Talea geranio

Definizione di talea

La talea è una porzione vegetale prelevata da una pianta madre e sistemata nel terreno o in acqua ai fini della radicazione e della generazione di un nuovo individuo. In natura ed in giardinaggio moltissime piante (erbacee o a portamento arboreo) si riproducono mediante questa operazione, sfruttando l’elevata capacità rigenerativa dei tessuti vegetali. In alcune specie, come il geranio, la radicazione della talea avviene semplicemente piantando un rametto sano e robusto nel terreno, mentre in altre specie è necessario tenere in acqua il rametto per un certo tempo, per favorire la nascita delle radici da piantare successivamente nel terreno. Sovente la zona da recidere si trova poco sopra l’attaccatura di una gemma, e l’operazione si esegue con un taglio netto mediante forbici o cesoie ben affilate e sterilizzate. Alcune piante necessitano dell’applicazione di un ormone radicante, facilmente reperibile nei vivai specializzati.
Una talea messa in acqua per favorire la radicazione

Targhetta piante Spina erba Smaltata, Verbena del limone, Picchetto 25 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,44€


Cenni botanici sul geranio

Piante di geranio il genere Pelargonium annovera oltre 250 specie piante a portamento arbustivo o cespuglioso originarie del continente africano (la maggior concentrazione di specie si trova in Sud Africa). Note volgarmente come gerani, sono oggigiorno diffuse in tutto il mondo a scopo ornamentale e, oltre alle numerose specie, sono state selezionate numerose varietà e sottospecie, nonché ibridi, coltivabili in vaso. In base alla specie d’appartenenza, il geranio ha dimensioni che variano dai 20-30 centimetri fino al metro e mezzo per le specie a portamento arbustivo. Le foglie sono sovente cuoriformi o sferiche, caratterizzate da piccole pieghe e rada peluria; variano dal verde chiaro al verde scuro. I fiori, raccolti in ampie infiorescenze rotonde o a pannocchia, sono piccoli e composti da cinque petali vellutati, variabili dal bianco crema al porpora intenso, passando per l’arancio ed il rosso.

  • geranio Illumina i balconi con le sue infiorescenze variamente colorate ed anima le nostre terrazze con una fioritura davvero spettacolare. Stiamo parlando del geranio, pianta a fiore molto apprezzata dagli a...
  • rosa rosa L'amicizia è uno dei doni più preziosi che una persona possa fare a un'altra: non stupisce dunque che, nel linguaggio dei fiori, molte specie assumano il ruolo di esprimere questo importante sentiment...
  • geranio Quello che conosciamo come geranio si chiama, in realtà, Pelargonium o pelargonio, pianta a fiore originaria del Sud Africa. Il pelargonio che comunemente chiamiamo geranio è proprio la specie che v...
  • Un giardino L'importanza del nostro giardino è fondamentale per esprimere e trasmettere la cura e lo stile che abbiamo all'interno della casa. Si sa, un giardino curato sarà lo specchio della cura che noi investi...

KING DO WAY Vaso Pensile Cesto Sospeso Fiore Giardino in Acciaio Fioriera da Appendere Metallo Marrone 25cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 34,24€)


La talea del geranio

Talee di geranio La talea del geranio rappresenta la soluzione migliore per ottenere nuovi esemplari da coltivare. Prima di tutto, scegliere una pianta madre robusta e in salute; il geranio ospita sovente molti parassiti che attaccano i rametti apicali, come ad esempio la Licenide del geranio, una piccola farfalla importata dal Sud Africa e i cui bruchi si nutrono dello strato interno dei rami giovani. Constatata la buona salute della pianta, si procederà a recidere all’inizio dell’estate un rametto di circa dieci centimetri, mediante l’ausilio di una cesoia ben affilata e sterilizzata. Il taglio deve essere obliquo ed effettuato sotto ad un nodo, avendo cura di eliminare le foglie basali e le infiorescenze qualora ci fossero. Ottenute le talee si procederà a piantarle in piccoli vasetti singoli adoperando del terriccio universale arricchito di materiale drenante (perlite o vermiculite), tenuto ben umido mediante nebulizzazioni frequenti.


Talea geranio: Cura delle talee e travaso

Gerani bianchi e rossi Nel giro di poche settimane le talee radicheranno, ottenendo così dei nuovi individui. I vasetti vanno esposti in un’area luminosa ma non al sole diretto, con temperature che oscillano tra i 20 ed i 25 gradi centigradi; per questo motivo è consigliabile effettuare la riproduzione agli inizi dell’estate, dal momento che in autunno o in primavera le temperature notturne comprometterebbero la crescita della pianta. Quando le talee avranno raggiunto un’altezza di 15-20 centimetri e compariranno foglie nuove, si potranno trasferire in vasi più grandi o interrarli direttamente in giardino, in una zona semi ombreggiata o assolata a seconda della varietà. Molte specie hanno un portamento rampicante e necessitano di supporti su cui crescere, altre si sviluppano verso il basso e si prestano agevolmente alla coltivazione in vasi sospesi, ma generalmente il geranio ha un portamento arbustivo o cespuglioso. La potatura si effettua in autunno o all’inizio dell’inverno, eliminando i rametti, le foglie ed i fiori secchi.


Guarda il Video
  • talea geranio I gerani sono delle piante bellissime che abbelliscono con semplicità e sono facili da coltivare, in quanto non richiedo
    visita : talea geranio

COMMENTI SULL' ARTICOLO