Stella di natale cura

Caratteristiche generali della Stella di Natale

Il nome "Poinsettia" deriva da Joel Roberts Poinsett, il primo ambasciatoredegli Stati Uniti in Messico che portò la pianta negli USA nel 1825. L'ambasciatore era rimasto colpito da questa pianta, spontanea in Messico, di cui si usavano le foglie rosse, cioè le brattee, per tingere i tessuti, mentre con il lattice che fuoriusciva dai rami si ricavava un'insetticida.La sua fioritura è di una bellezza disarmante anche se tutti pensano che i fiori siano quelli rossi mentre, in realtà, quelle sono le brattee; invece il vero fiore è di colore giallo, molto piccolo, chiamato ciazio e si trova all'interno delle brattee. Una curiosità: le brattee nelle varietà originali di Stella di natale sono rosse, ma le ibridazioni eseguite nel tempo hanno creato cultivar a brattee bianche, rosa e screziate.
Ibridi di Poinsettia

Snowflake Lampada del proiettore - Spotlight Paesaggio LED, multicolore parete della decorazione del giardino per la festa di Natale, corpo in alluminio e Grado impermeabile IP65 alta luminosità (Per color fiocchi di neve)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,19€
(Risparmi 31,7€)


Stella di Natale cura

Fiori della Stella di Natale E' una pianta Brevidiurna, per cui la fioritura avviene in inverno, quando le giornate sono più brevi: per fiorire bene la pianta deve vivere più ore della giornata al buio. Chi vuole una bella fioritura dalla Stella di Natale cura molto questo aspetto. Solitamente viene gettata dopo le feste natalizie, quando comincia a perdere le brattee, pensando che sia sofferente; ma è il suo ciclo vitale, anzi, se curata bene può divenire una bellissima pianta verde d'appartamento. Cresce bene in una veranda, in un alloggio fresco o per una scala: l'importante è che siano luminose, con una temperatura sui 20°C. Attenzione all'umidità: il terreno non deve seccarsi, ma senza far depositare l'acqua nel sottovaso, da svuotare dopo le innaffiature.

    Lianqi Le luci della tenda della stella del LED di 2M / 6.6ft, Le Multicolore luci Stringa del Fairy , Lampade decorative impermeabili decorative per la festa di Natale di nozze Festa Ristorante Hotel Indoor Decorazioni all'aperto illuminazione Stringa con 12 stelle 138 Leds 8 modi Flash Plug EU (RGB)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,98€


    Coltivazione delle Stelle di Natale

    Giovani Stelle di Natale Dopo le feste mettetela in un posto fresco e luminoso, con una temperatura tra i 16 ed i 18°C, non fatela scendere sotto i 15 °C. In primavera accorciate i rami almeno della metà, dopo che i fiori sono seccati. Nei punti in cui avete reciso i rami cospargete con zolfo in polvere. In estate la pianta va messa all'aperto, cominciando a concimarla con un fertilizzante ricco di potassio e fosforo e a metà estate si rinvasa; in un vaso con un substrato ricco di torba e ben drenato. Si porrà nuovamente all'interno nel mese di ottobre. La Stella di Natale si riproduce per talea, usando una lametta ben disinfettata per non tramettere malattie e non schiacciare il ramo con eventuali forbici. Tenetela in un bicchiere con acqua tiepida e una volta radicata, interratela.


    Stella di natale cura: Principali parassiti e patologie della Stella di Natale

    Avvizzimento da marciume radicale I problemi più facilmente riscontrabili nella Stella di Natale sono dovuti all'umidità ambientale e alle annaffiature. Le annaffiature scarse provocano l'afflosciamento delle foglie; per contro, un terreno troppo bagnato provoca maculature brune sul fogliame che si affloscia. L'aria ambientale secca causa il raggrinzimento dei margini fogliari. Ma le scorrette cure colturali possono anche portare la pianta a sviluppare muffe, di cui la botrite è, forse, la più temibile. Si manifesta come una polvere grigia, sottile sulle foglie o alla base del fusto, a rapido sviluppo. Trattate con un anticrittogamico e sospendete le annaffiature. Gli afidi formano una patina appiccicosa sulle foglie. Non dimenticate che per avere una bella Stella di Natale cura e attenzione sono fondamentali.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO