Calle selvatiche

Le calle selvatiche

Le calle selvatiche sono piante che fanno parte della famiglia delle Araceae. Sono conosciute con tanti nomi diversi, come ad esempio arum italicum, perché sono molto diffuse nelle regioni italiane, oppure pan di serpe, erba biscia e tanti altri. In particolare, il nome arum deriva dal termine greco aron, che significa letteralmente calore: questo nome non le è stato dato a caso, perché questa pianta emette davvero del calore durante il periodo della piena fioritura. La calla selvatica è una pianta perenne che cresce spontaneamente in diverse regioni italiane, soprattutto nel sottobosco e nelle zone adiacenti i fiumi, perché è una specie che ama l’ombra o le zone al massimo semiombreggiate. I fiori che produce sono bianchi o giallini e assomigliano molto a quelli della comune calla, usata a scopo ornamentale per bouquet e addobbi durante le cerimonie. È per questo motivo che l’arun è comunemente chiamato, appunto, calla selvatica. I fiori sbocciano in primavera, mentre dopo un mesetto circa spuntano le bacche, dei frutti dal colore rosso o arancione.
Una <em>calla selvatica</em> che cresce spontaneamente in natura

Vivai Le Georgiche Spartium Junceum (Ginestra Di Spagna)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,6€


Calle selvatiche come piantarle

Calle selvatiche cariche di bacche Le calle selvatiche sono piante perenni e bulbose, dunque per piantarle bisogna interrare dei tuberi che si trovano facilmente in commercio. Il bulbo va posto a una profondità di poco più di dieci centimetri e deve stare in posizione eretta, per poi essere ricoperto di terriccio. A tal proposito, prima della piantumazione bisogna preparare il terreno, utilizzando un terriccio ricco di humus che va poi compattato, concimato e annaffiato subito dopo il posizionamento del tubero. Una volta interrato in maniera corretta il tubero, la calla selvatica non avrà poi bisogno di cure molto impegnative perché è una pianta abbastanza forte e resistente per crescere in modo autonomo e svilupparsi senza problemi. Bisogna però ricordarsi due cose fondamentali: il terreno va sempre mantenuto umido durante la fioritura, che avviene generalmente ad aprile, e poi bisogna usare un fertilizzante specifico allo spuntare delle prime foglie.

  • calla1 La vediamo spesso nei matrimoni e in altre cerimonie: ha un fiore bianco ed enormi foglie verdi. Stiamo parlando della calla, pianta bulbosa ornamentale originaria dell’Africa meridionale e dei Paesi ...
  • mazzo di calla colorate Piante e fiori sono oramai diventati una costante comune a tante occasioni della nostra vita; in effetti dire ciò è riduttivo, perché è vero che essi (sia piante che fiori) sono tra i regali più frequ...
  • Infiorescenza calle Prima di procedere con l’esplicazione di quelle che sono le tecniche di coltivazione delle calle, è conveniente descrivere quelle che sono le caratteristiche generali di questo fiore. Esso appartiene ...
  • Fiore di calla Perenni ed erbacee, le calle non hanno un fusto, ma sono dotate di un rizoma che funziona come radice, emettendo le gemme dall'apice e le radici dalla base.Le foglie di queste piante sono variamente f...

2016 cinese peonia albero Seeds 5 PC di casa Peony semi di fiore raro Flores piante perenni Fiori Bulbi semi di bonsai da interno piante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,58€


Calle selvatiche cure

Calle selvatiche poco prima della piena fioritura Le calle selvatiche non necessitano di attenzioni particolari, tuttavia ci sono alcuni accorgimenti da seguire. Si tratta di una pianta che non ha bisogno di potatura però bisogna anche considerare il fatto che tende a crescere molto negli anni: per questo motivo conviene piantarla sempre a una certa distanza dalle altre piante, così avrà lo spazio necessario per svilupparsi pienamente. È meglio metterla poi in una posizione luminosa, dove durante la fioritura riceva i raggi solari diretti per qualche ora al giorno. Il terreno deve essere fresco, morbido e ricco di sostanza organica. Se d’inverno le temperature sono molto basse, conviene coprire l’esemplare con un telo specifico. Durante la bella stagione le annaffiature devono essere regolari ma mai eccessive, mentre in inverno si possono anche sospendere del tutto. La propagazione avviene con i semi contenuti nelle bacche da interrare in autunno, oppure asportando una parte di bulbo in estate.


Calle selvatiche curiosità

Un gruppo di calle selvatiche non ancora mature Le calle selvatiche sono fiori conosciuti sin dai tempi antichi, quando avevano un significato molto profondo: secondo gli antichi sacerdoti questi fiori avevano poteri magici e servivano per scacciare gli spiriti cattivi e per proteggere i bambini. Secondo un’antica tradizione popolare, il fusto della calla selvatica veniva anche utilizzato contro i vermi. Questa pianta produce fiori molto graziosi e, al termine della fioritura, al loro posto compaiono delle bacche: questi frutti, però, non sono commestibili, anzi, sono velenosi dunque bisogna fare molta attenzione se si hanno dei bambini in casa. C’è poi un singolare fenomeno che caratterizza questa pianta: nel periodo della fioritura emette calore e può superare la temperatura esterna anche di dieci gradi. Questo evento si verifica grazie alla traspirazione dello spadice. In tutto il mondo, infine, si contano oltre trenta specie diverse di calle selvatiche.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO