Coltivare la fucsia

Inormazioni e cenni botanici

Il genere Fuchsia annovera oltre cento specie di piante a portamento arbustivo o arboreo appartenenti alla famiglia Onagraceae. Originarie del Centro e Sud America, la fucsia fu importata in Europa agli inizi dell’800 come pianta ornamentale e da appartamento. Le foglie delle fucsia sono caduche e lanceolate, sovente con margine esterno dentellato e dal colore verde brillante. I caratteristici fiori presentano un calice allungato e profondo, sono penduli (in alcuni paesi prendono il nome di "orecchini di dama") e con petali doppi. I colori variano dal fucsia (il nome del colore deriva appunto dai fiori di questa pianta) al rosa tenue, fino al viola intenso ed il rosso fuoco. Delle oltre cento specie di fucsia, la più comune e coltivata in Europa è la Fuchsia magellanica, con quattro petali fucsia allungati ed i cinque petali centrali viola.
Fuchsia magellanica, la più coltivata

200pcs / bag semi fucsia, fucsia fiori, fiore Lanterna, semi di begonia fiori, semi di bonsai di fiori, piante per il giardino di casa 21

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Riproduzione della fucsia

Un ricco cespuglio di fucsiaPer la riproduzione della fucsia si opta generalmente per l’accrescimento tramite talea. In primavera si preleva dalla pianta madre un rametto di circa 8-9 centimetri provvisto di gemme, opportunamente ripulito alla base dalle foglie superflue. Per facilitare la radicazione e quindi l’attecchimento, è consigliabile usare un ormone radicante. Le talee vanno piantate in vasetti riempiti con terriccio universale nutritivo e materiale drenante come perlite o vermiculite; le fucsia infatti temono i ristagni idrici, perciò si avrà cura di offrire loro un substrato altamente drenante. Vanno riposte in un luogo ben luminoso ed idratate di tanto in tanto mediante l’ausilio di un nebulizzatore. Il terreno non dovrà mai essere asciutto, ma nemmeno fradicio. Il trapianto in un vaso più grande o in giardino va fatto quando la pianta ha raggiunto un’altezza di circa 30 centimetri e presenta diversi steli con foglie.

  • Fiori della pianta di Fucsia Il genere di piante denominato Fucsia, comprende un centinaio di specie arbustive, appartenenti alla famiglia delle Onagraceae. Pianta coltivata a scopo ornamentale, si contraddistingue per la partico...
  • Una pianta di fucsia Il termine fucsia non intende solo il bel fiore di questa pianta, ma in botanica comprende oltre cento specie di piante diverse, arbusti a foglia caduca e arbusti sempreverdi, tutti originari del cent...
  • Ampio cespuglio di Drosanthemum hispidum Il genere Drosanthemum annovera oltre un centinaio di specie succulente originarie del Sud Africa, appartenenti alla famiglia Aizoaceae. La più comune nelle coltivazioni di piante ornamentali è la Dro...
  • Fuchsia Velvet Crush La fucsia (fuxia oppure fuchsia), è un genere di piante che appartengono alla famiglia delle Onagraceae, che hanno origine in America centro-meridionale e in Nuova Zelanda. Il genere comprende un cent...

100 pc / sacchetto semi rossa unica fucsia perenne fiore in vaso di DIY che pianta i fiori di Bell Flower Seeds Multicolor

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Coltivare la fucsia all'aperto

Alberello di fucsia Una volta constatata la robustezza degli steli e delle radici, opteremo per il travaso una zona assolata, esposta a sud, dal momento che la fucsia necessita di luce per potersi sviluppare al meglio. Il terreno di coltivazione andrà mescolato ad altri componenti drenanti, come pozzolana o abbondante vermiculite. Una volta piantata in giardino, se necessario, si potrà applicare un supporto verticale su cui legare la pianta per i primi tempi. Generalmente le fucsia resistono a temperature avverse, ma nelle zone con inverni troppo rigidi molte varietà non resistono all’esterno, quindi valutare bene la specie da piantare e all’occorrenza munirsi di un ampio telone in plastica per proteggerla dalle intemperie. In estate avremo cura di provvedere ad innaffiature abbondanti, mentre in inverno non saranno necessarie, se non qualche nebulizzata quando il terreno risulta eccessivamente secco. Le potature sono necessarie a febbraio-marzo per rinfoltire i rami ed evitare che crescano troppo, ma la fucsia si presta anche alla creazione di siepi ornamentali dalle varie forme.


Coltivare la fucsia in vaso

Pianta di fucsia in vaso sospeso La fucsia si presta molto bene alla coltivazione in vaso, ed è possibile tenerla sia in casa (a patto che venga posta in una zona ricca di luce) che all’esterno, nei cortili o nelle serre nei periodi invernali. Gli accorgimenti saranno gli stessi riservati per le fucsia coltivate in giardino, con la differenza che quelle in vaso vanno potate molto più spesso e trasferite almeno ogni due anni in vasi sempre più capienti; l’apparato radicale delle fucsia, infatti, è intricato e tende a crescere molto. Molto comuni sono le varietà di fucsia coltivate in vasi sospesi, dal momento che molte specie, soprattutto le più piccole e a portamento arbustivo, tendono a crescere verso il basso. L’effetto finale saranno dei vasi ricchi di foglie e fiori penduli, ideali per balconate, porticati e gazebi.



Guarda il Video
  • fucsia pianta Al genere fucsia appartengono circa un centinaio di specie di arbusti a foglia caduca o sempreverdi, originari dell’Amer
    visita : fucsia pianta
  • fucsia fiore Le fucsie sono piccoli arbusti, originari dell'America meridionale; esistono molte specie di fuchsia, con esigenze e car
    visita : fucsia fiore

COMMENTI SULL' ARTICOLO