Rose inglesi

Potatura delle rose inglesi

La potatura delle rose inglesi è un'operazione semplice. Nelle regioni in cui gli inverni sono miti il periodo migliore per eseguirla sono i mesi di gennaio o di febbraio. Nelle regioni in cui gli inverni sono freddi l'operazione deve essere rimandata all'inizio della ripresa vegetativa. Praticate una potatura bassa, a circa un terzo del volume della pianta; asportando i rami deboli, rovinati, vecchi e legnosi o secchi. Lasciate tre o quattro gemme per ramo. Durante la vegetazione "liberate" le rose, asportando i fiori appassiti per favorirne la rifioritura. Se il ramo che li portava si è allungato troppo, accorciatelo di circa un terzo. Una potatura minore riservatela agli esemplari isolati, lasciandoli sviluppare secondo la loro natura, in questo modo otterrete arbusti più grandi.
Come potare una rosa

Heart Rock Bandiera Originale Guns N’ Roses Use Your Illusion, Tessuto, Multicolore, 110 x 75 x 0.1 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Rose inglesi antiche

Cespugli di  rosa gallica officinalis Fra le rose antiche inglesi troviamo: R.gallica officinalis, conosciuta in Europa e Asia già nel Medio Evo. Il suo nome è legato alla capacità di mantenere il profumo e, conseguentemente, dall’attenzione che gli speziali le dedicavano. E' lei la rosa rossa della casata dei Lancaster. Le sue corolle sono semidoppie, cremisi chiaro, profumatissime. Un'altra rosa rossa è la Duchesse de Portland (un ibrido nato da un incrocio fra Gallica e la R. damascena "bifera"). Secondo alcuni questo ibrido nasce intorno al 1780 in Inghilterra. Ricorda le galliche per i fiori a coppa aperta, con 2 – 3 serie di petali di un rosso vivo. E' da lei che ha avuto origine il tipo Portland. Rosa alba, conosciuta come la ‘Rosa bianca di York’, emblema della Casa di York durante la ‘Guerra delle Rose’ nell’ Inghilterra del XV secolo.

    English Rose Bunting - Festone con bandierine decorative a fiori, fantasia inglese, 3,15 m, colore: Crema e Rosa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


    Coltivazione delle rose inglesi

    Siepi di rose inglesi all'interno di un giardino I cespugli di rose inglesi hanno uno sviluppo vigoroso e spesso raggiungono in pochi anni i 100-120 cm di altezza. Si adattano bene ad essere allevati sia come singole piante che a gruppi. Non temono il freddo, sopportano anche molti gradi sotto lo zero. Dove il clima estivo è caldo necessitano di buone annaffiature perché soffrono la siccità. Si adattano bene anche alla coltivazione in vaso; ma è necessario usare dei vasi con un diametro non inferiore a 40-45 cm e controllare spesso le innaffiature. Hanno una buona rifiorenza, ma nulla succede per caso: solo una giusta concimazione vi garantirà una bella fioritura. In autunno somministrate loro del letame maturo o concime minerale a lenta cessione; quando sono in vegetazione date loro del concime per rose, meglio se è a lenta cessione.


    Principali parassiti e patologie delle rose inglesi

    Ticchiolatura su foglie di una rosa Sono piante molto resistenti, ma anche loro sono soggette a patologie diverse, come l’oidio, la ruggine, la peronospora e la ticchiolatura per quanto riguarda le malattie di origine fungina; gli afidi, le tentredini e i lepidotteri per quello che riguarda i parassiti. Per le malattie fungine ricordatevi sempre che i funghi vivono bene in presenza di forte umidità, poca ventilazione, ristagno di acqua. Quindi: potature che "arieggino" le piante; innaffiature sì, ma con giudizio. In autunno raccogliere le foglie e i rami residui della potatura e distruggerli è un'ottima forma di prevenzione. Al bisogno trattamenti con fungicidi appropriati allo spuntare delle prime foglie. Gli afidi sono insetti che succhiano la linfa; gli stadi larvali di tentredini e lepidotteri si cibano delle foglie. Per tutti sono disponibili insetticidi o, se preferite, lotta biologica.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO