Zantedeschia

Come irrigare

La corretta irrigazione della Zantedeschia è un punto fondamentale per curare la pianta alla perfezione e lasciare che cresca in modo sano. È necessario innaffiare abbondantemente solo durante il periodo vegetativo della pianta, dunque, durante i mesi più caldi dell'anno. Inoltre è fondamentale cercare di ricreare sempre un ambiente piuttosto umido attorno alla Zantedeschia, abituata a crescere in luoghi dal clima caldo. È possibile vaporizzare dell'acqua demineralizzata attorno alla chioma oppure utilizzare un sottovaso che sia riempito con dell'argilla espansa e dell'acqua che evaporando fornirà alla pianta l'umidità richiesta. Le bagnature vanno progressivamente diminuite fino ad essere quasi interrotte completamente a partire dell'inizio del riposo vegetativo. Generalmente durante questi mesi è bene irrigare solo qualora il terreno risultasse particolarmente secco.
Zantedeschia coltivazione vaso

50 Zantedeschia (Calla) "Schwarzwalder" - Rizoma/Bulbi da fiore / fiori da giardino - SPEDIZIONE GRATUITA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 74,95€


Come curare la zantedeschia

Zantedeschia calla Per quanto concerne l'esposizione della Zantedeschia, è bene porre la pianta in un luogo particolarmente soleggiato dove possa godere della luce diretta del sole per almeno 6 ore al giorno. In ogni caso la pianta tenderà a fiorire piuttosto bene anche in caso di esposizioni in luoghi ombreggiati o semi-ombreggiati. La potatura della Zantedeschia non è essenziale, ma è comunque consigliato rimuovere le foglie ed i fiori secchi al fine di evitare l'infestazione da parte di insetti o parassiti. Per effettuare la moltiplicazione della pianta è bene procedere mediante divisione oppure mediante semina. La divisione deve essere praticata verso la fine del periodo vegetativo. Se si intende procedere con la riproduzione della Zantedeschia per seme, invece, è consigliato effettuare la semina durante i mesi caldi dell'anno.

  • Esemplari di Zantedeschia aethiopica in piena fioritura Zantedeschia aethiopica è il nome scientifico della Calla, una pianta appartenente alla famiglia delle Araceae, originaria delle zone umide dall'Africa centro-meridionale. Si tratta di una pianta pere...
  • calla1 La vediamo spesso nei matrimoni e in altre cerimonie: ha un fiore bianco ed enormi foglie verdi. Stiamo parlando della calla, pianta bulbosa ornamentale originaria dell’Africa meridionale e dei Paesi ...
  • calla5 La calla è un fiore annoverato a pieno titolo tra quelli che esprimono in sé diversi linguaggi e significati. Fiore celebrato dal cinema, dalla mitologia e dalla fotografia, la calla racchiude signifi...

50 Zantedeschia (Calla) "Flame" - Rizoma/Bulbi da fiore / fiori da giardino - SPEDIZIONE GRATUITA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 74,95€


Come concimare

Coltivazione calla giardino La concimazione della Zantedeschia può avvenire in due modi differenti a seconda che la pianta venga coltivata in piena terra oppure in vaso. Nel primo caso è possibile fertilizzare tramite dei concimi granulari a lenta cessione specifici per piante da fiore oppure per i pomodori. Solitamente questi fertilizzanti presentano un contenuto maggiore di potassio rispetto all'azoto e al fosforo e devono essere forniti alla pianta una volta ogni 3 mesi circa. Se, invece, la nostra Zantedeschia viene coltivata in vaso, è bene utilizzare un concime in forma liquida. Questo concime andrà diluito con l'acqua di irrigazione e fornito alla pianta una volta ogni 15 giorni circa. Inoltre per la concimazione della Zantedeschia è possibile procedere anche tramite l'uso dei fertilizzanti fogliari che si rivelano molto efficaci e veloci.


Zantedeschia: Malattie e rimedi

Fiori calle La Zantedeschia è una pianta che riesce a resistere piuttosto bene agli attacchi da parte di insetti o acari. Tuttavia è possibile che venga infestata dalla cocciniglia o dagli afidi. Nel primo caso sarà possibile notare dellle macchie bianche e farinose sulla pagina inferiore delle foglie. Queste macchie andranno rimosse mediante l'uso di un batuffolo di cotone imbevuto di alcol. Qualora la Zantedeschia venisse attaccata dagli afidi, o pidocchi delle piante, è necessario procedere mediante l'uso di un antiparassitario apposito. Il ragnetto rosso è un altro parassita che potrebbe attaccare la pianta, specialmente in presenza di un clima caldo e secco. Per contrastare questo parassita il metodo più efficace consiste nell'uso di insetticidi specifici. E' possibile che la Zantedeschia vada incontro anche a delle malattie causate da cattivi metodi di coltivazione. Ad esempio, è possibile causare il marciume radicale della pianta se si procede con delle bagnature eccessive.



COMMENTI SULL' ARTICOLO