Camelia invernale

vedi anche: Camelia

Caratteristiche principali della camelia invernale

La camelia invernale è originaria del Giappone e precisamente dell'isola di Okinawa. Lì viene coltivata oramai da secoli sia per scopi decorativi che gastronomici. Presenta foglie piccole ben appuntite abbastanza coriacee aventi una caratteristica tonalità di verde scuro ma lucido. Invece i fiori delicati sono assai voluminosi e hanno una corolla semidoppia con petali di colore rosa intenso oppure bianchi. Tuttavia in questi ultimi anni sono state create in laboratorio nuove varietà ibride con l'intenzione di avere a disposizione una gamma di colorazioni ancora più vasta. Le infiorescenze iniziano a presentarsi a fine settembre e fioriscono per tutta la durata dell'inverno. Non è raro vedere i fiori di questa pianta far capolino sotto il manto di neve appena caduta.
Pianta di camelia invernale

Hangerworld - 5 Sacchetti profumati antitarme

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Metodo di coltivazione

Esemplare di camelia biancaLa camelia invernale, a differenza di altre varietà della stessa specie, si adattano con estrea facilità a diverse tipologie di ambiente e terreno. Possiedono un legno flessibile che ben si adatta alla conformazione che si desidera imprimergli forzatamente mediante legature eseguite per lo scopo. Possono essere messe a dimora in spazi aperti come aiuole o nei giardini sia come singoli individui che a gruppi. Se avete intenzione di mettere a distanza ravvicinata più di una pianta, ricordatevi di lasciare fra l'una e l'altra uno spazio di 100 centimetri per permettere a ciascuna di esse di avere sufficiente aria per svilupparsi. Le camelie si utilizzano pe per creare recinzioni attorno ad abitazioni lussuose. L'importante è potarle frequentemente in modo tale da ottenere una conformazione funzionale.

  • camelia1 La camelia, splendida pianta a fiore che popola i nostri giardini, comprende circa 80 diverse specie originarie dell’Asia, precisamente Cina e Giappone. In vaso la camelia si presenta come una pianta...
  • Camelia L'amore è il sentimento che trova maggior rappresentazione nel linguaggio dei fiori: sono moltissime le specie con le quali esprimere questo prezioso sentire, anche se questo non significa che i singo...
  • post potatura Appartenente alla famiglia delle Theaceae, il genere Camelia, ha avuto origine in Cina, in Giappone e soprattutto in Korea. Le Camelie comprendono numerosissime piante che, solo in Italia, vengono col...
  • Due esemplari di camelia in vaso È pensiero comune che la camelia sia una semplice pianta da fiore, ma in realtà è un arbusto che può raggiungere anche i dieci metri di altezza. Elegante e maestosa, dai fiori variopinti, la camelia s...

Emsa 0000513450 - Mini vaso di fiori "Landhaus" in polipropilene, 15 cm, lavanda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,25€


Terreno e irrigazione

Fiore di camelia invernale sotto la neve Le camelie invernali non amano i climi troppo caldi e secchi. Collocatele in una zona che durante il periodo estivo sia ben riparata dai raggi diretti del sole altrimenti la pianta potrebbe presentare evidenti segni di sofferenza. Prediligono un terreno fresco e ricco di sostanze organiche ma che sia ben drenato. Procuratevi del terriccio adatto per le acidofile e miscelatelo assieme a della sabbia di fiume o con della pomice macinata grossolanamente. Se mettete la camelia a dimora a terra, scavate una buca di 60 X 60 per evitare l'asfissia dell'apparato radicale. Troppo calcare nel suolo non è salutare per le camelie. Provvedete ad abbassare il pH aggiungendo dei prodotti ricchi di solfato di ferro oppure, in alternativa, che contengano elevate percentuali di chelato di ferro.


Camelia invernale: Parassiti e malattie

Fiore di camelia invernale Le camelie sono soggette ad essere attaccate da diverse tipologie di parassiti come ad esempio le cocciniglie e gli afidi. Questi piccoli insetti possono essere notati a prima vista. Le piante infestate presentano macchie scure sulle foglie che diventano appiccicose. Prima di trattare la camelia con prodotti specifici, è meglio detergere le foglie una ad una con acqua pulita. Se l'infestazione è limitata, si può provvedere a tamponare la parte con un batuffolo di cotone impregnato in una soluzione di acqua e alcool in parti uguali. La pianta resiste bene alle nevicate ma la neve deve essere tolta subito dalle foglie e dalle gemme per evitare che la sua permanenza possa rovinarle irrimediabilmente. Sgombrate dalla neve anche la zona attigua al fusto per la stessa ragione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO