Pianta nuova guinea

vedi anche: Fiore nuova guinea

Pianta nuova guinea

La Nuova guinea appartiene al Genere Impatiens, della Famiglia delle Balsaminaceae.Nel suo habitat naturale è una pianta a sviluppo perenne, dove cresce a formare arbusti sempreverdi, di forma rotonda e con una fioritura quasi ininterrotta per tutto l'anno.Il nome popolare di "bella di vetro" è legato alla sua caratteristica preponderante: i fusti sono talmente fragili da spezzarsi al minimo contatto. La pianta Nuova guinea è vigorosa, possiede foglie lanceolate, verde scuro ed emette fiori sgargianti, di media dimensione con tonalità che vanno dal bianco al rosa, passando per il rosso.Una curiosità: il termine Impatiens deriva "dall'impazienza" con cui queste piante vogliono liberarsi dei semi: nella tarda estate basta toccare un fiore perché tutt'intorno vengano scagliati i semi.
Bordura con Nuova guinea

EVADE Diserbante Selettivo Erbicida Arbusticida per Tappeti Erbosi 1 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,8€


Cure colturali

Nuova guinea La pianta Nuova guinea vive bene in mezz'ombra, anche in una posizione soleggiata, ma al riparo di un grosso albero o di un cespuglio alto, che la proteggano dai raggi solari diretti. Potete piantarla in piena terra o in vaso, vive bene in entrambi i casi.Durante l'estate le annaffiature, per le piante in giardino, devono essere copiose ed abbondanti, ma senza far ristagnare l'acqua. Per le piante allevate in casa annaffiature più moderate. Dannosa alla stessa maniera è la siccità, quindi terreno sempre fresco.Per incrementare la fioritura, durante la stagione vegetativa, ogni 10 giorni aggiungete del concime per piante fiorite all'acqua di irrigazione. Potete anche mescolare del concime a lenta cessione al terreno.

    Nuova casa Jardin Plants 100PCS Semi Phlox Officinale Flower Garden Decoration Mini Bulbi da fiore Perenne Seme

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


    Moltiplicazione

    Semi di Impatiens La moltiplicazione di queste piante è facilissima, per seme o per talea, indifferentemente. L'unico neo della talea è che le cultivar moderne propagate in questo modo difficilmente manterranno nel tempo le caratteristiche dei fiori. Da questo punto di vista il seme dà sicuramente maggiori garanzie.Detto questo se volete propagare la vostra pianta nuova guinea non avete che da prelevare le talee in autunno o in primavera oppure in autunno o tardo inverno se avete optato per il seme, il substrato ideale è costituito per metà da torba e per metà da torba.In ogni caso dovrete metterli a dimora in primavera, quando le temperature notturne non scenderanno più sotto i 15° C, fate attenzione perché il freddo uccide le Nuova guinea.Per quanto riguarda il terreno deve essere ricco di materia organica, leggero e fresco.


    Principali parassiti e patologie

    Una coccinella al lavoroLa Nuova guinea è piuttosto resistente. Può succedere, però, che alcuni parassiti la attacchino.Come muffe dovete stare attenti alla botrite e all'oidio che sono favorite dai ristagni d'acqua e dalla scarsa ventilazione. Se necessario potete intervenire con dei prodotti specifici.Per quanto riguarda gli insetti attenzione agli afidi e al ragnetto rosso che si cibano delle foglie e dei nuovi germogli; mentre le larve di lepidottero amano le foglie. Anche le lumache possono cibarsi della vostra pianta, se viene allevata all'esterno.Per contrastarli, lotta biologica con le coccinelle, arcinemiche degli afidi; con Phytoseiulus persimilis un acaro predatore del ragnetto rosso e con Bacillus thuringiensis per i bruchi oppure insetticida; sale a terra intorno al vaso per le lumache.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO