglie hanno molte proprietà benefiche, antiossidanti, curative, addirittura ipoglicemizzanti. Si possono consumare come decotti, tisane, mentre i frutti si possono mangiare appena colti o come marmellate, dolci e tutto quello che la fantasia suggerisce. Per sfruttare al meglio gli effetti benefici del mirtillo è bene consumarlo come infuso, decotto, estratto o tintura madre. Se si consumano le foglie, è bene attenersi scrupolosamente alle misure poiché possono essere tossiche in quanto contengono idrochinone, un fenolo che dà effetti irritanti ed allergizzanti.
Mirtilli.

PIANTE GRASSE VERE RARE Myrtillocactus Geometrizans Crestato CON FRUTTO COMMESTIBILE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 200€


La coltivazione del mirtillo americano.

Americano.Il mirtillo americano, conosciuto anche come mirtillo rosso, è tipico dell'America Settentrionale ed è diffuso nelle foreste e zone paludose. Sin dai tempi dei nativi americani viene usato contro le irritazioni del tratto urinario, e oggi si prescrivono integratori a base di mirtillo americano per infezioni o irritazioni. Il mirtillo americano è utile per evitare le recidive in caso di cistite. Coltivare il mirtillo comporta un aumento delle sue dimensioni: se le bacche selvatiche hanno il diametro di circa 0,5 centimetri, il diametro delle specie coltivate arrivano ad 1 o 2 centimetri. La raccolta del mirtillo americano si concentra tra agosto e settembre. Per il mirtillo rosso è necessario l'uso di terreno a ph acido: è bene analizzare il terreno e vedere se è presente il ph giusto prima di iniziare a coltivare questa tipologia di mirtillo. Per aumentare la produzione delle bacche è bene aumentare l'irrigazione delle piante durante i periodi caldi, oltre che apportare humus o terra di brughiera sotto la pianta. La pianta di mirtillo rosso non necessita di potatura, oltre la semplice rimozione dei rami secchi.

  • bacche Mirtillo Il mirtillo appartiene alla famiglia delle Ericacee ed al genere Vaccinum; le specie più importanti sono: il mirtillo nero (Vaccinum myrtillus), il mirtillo rosso europeo (Vaccinum vitis idaea), il mi...
  • pianta mirtilli Appartenente alla famiglia delle Ericacee, il mirtillo, è un piccolo arbusto del genere Vaccinum. E’ tipico delle zone di montagna e cresce ad altitudini comprese tra 500 e 2500 metri. Il nome botanic...
  • Messa a dimora L'aspetto più importante da valutare è il tipo di suolo a disposizione dal momento che l'arbusto, per crescere sano, necessita di un terreno acido (pH tra 4.5 e 5.5). Le piante vengono messe a dimora ...
  • Pianta di mirtilli La pianta di mirtilli si presenta come arbusti o piccoli alberelli. E' caratterizzata da foglie molto robuste e di colore verde scuro. La fioritura, che avviene da maggio a luglio, si caratterizza di ...

Terriccio specifico per acidofile Premium - 3 sacchi 70 lt.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,5€


La coltivazione del mirtillo nero.

Myrtillus Il mirtillo nero è presente sia nella variante europea che in quella americana, nelle zone di montagna tra i 500 ed i 2000 metri d'altezza. La raccolta del mirtillo nero si effettua tra luglio ed agosto. Per coltivare bene il mirtillo nero, si consiglia di preparare l'alloggiamento scavando una buca di 70 x 70 centimetri e riempirla di torba pura. In questo modo si saranno create le condizioni ideali di acidità del terreno e la pianta sarà rigogliosa. Come per tutte le specie di mirtillo, anche qui è fondamentale che il terreno sia adatto, poiché i mirtilli si adattano poco alla varietà dei terreni. Il mirtillo nero è ricco di sostanze , di pro-vitamina A - il beta-carotene che fa bene alla vista - vitamina B e vitamina C. Non è indicato per chi soffre di calcoli renali poiché può causarne la formazione.


Coltivazione mirtilli: La coltivazione del mirtillo gigante.

GiganteIl mirtillo gigante selvatico è tipico dell'America ed è sconosciuto in Europa: qui la coltivazione si sta indirizzando sulle specie domestiche del mirtillo gigante americano poiché è molto conveniente essendo la specie con la resa di frutti maggiore. La raccolta inizia a fine giugno per giungere fino a settembre. La coltivazione del mirtillo gigante ha alcuni caratteri comuni con il mirtillo americano, ovvero il ph del terreno inferiore a 7, abbondanti irrigazioni e apporti autunnali di humus, poiché sono originari dello stesso continente e sono tra le specie meno adattabili alle varie condizioni ambientali. Mentre per il mirtillo americano, non è necessaria la potatura, il mirtillo gigante ha bisogno che si mantengano solo 6 o 7 fusti produttivi e che tutto l'arbusto riceva aria grazie ad un regolare sfoltimento dei rami.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO