Alisso

Alisso

L’Alisso è una pianta perenne ed eretta erbacea appartenente alla famiglia delle Brassicaceae. La famiglia al quale appartiene questo genere comprende dalle 75 alle 150 specie se non pure di più, tra cui una quindicina sono specie spontanee. Per distinguere le varie specie, gli esperti, studiano la forma e le caratteristiche del frutto, la forma e le dimensioni delle foglie ed il numero dei semi. La diffusione degli Alissi prevale nelle zone aride, sabbiose ed incolte dell’Europa, dell’Africa del nord, dell’Asia occidentale e di tutti quei paesi che affacciano sul ma mediterraneo. Queste piante presentano un portamento arbustivo cespuglioso e suffruticoso. Gli Alissi sono piante di modeste dimensioni e hanno un fusto legnoso nella parte inferiore ed eretto o ascendente in quella superiore. Presentano un gran numero di foglie non molto grandi e a volte dentate e l’infiorescenza di queste piante sono formate da grappoli terminali. I fiori di tipo attinomorfi ed ermafroditi hanno una colorazione bianca o gialla, in casi molto rari sono di color rosa o porpora (in fase di sboccio). I petali sono quattro ed assumono la forma di un cuore capovolto. Ciò che caratterizzano le piante di Alisso sono i suoi frutti, una siliqua deiscente orbicolare o sub – orbicolare.
fiori alisso

Hortus HMZ0024 Assortimento 8 Buste da Fiore, Assortito

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€


Coltivazione

alisso in giardino Gli Alissi non hanno preferenze per quanto riguarda la posizione di esposizione, è possibile porli sia in luoghi soleggiati che in luoghi semi ombreggiati. C’è da dire però che posizionarli in luoghi molto ombreggiati per periodi poco brevi potrebbe portare a scarse fioriture. Non prediligono temperature particolari ma si consiglia di non farle crescere in ambienti estremamente freddi perché il gelo rischia di rovinare in tempi brevi la piantina. Nel caso in cui succeda non serve ripiantare la piantina da capo data la loro capacità di auto seminarsi, quindi nella primavera successiva spunteranno nuove piantine. Per quanto riguarda le annaffiature, queste piante, sono in gradi di sopportare brevi periodi di siccità e quindi, per ottenere uno sviluppo in tempi ristretti, è consigliabile annaffiare le piantine in modo frequente ed in modo costante. Per aiutare gli Alissi nel loro sviluppo potremmo somministrare del concime per piante da fiore ogni 15 – 20 giorni, questo va diluito nell’acqua utilizzata per le annaffiature. Sono piante che si adattano facilmente a qualsiasi tipo di terreno ma per una risultato ottimale si consiglia di piantarle in un terriccio fertile, sciolto e ben drenato. Per favorire il drenaggio dell’acqua è possibile aggiungere della torba o della sabbia al terreno utilizzato.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

Calceolaria Uniflora rari Semi perenne fiore,., 100 semi / pacchetto, semi borsa Slipper Fiori della Madonna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Messa a dimora, rinvaso, riproduzione

alisso La messa a dimora avviene nei mesi di aprile – maggio estraendo la pianta dal suo vaso facendo attenzione a non danneggiare le radici e sotterrandola in una buca abbastanza profonda da contenere appunto le radici. Il rinvaso avviene nel momento in cui ci accorgiamo che il vaso è diventato troppo piccolo per la pianta. La riproduzione dell’Alisso può avvenire secondo due metodi: il primo è quello per seme, il secondo quello per talea. La semina va effettuata ponendo direttamente i semi a dimora nei mesi di maggio – giugno. Per la riproduzione per talea invece si estrae una talea di 6 -7 centimetri e si pone in un contenitore per far in modo che fuoriescono le radici. Quando nasceranno i germogli e la pianta si sarà irrobustita possiamo porla in un vaso definitivo. La fioritura dell’Alisso avviene nei periodi che vanno da aprile ad ottobre. I suo fiori piccoli, delicati e profumati sono riuniti ad infiorescenze ad ombrella. Molto apprezzati i suoi fiori per il loro aspetto colorato e vivace, infatti i fiori possono essere di colore bianco, porpora, rosa e giallo.


Altre curiosità

alisso Le piante di Alisso non hanno bisogno di essere potate, l’importante è rimuovere le foglie ed i fiori secchi e quelle parti della pianta danneggiate. Nel fare questo lavoro è consigliabile l’utilizzo di forbici o coltelli affilati e disinfettati in modo da evitare malattie ed infezioni o da riportare danni alla piantina. Molto apprezzati i suoi fiori per il loro aspetto colorato e vivace, infatti i fiori possono essere di colore bianco, porpora, rosa e giallo. Date le sue fioriture abbondanti e colorate spesso viene associato ad altri tipi di piante come l’iberide, l’arabide e al phlox. Attraverso queste associazioni di piante è possibile creare delle macchie di fiori che danno quel tocco di colore al nostro giardino di casa. Queste piante sono particolarmente resistenti agli attacchi dei parassiti e alle malattie che portano all’indebolimento. Nonostante siano resistenti possono essere attaccate da parassiti come le cocciniglia e dagli afidi. Per rimuovere gli insetti in caso di attacco si consiglia di “lavare” la piantina con una spugna ma, nel caso in cui il lavaggio non basta, dovremmo provvedere con l’acquisto di un antiparassitario specifico per la pianta ed i tipi di parassiti. Quando ci rechiamo in un punto vendita per acquistare un Alisso dobbiamo focalizzare attentamente la nostra attenzione sulla pianta che ci viene mostrata e che andremo ad acquistare. La prima cosa da verificare è lo stato di salute della pianta, equivale a dire che bisogna controllare se la pianta presenta delle parti già secche e danneggiate e se sulla piantina notiamo la presenza di parassiti.



  • alisso L'alyssum saxatile è una pianta vivace sempreverde di tipo tappezzante, originaria del continente europeo. L'alisso pere
    visita : alisso

COMMENTI SULL' ARTICOLO