Anemone giapponese

Caratteristiche principali dell'anemone giapponese

Col termine di anemone giapponese s'intende indicare una serie di anemoni che, alle nostre latitudini, regalano splendide fioriture concentrate nel periodo autunnale. Questi fiori sono originari dei paesi orientali e appartengono alla numerosa famiglia delle ranuncolaceae. Sono piante erbacee perenni e presentano foglie di un bel colore verde chiaro lucido abbastanza grandi. I fusti che si dipartono dal cespuglio di foglie basale sono a portamento eretto e poco ramificati. Con i primi freddi autunnali compaiono le prime infiorescenze caratterizzate da una corolla formata da cinque o sei petali. La loro colorazione varia dal bianco al rosa mentre il centro in genere è di un bel giallo brillante. In inverno la parte aerea muore mentre le radici rimangono vitali.
Fiori di anemone giapponese

Vivai Le Georgiche Vitex Agnus-Castus (Agnocasto)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,6€


Esposizione e annaffiature

Varietà di anemone giapponese L'anemone giapponese preferisce essere messo a dimora in zone ben soleggiate. Può crescere bene anche in mezz'ombra soprattutto se il luogo dove abitate è soggetto ad estati caratterizzate da temperature elevate. Per evitare che gli steli si rovinino, è consuetudine posizionarli in un luogo riparato dalle intense correnti d'aria. Per quanto riguarda l'irrigazione, gli anemoni non hanno bisogno di essere annaffiati poiché sopportano molto bene anche i brevi periodi di siccità. In genere le piogge sono più che sufficienti per soddisfare i loro fabbisogni idrici. Nella stagione invernale entrano in riposo vegetativo e non hanno bisogno di attenzioni specifiche. Per incentivare la produzione di butti a primavera si può concimare abbondantemente il terreno con dello stallatico.

  • Un esempio di anemone di colore bianco Gli anemoni sono fiori che crescono su delle piante erbacee perenni e bulbose. Ne esistono tantissime specie e questi fiori possono essere di tanti colori, rossi, blu, rosa, bianchi o viola: sbocciano...
  • Giardino moderno L'architettura da giardini ha sempre utilizzato per la propria versatilità la specie di sempreverde Boxus sempervirens, più comunemente conosciuta con il nome di Bosso o Mortella. Utilizzata nell'arte...
  • varietà di rose Il ruolo dei fiori da esterno è quello di animare un giardino, un terrazzo oppure il balcone. Esistono molte specie di fiori che rispondono a questa esigenza: elenchiamone alcune. L'ortensia ad esempi...
  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...

1 PIANTA DI VIBURNO TINUS ARBUSTO SEMPREVERDE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Il terreno ideale

Cespuglio di anemone giapponese Gli anemoni giapponesi prosperano nei terreni ricchi di sostanze nutritive purché siano ben drenati. Il ristagno dell'acqua può provocare importanti problemi di marciume all'apparato radicale portando alla morte in tempi rapidi gli esemplari che ne sono colpiti. Prima di mettere queste piante a dimora, smuovete il terreno con una zappa e miscelatelo con abbondante sabbia di fiume. Arricchitelo con del concime organico e poi procedete ad interrare le loro radici. Se notate che le foglie iniziano a ingiallire senza alcuna ragione apparente, è probabile che la pianta abbia bisogno di essere adeguatamente nutrita. Procuratevi un concime liquido ad azione rapida e somministrateglielo diluito in acqua seguendo rigorosamente le dosi riportate sulla confezione.


Anemone giapponese: La moltiplicazione degli anemoni giapponesi

Fiore di anemone giapponese visto da vicinoL'anemone giapponese è costituito da cespi che possono essere divisi con estrema facilità. Questa operazione deve essere effettuata o agli inizi della primavera oppure alla fine del mese di settembre. Le varietà che non sono ibride possono essere propagate anche mediante la semina. Le piantine dovranno essere messe a dimora a un anno di distanza dalla formazione dei primi germogli. Solo così eviterete che il freddo invernale possa rovinare gli anemoni non ancora abbastanza forti per resistere alle basse temperature. I fiori inizieranno a comparire a distanza di tre anni dalla semina o di due dalla creazione delle nuove piante mediante la divisione dei ceppi. Queste piante perenni sono particolarmente resistenti e alle nostre latitudini hanno pochi parassiti che le possono attaccare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO