Nandina

Nandina domestica fire power

La nandina domestica fire power è un particolare tipo di nandina che viene utilizzato soprattutto come esemplare ornamentale per decorare balconi, terrazzi oppure giardini, soprattutto se viene piantata in un’aiuola o in modo da formare una siepe. La caratteristica principale di questa varietà di nandina è il colore delle sue foglie: in primavera sono di un giallo quasi dorato, mentre in autunno e in inverno sono di un rosso molto acceso e davvero molto bello. Questa specie non supera mai i settanta centimetri di altezza, quindi è adatta anche come pianta di bordura; la fire power predilige posizioni a mezzombra anche se bisogna valutare il fattore della colorazione delle foglie: se la pianta starà di più al sole, il colore sarà più vivo, mentre se starà di più all’ombra il colore sarà più sfumato. La nandina domestica fire power ha un portamento compatto e non teme il gelo, dunque non è molto difficile da coltivare.
Un esemplare di nandina domestica fire power

Nandina Domestica Pianta in vaso di Nandina Domestica - 10 Piante in vaso 7x7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Nandina potatura

Piccoli cespugli di nandina in un giardino In generale, la nandina non ha bisogno di potatura. Gli esemplari giovani, in particolar modo, non necessitano di essere sfoltiti, anzi, vanno lasciati crescere e svilupparsi in maniera naturale. Questo genere di piante non raggiunge mai i due metri di altezza, tuttavia se la si coltiva come un cespuglio e soprattutto come una siepe, deve essere potata per mantenere una forma armoniosa e regolare. Altrimenti basterà effettuare una normale potatura di mantenimento, eliminando i rami secchi, vecchi o danneggiati e soprattutto quelli sui quali sono nate le bacche. Questi ultimi vanno rimossi ovviamente solo dopo la caduta dei piccoli frutti. Se non ci sono parti danneggiate, anche negli esemplari più anziani, conviene sempre non potare la nandina perché questa pianta impedisce la formazione di erbe e germogli infestanti, dunque può essere molto utile se coltivata a terra per abbellire, ad esempio, un angolo del nostro giardino.

    Vivai Le Georgiche Nandina Domestica Fire Power

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


    Nandina domestica prezzo

    Piante di nandina pronte per essere vendute Il prezzo della nandina domestica cambia a seconda della varietà, delle dimensioni e dello scopo d’uso della pianta. Solitamente nei vivai è possibile acquistare esemplari giovani tenuti in piccoli vasi: la nandina domestica fire power è una delle varietà più costose e una singola piantina costa circa 10 euro. Un esemplare di nandina domestica comune, invece, costa circa 6 euro; la varietà bamboo sacro, ossia quella originaria proveniente da paesi orientali come Cina e Giappone, costa circa 3 euro se viene acquistata molto piccola. Il prezzo, ovviamente, aumenterà con le dimensioni della pianta: se acquistiamo un esemplare di media grandezza il costo si aggira intorno ai 15 euro. Se vogliamo creare una siepe di nandina allora bisognerà acquistare tanti esemplari già abbastanza cresciuti: in molti negozi possono essere acquistati in stock a prezzi vantaggiosi, a partire dai 100 euro in su. Un bonsai di nandina domestica, infine, costa di solito circa 20 euro.


    Nandina siepe

    Una siepe di nandina piena di bacche rosse La nandina è un arbusto che si presta molto bene per creare una siepe. È infatti una pianta molto vigorosa, rigogliosa e dalla chioma folta e tondeggiante, formata da piccole foglie a punta e dure, ed è anche ornamentale praticamente per tutto l’anno: in primavera produce dei fiorellini bianchi raggruppati in graziosi mazzetti a forma di pannocchia; in estate produce delle eleganti bacche rosse, mentre in inverno le foglie assumono la celebre colorazione rossa che rende questa specie davvero piacevole alla vista, in tutte le stagioni. La varietà utilizzata per la siepe raggiunge un’altezza massima di 180 centimetri: prima di piantare gli esemplari bisogna tracciare nel terreno un solco lungo tutto il perimetro della siepe, riempiendolo poi di terriccio fresco e ricco di humus. Dopo la messa a dimora bisogna annaffiare abbondantemente per un breve periodo, giusto il tempo dell’attecchimento, poi l’irrigazione potrà essere meno frequente. A fine inverno la siepe di nandina va concimata con dello stallatico o con del concime a lenta cessione che contribuirà a mantenerla sempre forte e folta.



    Guarda il Video
    • nandina La Nandina domenstica è un arbusto sempreverde, o semisempreverde,originario dell'Asia; ha forma tondeggiante, i fusti s
      visita : nandina

    COMMENTI SULL' ARTICOLO