Geranio macranta

Geranio macranta

Il Geranio macranta è una pianta che è originaria del Sudafrica, ma che si presta molto bene per la coltivazione in serra, in vasi su balconi e terrazzi e anche in giardino in presenza di un clima adeguatamente mite. Un geranio che venga coltivato direttamente nel terreno sarebbe in grado di resistere meglio agli sbalzi termici, alla insufficiente irrigazione e alle malattie e alle infestazioni parassitarie. Il Geranio macranta è molto particolare e apprezzato grazie alla particolare fantasia di colori dei suoi petali e per la forma delle infiorescenze. I fiori sono infatti vellutati, sia semplici sia doppi con colorazioni variabili tra il bianco, il rosa, il rosso, il lilla, l'arancione. Le foglie possiedono una leggera profumazione, si mostrano accartocciate e con un margine leggermente seghettato.
Geranio macranta

Closer To Nature HBKC 22 Cono Vaso appeso con piante artificiali begonie Giallo e Rosso / Gerani Giallo / Vine Leaves Diametro 30 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 100,74€


Coltivazione del Geranio macranta

Fiori di Geranio macranta Il Geranio macranta dovrebbe essere invasato in primavera in un terreno che dovrebbe essere soffice, adeguatamente concimato e con una composizione leggermente acida. La pianta predilige posizioni molto soleggiate, anche se nel periodo della fioritura sarebbe opportuno posizionare le piante in una zona ombreggiata, soprattutto nelle ore più calde. In caso invece le foglie crescano eccessivamente rispetto ai fiori significherebbe che la pianta non riceve una quantità adeguata di luce. Durante il periodo vegetativo, tra maggio e agosto, si dovrebbe provvedere a fertilizzare il terreno ogni 2 settimane con un concime a base di azoto, fosforo e potassio, bagnando preventivamente il terreno, al fine di non rovinare le radici delle piante. La concimazione non dovrebbe mai essere effettuata durante le giornate più calde e quelle più fredde.

  • geranio Illumina i balconi con le sue infiorescenze variamente colorate ed anima le nostre terrazze con una fioritura davvero spettacolare. Stiamo parlando del geranio, pianta a fiore molto apprezzata dagli a...
  • rosa rosa L'amicizia è uno dei doni più preziosi che una persona possa fare a un'altra: non stupisce dunque che, nel linguaggio dei fiori, molte specie assumano il ruolo di esprimere questo importante sentiment...
  • geranio Quello che conosciamo come geranio si chiama, in realtà, Pelargonium o pelargonio, pianta a fiore originaria del Sud Africa. Il pelargonio che comunemente chiamiamo geranio è proprio la specie che v...
  • Un giardino L'importanza del nostro giardino è fondamentale per esprimere e trasmettere la cura e lo stile che abbiamo all'interno della casa. Si sa, un giardino curato sarà lo specchio della cura che noi investi...

Bayer - Baycote Concime Gerani e Piante Fiorite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,8€


Cura del Geranio macranta

Pianta di Geranio macranta Per curare la fioritura del Geranio macranta e stimolarla, sarebbe opportuno eliminare i fiori che risultino appassiti, in modo che non possano produrre i semi. La pianta richiede molta acqua solamente nel periodo estivo, nel quale andrebbe annaffiata ogni sera, ricordandosi di evitare assolutamente di bagnare le foglie. Le annaffiature dovrebbero essere effettuate cercando di non inzuppare troppo il terreno per evitare che si possano instaurare ristagni idrici con conseguenti marciumi radicali. Le temperature troppo rigide e vicine allo zero potrebbero danneggiare irreparabilmente il Geranio macranta. Quindi si dovrebbe provvedere a posizionare le piante in una zona molto luminosa e che abbia temperature superiori ai 2 gradi evitando di innaffiare per tutto il periodo fino al mese di marzo.


Rinvaso del Geranio macranta

Esemplare di Geranio macranta Nel periodo primaverile, prima di provvedere ad un rinvaso delle piante, sarebbe opportuno effettuare una potatura che elimini i due terzi della lunghezza dei rami. Importante sarebbe anche controllare le zolle del vecchio terriccio per assicurarsi che non vi siano parassiti. Una volta che la pianta viene tolta dal vaso andrebbero potate anche le radici nei punti in cui le matasse siano troppo aggrovigliate. I vasi in cui vengono poste le piante dovrebbero garantire un adeguato drenaggio, quindi dovrebbero essere provvisti di fori che andrebbero coperti con cocci in modo che le radici o la terra non li otturino. I gerani potrebbero comunque essere colpiti da malattie provocate da funghi, batteri, virus, parassiti, quindi andrebbero controllate attentamente ed eventualmente dovrebbero essere eliminate quelle più vecchie e rovinate.



  • geranio macranta Ideali per valorizzare balconi e davanzali creando delle vere e proprie aiuole pensili. Questi gerani sono di facile col
    visita : geranio macranta

COMMENTI SULL' ARTICOLO