Gerani parigini

L'irrigazione

Questa varietà della pianta da ornamento, che prende il nome dall'omonima capitale francese, proviene esclusivamente dall'Africa meridionale e fa parte del grande raggruppamento familiare delle Geraniaceae. La magnifica erbacea risulta molto gradita ed ammirata per il tipico portamento discendente e per la sua policroma infiorescenza, con tinte dal candido al rosso-violaceo. Andrà generosamente e costantemente bagnata durante il periodo primaverile ed estivo, con frequenze anche molto ravvicinate tra loro, mentre le annaffiature saranno limitate nelle stagioni fredde ed effettuate soltanto quando il terreno si presenti prosciugato. I Gerani parigini potranno, in ipotesi, tollerare più facilmente l'assenza periodica delle irrorazioni che le pozze e le stagnazioni idriche nella terra di coltura, potenzialmente assai dannose per il benessere delle sue radici.
Gerani parigini

Wenko - Copertura per Il Balcone di gerani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,57€


La coltivazione

Gerani balcone La sistemazione ideale dei Gerani parigini sarà sicuramente quella in abbellimento di verande e terrazze, all'interno di recipienti di media grandezza, ma ciò non esclude il loro collocamento in altre zone dell'abitazione. In tutti i casi, abbisognerà di un terreno discretamente pregno di sostanze organiche, a cui dovranno indefettibilmente aggiungersi componenti sabbiose e torbacee essenziali per il corretto ed efficiente drenaggio. All'arrivo delle giornate primaverili, la pianta andrà opportunamente rinvasata, impiegando via via contenitori sempre più capienti ed in grado di contenere a perfezione il sistema radicale. Molto importanti per i Gerani saranno anche le periodiche operazioni di potatura. Si dovranno, difatti, eliminare con buona costanza le ramificazioni invecchiate e lacere e tutte le infiorescenze ormai appassite.

  • Geranio macranta Il Geranio macranta è una pianta che è originaria del Sudafrica, ma che si presta molto bene per la coltivazione in serra, in vasi su balconi e terrazzi e anche in giardino in presenza di un clima ade...
  • Varietà di geranio Come molte piante da aiuola, il geranio richiede tanto sole ed un terreno fertile e ben drenato. Per le piantine coltivate in suolo bisogna prestare attenzione quando il terreno diventa secco, in part...
  • Pianta di gerani I gerani vengono considerate piante relativamente resistenti alla siccità ma questo non significa che non bisogna annaffiarle mai. Nella coltivazione del geranio anzi è fondamentale che l'irrigazione ...
  • geranio Illumina i balconi con le sue infiorescenze variamente colorate ed anima le nostre terrazze con una fioritura davvero spettacolare. Stiamo parlando del geranio, pianta a fiore molto apprezzata dagli a...

STI Portavaso Fioriera in Legno grigliato a Culla 50x25x35

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


La fertilizzazione

Geranio edera Ovunque sia l'alloggiamento prescelto, l'erbacea da ornamento dovrà essere accuratamente fertilizzata, onde assumere i giusti nutrienti per la crescita. La fertilizzazione sarà concentrata principalmente nel periodo vegetativo, a cadenze diversificate in relazione al tipo di concime adottato. I fertilizzanti organici di natura solida, caratterizzati dalla costante e progressiva cessione, andranno somministrati alquanto sporadicamente, laddove quelli a natura liquida, disciolti nell'acqua di irrorazione, verranno conferiti con frequenza mediamente bisettimanale, o anche in misura più consistente ove risulti necessario. Dovrà trattarsi di concimi specifici per la tipologia di pianta e possedere adeguata presenza di elementi azotati e potassici, in grado di assicurare corretta crescita e sviluppo assieme alla ricercata rigogliosità della fioritura.


Gerani parigini: Esposizione e patologie

Pianta geranio All'aperto o dentro l'appartamento, la caratteristica ed aggraziata erbacea dovrà trovare sistemazione in un habitat illuminato, con esposizione diretta ai raggi solari per alcune ore della giornata. Si potrà facilmente adattare anche a luoghi parzialmente o finanche del tutto ombrosi, ma ne risentiranno sia il bel fogliame che la policroma infiorescenza. Soffrirà, invece, le condizioni climatiche fredde, tanto da dover essere convenientemente protetta nella stagione autunnale ed invernale con tessuti o altri appropriati materiali. Questo Geranio, infine, potrà essere oggetto di insidie di muffe e marciumi, dovuti all'inefficiente drenaggio, e di attacchi della temibile licenide. In questo caso, si dovrà eliminare la parte ormai danneggiata della pianta e sostituire la terra di coltura.



COMMENTI SULL' ARTICOLO