Gelsomino invernale

vedi anche: Gelsomino

Il gelsomino invernale

In numerosi giardini, o parchi, o anche su terrazze e balconi, non è raro trovare piante di gelsomino estivo, o Jasminum polyanthum. Infatti, il gelsomino è molto apprezzato per via della sua abbondante fioritura primaverile, che si caratterizza per una moltitudine di piccoli fiorellini bianchi, e per il suo profumo intenso, dolce ed inebriante. Ma, se non si vogliono avere le aiuole completamente spoglie in inverno, si potrebbe pensare di ospitarvi un'altra specie di gelsomino, il gelsomino invernale, anche detto di San Giuseppe. Questa pianta, che appartiene alla stessa famiglia del gelsomino estivo, ovvero a quella delle Oleaceae (la medesima dell'ulivo), fiorisce infatti durante l'inverno, e più precisamente tra febbraio e marzo. Probabilmente, è per questo che viene detto gelsomino di San Giuseppe, perché il giorno della festa di San Giuseppe, il 19 marzo, è in piena fioritura.
Un cespuglio di gelsomino estivo

T4U 8CM set of 3 Oblato Sucuulent Erba vaso Con Bambù Vassoio Ceramica Vaso di Fiori Pianta Succulente Cactus Vaso di Fiori giardino i vasi di fiori vasi di piante.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,93€
(Risparmi 17,93€)


Le caratteristiche del gelsomino invernale

Un fiore di gelsomino invernale Il gelsomino invernale ha come nome botanico Jasminum nudiflorum. Il termine latino nudiflorum probabilmente allude al fatto che i rami della pianta sono nudi, quando i fiori sbocciano, poiché questi compaiono prima delle foglie. Le foglie sono piccole, trilobate, coriacee, e di un bel colore verde acceso. Sono caduche, e costituiscono un'ottima barriera contro il vento ed il rumore. Per questo, anche se il gelsomino invernale non è propriamente una pianta rampicante, spesso viene fatta abbarbicare a dei supporti per creare dei muri fioriti. I fiori sono di colore giallo, ma, a differenza dei fiori bianchi del gelsomino estivo, non emanano nessun profumo. La pianta si può sviluppare fino a circa tre metri di altezza, ed è un arbusto originario della Cina molto resistente al freddo e alle intemperie.

  • Esempio di fiori invernali La maggior parte delle volte quando bisogna scegliere il tipo di pianta da dover piantare nel giardino di casa o anche semplicemente da sistemare sul balcone, la scelta viene fatta distrattamente e se...
  • Ramo di Jasminum Nudiflorum nel tardo inverno Il gelsomino d'inverno è un arbusto originario della Cina e presente da tempo anche nell'area mediterranea e delle isole atlantiche. Si dice che fu il famoso navigatore Vasco de Gama ad avere introdot...

1 PIANTA AUCUBA JAPONICA GOLDEN KING VASO 17CM Sempreverdi e Rampicanti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Come si coltiva il gelsomino invernale

Una siepe fiorita di gelsomino invernale Un vantaggio di avere il gelsomino invernale in giardino, o sul balcone, dunque, è di poterne godere la fioritura durante i mesi in cui solitamente le altre piante sono completamente spoglie. Inoltre, esso ha anche il vantaggio di richiedere pochissime cure, specie se ci si ricorda di osservare alcune accortezze nel momento della messa a dimora. Il terreno in cui viene impiantato il gelsomino invernale dovrebbe sempre essere ricco di humus, quindi sarebbe bene concimarlo con del letame organico, da posizionare attorno alle radici. L'esposizione dovrebbe essere preferibilmente a sud, o ad ovest, mai ad est, perché il sole del mattino è troppo debole per questa pianta. In realtà, il gelsomino invernale non necessita di esposizione al sole, ma sarebbe bene che i raggi solari lo raggiungessero il più possibile, perché in questo modo produrrà più fiori che foglie. Come si diceva, il gelsomino invernale non teme il freddo, ma se l'inverno è particolarmente rigido bisognerebbe coprirlo con un telo di tessuto non tessuto.


Gelsomino invernale: Come curare il gelsomino invernale

Il gelsomino invernale resiste bene al freddo Una volta piantato, il gelsomino invernale crescerà praticamente senza bisogno di altre cure. Infatti, non ha bisogno di altra acqua che di quella piovana: solo se l'estate dovesse essere particolarmente siccitosa, si dovrebbe avere cura di annaffiarlo almeno una volta ogni due settimane. La potatura deve essere annuale, al fine di dare una forma regolare al cespuglio, e una volta ogni tre anni si dovrebbe tagliare la pianta ad un'altezza di 15 centimetri dal terreno, per permetterle di rinnovarsi completamente. Il gelsomino invernale non viene attaccato da parassiti, in genere, ma potrebbe essere colpito dalla cocciniglia, nel qual caso si dovranno pulire bene le foglie, e poi trattarle con un antiparassitario adeguato. Se si voglio ricavare altre piante di gelsomino invernale da quella che si possiede, si può procedere per talea.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO