Verbena

Giardino con piante

Un giardino che si definisca tale e che desideriamo assolva a tutti i suoi “compiti” deve necessariamente essere arredato con tante belle piante; in effetti ciò che ha portato l’hobby del giardinaggio agli elevati livelli di apprezzamento che ottiene oggi in tutto il mondo è proprio la capacità di far sentire le persone in uno spazio tutto loro, di metterle a contatto con la natura impegnandosi sia fisicamente che mentalmente in modo da entrarne in simbiosi ed ottenere tutti i benefici della vita naturale: relax, serenità, annullamento di ogni fretta compulsiva e di tutto lo stress del raggiungere risultati vari. Per far questo le piante sono fondamentali, perché è proprio il loro ossigeno e la loro calma immobile ma sempre viva che permette i positivi effetti già citati. Ma arredare un giardino con le piante giuste non è semplice, anche perché molte volte siamo costretti a porci da soli dei limiti, sia in termini di spazio che in termini climatici. Dal punto di vista economico invece non bisogna preoccuparsi perché raramente le piante costano tanto, mentre lo spazio a disposizione è fondamentale sia per la pianta (che necessita del minimo per vivere in salute) e sia per noi, in quanto dobbiamo comunque far sì che il tutto sia vivibile.
fiori verbena

Box Kit Fioriera Balconiera Rettangolare Verbena con Sottovaso 40cm, colore: terracotta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,09€


Piante annuali e perenni

verbena spontanea Tutti sanno che accostandosi al giardinaggio si accetta di entrare in un meccanismo, in un patto tra noi ed il nostro giardino che prevede un impegno costante nei suoi confronti e soprattutto nei confronti delle piante, perché esse necessitano di alcune attenzioni per sopravvivere e rendere al meglio delle loro possibilità. Molte persone non gradiscono che il loro lavoro si perda nell’arco di due stagioni (primavera ed estate) per via della fine del ciclo di vita delle piante, mentre altre persone non gradiscono il fatto che il giardino diventi “spoglio” quando sopraggiunge l’inverno. Detto che alla natura non si può comandare e che d’inverno ogni cosa è più spenta, la soluzione a questi problemi è scegliere di arredare il giardino con una pianta annuale o addirittura con una pianta perenne: queste specie vegetali hanno cicli di vita che vanno dall’intero anno solare fino a più anni, e giustificano i lavoretti che sono necessari per piantarle, farle crescere e curarle. In effetti sono molte le specie che corrispondono a questa descrizione, soprattutto quelle appartenenti al raggruppamento degli arbusti o delle piante di grande dimensione, le quali hanno spesso anche grande longevità.

  • Foto di Cedrina La cedrina, detta anche erba citrina o erba luigia, appartiene alla famiglia delle Verbenacee, al genere Lippia ed alla specie citriodora. È una pianta perenne, alta 1,5-2 m ed ampia 1-1,5 m, che assu...
  • Foto di Erba di San Pietro L’erba di San Pietro, detta anche erba amara, appartiene alla famiglia delle Composite, al genere Balsamita ed alla specie major. È una pianta erbacea perenne, alta 80-100 cm, con un portamento eretto...
  • Foto di Ruchetta selvatica La ruchetta selvatica, denominata anche erba ruga, appartiene alla famiglia delle Crucifere, al genere Diplotaxis ed alla specie tenuifolia. È una pianta erbacea perenne alta da 50 cm fino ad 1 m, con...
  • pianta di salvia La salvia, denominata anche salvia comune o domestica, appartiene alla famiglia delle Labiate, al genere Salvia ed alla specie officinalis. È una pianta perenne alta e larga da 30 a 70 cm, con un port...

Kit 2 fioriere balconiere rettangolari Verbena con sottovaso, lunghezza 60 cm, colore: terracotta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,46€


La verbena

Una specie vegetale che, a seconda della variante, si presenta come annuale o vegetale e che ha molte caratteristiche ben indicate con il giardinaggio è la verbena: si tratta di una pianta erbacea che si presenta di piccole dimensioni e con un’estetica leggermente disordinata che a primo acchitto fa pensare ad una pianta spontanea, tanto che la derivazione latina della sua denominazione si riferisce proprio a “rametti” e “sterpi”. Più propriamente si è studiata una derivazione celtica del suo nome che significherebbe “scacciare via pietre”; inizialmente non ha senso, perché parliamo di una pianta di piccole dimensioni, ma approfondendo lo studio della popolazione celtica si nota che essi sono stati dei grandi studiosi delle piante come medicinali e quindi capiamo che le pietre del nome della verbena sono in realtà i calcoli renali: questo antico ma straordinario popolo aveva capito che gli infusi di verbena aiutavano a prevenire ed a smaltire i calcoli renali, una insufficienza da sempre diffusa nella popolazione umana. Tutto ciò grazie al fatto che la verbena sia in grado di avere effetti emollienti, antidolorifici, rilassanti, spasmolitici e rinfrescanti. Nello specifico si utilizzano per questi scopi varie parti della pianta, ma soprattutto le foglie ed i fiori.


Verbena: La pianta

Nella sua descrizione abbiamo evidenziato le proprietà che la verbena possiede ma forse abbiamo trascurato un po’ la sua componente estetica, definendola anzi poco piacevole. In effetti non potrebbe esserci cosa più falsa e dimostrazione ne è il fatto che la verbena viene utilizzata proprio come pianta per arredare giardini; e ciò avviene con enorme successo, grazie al fatto che la verbena disegna dei piccoli cespugli sul terreno che è facile controllare e plasmare come più ci piace e soprattutto che questi cespuglietti si riempiono spesso di bei fiorellini di colore chiaro. In generale anche lo stelo della pianta e le sue foglie sono esteticamente interessanti: lo stelo si mostra quadrangolare, ovvero con quattro lobi riuniti a quadrato, mentre le foglie sono dentate e presentano delle nervatura piuttosto evidenti. Nel mondo esistono una serie di feste dedicate alla verbena, tra cui una in Spagna molto frequentata; ma questa pianta è davvero presente nella cultura mondiale sia perché comparsa in un’opera di Puccini e sia perché, per gli amanti del genere dark, essa risulta avere un effetto inibitorio sui vampiri. A conferma di ciò, esse viene più volte utilizzata con questo scopo nella maggior parte delle recenti serie televisive americane dedicate ai vampiri.



COMMENTI SULL' ARTICOLO