Petunie e surfinie

Informazioni generali su petunie e surfinie

Appartenenti alla famiglia delle Solanaceae, la petunia è una pianta erbacea originaria dell'America latina, in particolare del Brasile. Sono dotati spesso di fusti dal portamento prostrato o ricadente, con fitte ramificazioni, caratterizzate da foglie di un verde chiaro e rivestite da uno strato cuticolare che le rende leggermente appiccicose. I fiori hanno corolla tubulare e sono posti su fusti terminali o ascellari; coprono tutte le tonalità del blu, del viola e del rosa. Le surfinie sono una varietà di petunia, creata in Giappone incrociando piccole piante a portamento rampicante con le classiche petunie. Raggiungono altezze maggiori a quelle delle petunie (2 metri contro 0,25-0,30 metri) e hanno infiorescenze più resistenti al freddo. Proprio queste ultime sono formate di fiori imbutiformi, doppi o semplici, variamente colorati.
Surfinia a fiori rossi

Compo 1086202005 Concime per Surfinie e Petunie, 1 L, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€
(Risparmi 0,07€)


Tecnica di coltura ed esposizione di petunie e surfinie

Meravigliosa varietà di surfinie Appartenenti alla famiglia delle Solanaceae, la petunia è una pianta erbacea originaria dell'America latina, in particolare del Brasile. Sono dotati spesso di fusti dal portamento prostrato o ricadente, con fitte ramificazioni, caratterizzate da foglie di un verde chiaro e rivestite da uno strato cuticolare che le rende leggermente appiccicose. I fiori hanno corolla tubulare e sono posti su fusti terminali o ascellari; coprono tutte le tonalità del blu, del viola e del rosa. Le surfinie sono una varietà di petunia, creata in Giappone incrociando piccole piante a portamento rampicante con le classiche petunie. Raggiungono altezze maggiori a quelle delle petunie (2 metri contro 0,25-0,30 metri) e hanno infiorescenze più resistenti al freddo. Proprio queste ultime sono formate di fiori imbutiformi, doppi o semplici, variamente colorati.

  • piante giardino Le piante da giardino comprendono tutte quelle specie vegetali e floreali che possono avere una particolare funzione decorativa per il nostro giardino. La scelta di queste piante va fatta in base alle...
  • piante giardino fiorite La natura, ogni giorno, ci regala tantissime specie di piante da usare nei nostri giardini. Piccole, grandi, erbacee, arbustive ed a fiore, le piante da giardino sono davvero infinite. Non è facile ...
  • Oleandro Nerium Oleander Di grande suggestione ed eleganza, l'oleandro è una pianta diffusa sin dall’antichità con funzione ornamentale, per via dei suoi fiori dal colore acceso. L’oleandro, o Nerium Oleander, è originario de...
  • Weigelia pianta La Weigelia è una pianta che ha origine nelle aree tropicali dell’Asia. Tuttavia, nel corso degli anni è diventata una frequente ospite dei giardini e degli spazi verdi anche in Italia, grazie al fasc...

Vaso fioriera per ringhiera, serie Lofly Railing ovale, altezza 25 cm, colore: lime

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,29€


Tipologia del terreno e concimazione di petunie e surfinie

Petunie coltivate a siepe Generalmente petunie e surfinie vengono coltivate in vaso, ma è comunque possibile metterle a dimora direttamente a terra, preferendo per questo scopo piante a sviluppo contenuto o strisciante, in modo da sfruttarne le caratteristiche nella composizione di meravigliose aiole. Petunie e surfinie necessitano di un terreno particolarmente ricco di sostanza organica, che può essere ottenuto mescolando tra loro comune terriccio da giardino, torba e sabbia grossolana. Quest'ultima impedirà la formazione di ristagni idrici al momento dell'innaffiatura, che potrebbero danneggiare la pianta fino a farla marcire. Al momento del rinvaso insieme al terriccio andrà mescolato anche un concime a lenta cessione, mentre al momento delle irrigazioni si dovrà utilizzare un fertilizzante liquido povero di azoto.


Petunie e surfinie: Metodo di annaffiatura e potatura di petunie e surfinie

Petunie coltivate in vaso Per quanto riguarda l'irrigazione, petunie e surfinie sono ugualmente molto esigenti, tanto da richiedere da parte di chi le coltiva una particolare attenzione. Da evitare categoricamente sono le innaffiature eccessive e molto frequenti, soprattutto per evitare ristagni idrici che porterebbero a marcire il colletto. D'altra parte queste piante non sono in grado di sopportare molte ore di siccità, finendo con l'appassire molto velocemente. In definitiva si consiglia di annaffiarle ogni 2-3 giorni, avendo cura che il terreno sia completamente asciutto, prima di procedere con l'irrigazione successiva. Petunie e surfinie richiedono un intervento di potatura solo in estate, quando si affaticano e i fusti iniziano a diventare gialli: in questi casi è sufficiente sfoltirle e ridurne la lunghezza dei fusti della metà o anche di un terzo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO