Begonia

vedi anche: Begonia

Come innaffiare la begonia

L'innaffiatura della begonia è un processo piuttosto semplice: la pianta infatti, provenendo da regioni con clima temperato caldo ed anche tropicale, non presenta delle necessità particolari. Le bagnature della begonia devono essere frequenti ma non eccessive. Ogni qual volta si intende procedere con l'innaffiatura è importante controllare se il terreno sia asciutto. Al contrario, procedendo ad una bagnatura quando il terreno è ancora umido, si rischia di sommergere le radici della pianta e dunque, causare la conseguente marcitura. Il processo di innaffiatura varia a seconda delle stagioni. Le bagnature devono essere più frequenti in estate e vanno successivamente ridotte progressivamente in inverno. Un altro accorgimento da mantenere in estate, è la vaporizzazione delle foglie, processo da interrompere in inverno.
fiori begonia

Il Kit Fiori Gourmet di Plant Theatre - 6 varietà di fiori commestibili da coltivare - regalo ottimale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come curare la begonia

Fiori di begonia Per una corretta cura della begonia è importante scegliere l'esatta esposizione al sole della pianta. Generalmente si procede posizionando la begonia in una zona soleggiata o parzialmente ombreggiata. La temperatura ideale della pianta si aggira attorno ai 18 o 20 gradi ed in inverno è importante che non scenda al di sotto dei 5 gradi. Il periodo più adatto per piantare la begonia è intorno a marzo o aprile. E' consigliato inizialmente posizionare la pianta in un vaso con una profondità di 7/8 cm per poi aumentare le dimensioni del vaso fino ad arrivare a 15/20 cm.Per ottenere fiori più grandi occorre ridurre la pianta ad un solo fusto lasciando solo qualche piccola ramificazione laterale. I rami sfioriti vanno potati in marzo, prima di procedere al rinvaso della begonia. Cimare spesso per evitare la formazione di rami troppo lunghi e sottili.

  • Begonia dragon Tra le mille specie di begonie attualmente note, la varietà dragon vanta notevole popolarità in Europa, per via della bellezza della pianta e dei suoi fiori. La begonia non è una pianta autoctona del ...
  • Begonia pendula Alla famiglia delle Begoniaceae appartengono circa mille specie di begonie, piante che derivano il loro nome da un governatore di Santo Domingo particolarmente appassionato di botanica e, in particola...
  • Begonie La Begonia comprende un migliaio di esemplari tra specie e ibridi, di origine tropicale, soprattutto dell'Africa, dell'Asia e dell'America meridionale (in particolare del Brasile). Sono piante perenni...
  • Ibrido di begonia tuberosa Appartenente alla famiglia delle Begoniaceae, la begonia tuberosa è una pianta annuale (anche se non mancano le varietà perenni), originaria delle aree tropicali e subtropicali, in particolare America...

GRÜNTEK Forbici e Cesoie da Potatura. Taglio Bypass, Antiaderenti. Cesoia da Giardino Universale (Lama 48 mm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 5€)


Come concimare la begonia

Esemplare di begonia La begonia necessita di un terreno ricco di sostanze organiche. Il terreno adatto può essere composto per metà da torba e per metà da sostanze quali la sabbia, l'argilla espansa o la perlite. Per concimare la begonia si procede utilizzando un concime ben bilanciato in cui sodio, fosforo e potassio siano presenti in egual misura. Se si vuole favorire la fioritura della pianta, si può sceglire un concime maggiormente ricco di fosforo e potassio. Generalmente, si concima durante la stagione vegetativa, da marzo a settembre, e si procede ogni 20 giorni. Questi interventi vanno sospesi durante la stagione invernale. Prima della completa sospensione, si consiglia l'uso di un concime a lenta cessione per assicurare alla pianta i nutrienti sufficienti.E' consigliato procedere con un concime liquido che deve essere diluito con l'acqua destinata all'innaffiatura rispettando le proporzioni suggerite.


Begonia: Malattie della begonia

Fiori di begonia Molto spesso i tuberi e le radici sono colpite dai punteruoli che perforano i tuberi e si attaccano alle radici.La begonia è spesso anche colpita dagli acari che attaccano i boccioli e deformano le foglie.Inoltre, tra le varie malattie le più comuni risultano essere le muffe grigie che si presentano come macchie scure sulle foglie e sui fiori e come macchie chiare e polverulente sugli steli. In questo caso è bene controllare l'umidità del suolo e arieggiare l'ambiente attorno alla begonia. Altra cosa da fare è eliminare le zone della pianta già colpite dalla muffa.Un'altra possibile malattia della begonia consiste nel marciume radicale, causato spesso da un'eccessiva irrigazione della pianta. E' possibile salvare la begonia estraendola dal terreno e pulendo per bene i tuberi ed i rizomi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO