Camelia sasanqua

vedi anche: Camelia

Camelia sasanqua

La Camelia è un pianta che appartiene alla famiglia delle Theaceae che ha origine nelle zone tropicali dell'Asia. Al genere Camelia appartengono piante sempreverdi che mostrano un portamento ad arbusto o arboreo con altezze massime, in natura, di circa 15 metri. Le foglie hanno una colorazione verde più o meno intensa e lucida, con una consistenza abbastanza coriacea. I fiori possono essere semplici o doppi con una colorazione bianca, rosea oppure rossa, con un particolare adattamento a climi abbastanza temperati e umidi. La Camelia sasanqua è una specie che ha origine in Cina e in Giappone e che possiede caratteristiche maggiormente rustiche, con altezze massime di 5 metri. La fioritura avviene solitamente tra novembre e marzo con fiori semplici. Le foglie sono piccole e hanno una colorazione verde chiara.
Fiore di Camelia sasanqua

Vivai Le Georgiche CAMELIA SASANQUA FLM2 (CAMELIA DI NATALE) [Vaso Ø20cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Camelia sasanqua in vaso

Fiore di Camelia sasanqua rossa La Camelia sasanqua è un arbusto che presenta una crescita lenta e che potrebbe essere coltivata sia in piena terra sia in vaso. È una pianta che non teme il freddo e che preferisce essere posizionata in una zona in mezzombra e con un adeguata protezione dal vento. In caso di estati eccessivamente calde sarebbe necessario provvedere a pacciamare il terreno per evitare che la radici possano subire danni, stesso procedimento che dovrebbe essere effettuato in inverno in caso la temperatura scenda sotto zero. Il rinvaso, in caso di acquisto nel periodo invernale, non dovrebbe assolutamente essere effettuato prima di marzo. La Camelia sasanqua potrebbe essere riprodotta per talea, per propaggine oppure per innesto. Questa tipologia di camelia fu introdotta in Europa nella seconda metà del 1700.

  • camelia1 La camelia, splendida pianta a fiore che popola i nostri giardini, comprende circa 80 diverse specie originarie dell’Asia, precisamente Cina e Giappone. In vaso la camelia si presenta come una pianta...
  • antracnosi su peperone Essere appassionati di giardinaggio vuol dire avere una particolare predilezione per operare con le mani “in pasta” tra vari tipi di terriccio, zappe, vanghe, semi e concimi; c’è bisogno di passione, ...
  • Camelia L'amore è il sentimento che trova maggior rappresentazione nel linguaggio dei fiori: sono moltissime le specie con le quali esprimere questo prezioso sentire, anche se questo non significa che i singo...
  • post potatura Appartenente alla famiglia delle Theaceae, il genere Camelia, ha avuto origine in Cina, in Giappone e soprattutto in Korea. Le Camelie comprendono numerosissime piante che, solo in Italia, vengono col...

Vivai Le Georgiche CAMELIA SASANQUA HINO DE GUMO (CAMELIA DI NATALE) [Vaso Ø20cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Coltivazione della Camelia sasanqua

Camelia sasanqua La Camelia sasanqua è una pianta acidofila che necessita di un terreno acido per potersi sviluppare correttamente, perché non in grado di utilizzare al meglio il ferro contenuto nel terreno, soprattutto in presenza di eccessive percentuali di calcio o in caso si effettuino irrigazioni con acqua calcarea. Il terreno dovrebbe contenere delle foglie in decomposizione, degli aghi di pino, della torba, della corteccia di pino, dei trucioli. La Camelia sasanqua richiede una posizione non in pieno sole, dal momento che un'insolazione eccessiva potrebbe portare al disseccamento delle foglie. Le innaffiature dovrebbero essere regolari nei mesi tra marzo e ottobre, controllando che non si instaurino pericolosi ristagni idrici. Durante i mesi più freddi le irrigazioni dovrebbero essere di minore intensità.


Cura della Camelia sasanqua

Camelia sasanqua rosa La Camelia Sasanqua è una pianta con una crescita lenta, la potatura andrebbe effettuata al termine della fioritura, eliminando i rami secchi, quelli che risultino sottili o quelli eccessivamente lunghi, evitando di sfoltire la parte inferiore della pianta. Per evitare che i giovani boccioli cadano prematuramente, al termine della fioritura si dovrebbe intervenire con una fertilizzazione con un concime a lento rilascio che sia adatto alle piante acidofile. La Camelia sasanqua potrebbe subire danni da parassiti come gli afidi o le cocciniglie che andrebbero eliminati utilizzando degli insetticidi o anticoccidici specifici. Le gelate potrebbero danneggiare le foglie, le gemme e i fiori così come la neve che se lasciata sulle piante potrebbe bruciarle. In caso di terreno eccessivamente calcareo si potrebbero presentare delle macchie scure sulle foglie.



Guarda il Video
  • camelia sasanqua La camelia, splendida pianta a fiore che popola i nostri giardini, comprende circa 80 diverse specie originarie dell’As
    visita : camelia sasanqua

COMMENTI SULL' ARTICOLO