Anemone japonica

Caratteristiche principali dell'anemone japonica

L'anemone japonica è una pianta da fiore, facile da coltivare. Si tratta di una bulbosa che fiorisce nel periodo compreso fra la fine di agosto e ottobre, quando molte altre piante entrano in riposo vegetativo. Il genere anemone japonica in realtà non esiste ma si tratta piuttosto di un raggruppamento convenzionale che include una serie di anemoni fiorenti in autunno. Queste varietà sono piante erbacee perenni che dispongono di forti stoloni al di sotto della superficie del terreno. La vegetazione aerea si inizia a sviluppare alla fine dell'estate e dagli stoloni si dipartono gli steli eretti e sottili. Le foglie sono lucide e hanno una colorazione verde tenue. I fiori sono abbastanza grandi e piatti e possono avere colorazioni che vanno dal bianco al rosa passando per le sfumature intermedie.
Pianta di <em>anemone japonica</em> in fiore

Vivai Le Georgiche CALYCANTHUS PRAECOX (CALICANTO D'INVERNO)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Metodo di coltivazione

Piante di anemone japonica L'anemone japonica produce prospere fioriture solo se piantato a terra. Infatti, se gli stoloni hanno la possibilità di allargarsi nel terreno, si verrà a creare una macchia di anemoni ampia nel corso degli anni. Se avete intenzione di mettere queste piante in vaso, abbiate l'accortezza di adoperare grandi vasche in terracotta e di rinvasarle almeno ogni due anni. Solo così potrete ottenere delle ottime fioriture stagionali. Posizionate gli anemoni in una posizione ombreggiata o di semi ombra. Il terreno ideale è quello universale, miscelato a una piccola percentuale di sabbia che ne aumenta il potere drenante. Aggiungete anche un po' di torba per alleggerirlo e renderlo più soffice. I fiori inizieranno a farle la loro comparsa il secondo anno o in alcuni casi il terzo anno dopo la messa a dimora.

  • Anemone coronaria che cresce spontanea in montagna L’anemone coronaria è una pianta perenne suffrutticosa, appartenente alla famiglia della ranuncolacee. Ne esistono numerose specie, ognuna delle quali è caratterizzata dalla presenza di fiori di vari ...
  • Fiori di Anemone nemorosa Comunemente detta l'anemone dei boschi, la specie di Anemone nemorosa è un'erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae. Originaria del continente euroasiatico e del Nordamerica, si ...
  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...

1 PIANTA DI BERBERIS THUNBERGII ADMIRATION VASO 18CM caducifoglia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Il periodo invernale

Fiori di anemone japonica Gli anemoni che fioriscono nel periodo autunnale, non temono le gelate invernali. Tuttavia la loro parte aerea scompare per ripresentarsi ai primi tepori primaverili. E' consigliabile piantare i bulbi in una zona in cui non ci siano piante infestanti perché potrebbero prendere il posto degli anemoni durante l'inverno togliendo spazio alla germinazione primaverile. Se abitate in una zona particolarmente fredda, coprite la superficie del terreno con delle foglie secche e della paglia per impedire al terreno di gelare per periodi prolungati. La parte che rimane al di sotto della superficie del terreno nel periodo di riposo, non si nutre affatto quindi è inutile innaffiare il terreno. Potreste innescare delle pericolose marcescenze difficili poi da risolvere in un secondo momento. Riprendete le irrigazioni solo a primavera inoltrata.


Anemone japonica: Moltiplicazione delle piante

Anemone japonica in fiore L'anemone japonica si moltiplica mediante la tecnica della divisione. In primavera o in autunno si possono suddividere i cespi di anemoni. Basta sradicare la pianta dal terreno e tirare il cespo con le mani in senso opposto. Otterrete due piantine nuove da mettere subito a dimora. Annaffiate poi il terreno e fertilizzatelo con un concime organico preferibilmente a lenta cessione. Per quanto riguarda la semina, è consigliabile effettuarla solamente per le varietà non ibride. Spargete i semi sopra il terriccio fertile di un semenzaio e ricopriteli con poca torba. A distanza di qualche settimana vedrete spuntare le nuove piantine di anemone japonica. Aspettate almeno un mese e poi trapiantatele dove preferite, scegliendo un terreno drenato e ben ombreggiato, al riparo da forti correnti d'aria.


  • anemone japonica Una tra le bulbose da fiore più elegante e di facile coltivazione, l'anemone giapponese ci offre anche il vantaggio di f
    visita : anemone japonica

COMMENTI SULL' ARTICOLO