Coltivazione aloe

Aloe vera

L'Aloe vera è una pianta a carattere succulento che appartiene alla famiglia delle Liliaceae che ha un predilezione per un clima caldo e particolarmente secco. L'aloe vera è una pianta perenne con una consistenza carnosa e un portamento con caratteristiche arbustive e un'altezza massima di circa un metro. Le foglie hanno una disposizione a ciuffo, a forma lanceolata con una cuticola densa e una consistenza carnosa grazie alla presenza dei tessuti che contengono le riserve d'acqua. Lungo il margine le foglie presentano delle spine. L'infiorescenza è caratterizzata da una struttura a racemo che si sviluppa al centro delle foglie con fiori dalla colorazione variabile tra il giallo e il rosso. I frutti sono formati da una capsula. La pianta è autosterile, quindi necessita dell'impollinazione da altre piante per potersi riprodurre.
Aloe vera

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Proprietà dell'aloe vera

Pianta di Aloe vera L'aloe vera viene utilizzata per sfruttare solitamente le sue proprietà medicinali, infatti le foglie contengono dei principi attivi con ottime caratteristiche benefiche. L'aloe vera potrebbe essere impiegata per dare sollievo alla pelle arrossata dal sole, da punture di insetto, da rasature, per contrastare i problemi dovuti alla forfora. È possibile utilizzare gli estratti della pianta per favorire la cicatrizzazione delle ferite, per combattere l'acne, per ridurre i dolori muscolari. Si potrebbe curare il mal di testa applicando un gel a base di aloe vera sulla nuca e sulle tempie. L'aloe vera possiede proprietà antinfiammatorie, analgesiche, fungicide (blocca lo sviluppo dei funghi), virostatiche (blocca lo sviluppo dei virus), batteriostatiche ( blocca lo sviluppo dei batteri), emostatiche, disintossicanti.

  • aloe Come tutte le piante succulente anche l’aloe si presenta con foglie piuttosto spesse e carnose, lanceolate, spinose e lunghe tra 40 e 60 cm. L’aloe appartiene alle piante arbustive e il suo fusto può...
  • aloevera2 L’aloe vera, nome botanico Aloe bardadensis, è una pianta grassa o succulenta, appartenente alla famiglia delle Aloaceae. È diffusa nei paesi a clima secco e arido ed è frequente ritrovarla nelle zone...
  • gelaloe2 Il gel di aloe è una preparazione erboristica ottenuta dall’omonima pianta grassa. Viene estratto dalla polpa della foglia e lavorato con tecniche particolari per non perdere le sue benefiche propriet...
  • aloearborescens Tra tutte le specie di aloe, quella che ci accingiamo a trattare in questo articolo è sicuramente la più meritevole di attenzione, visto che da anni si trova ad alimentare un accesso dibattito sulle s...

PIANTE GRASSE VERE RARE 20 PIANTE PICCOLE 5,5 VASO COLTIVAZIONE SENZA SPINE SUCCULENTE MINI SET PRODUZIONE VIGGIANO CACTUS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,9€


Coltivazione dell'aloe vera

Aloe vera in piena terra La coltivazione dell'Aloe vera richiede un clima caldo e asciutto e soprattutto un'esposizione in pieno sole. L'Aloe vera è una pianta che non ha necessita di molta acqua, infatti potrebbe essere sufficiente un'irrigazione a settimana durante la stagione più calda per arrivare a interromperla del tutto nei restanti periodi dell'anno. L'acqua, comunque, dovrebbe essere versata lentamente e senza interessare il fogliame, dal momento che in questo caso potrebbe essere trattenuta a lungo favorendo lo sviluppo di patologie fungine. La coltivazione dell'Aloe in vaso necessita di opportune fertilizzazioni per la somministrazione degli elementi nutritivi di cui la pianta ha bisogno per lo sviluppo, dal momento che il substrato nel contenitore è limitato. Quindi si dovrebbe procedere a somministrare del concime liquido ricco di potassio mescolato all'acqua delle irrigazioni una volta al mese tra marzo e settembre.


Coltivazione aloe: Coltivazione dell'aloe arborescens

Aloe arborescens in fiore L'Aloe arborescens è una pianta con caratteristiche molto simili a quelle dell'aloe vera anche se presenta foglie meno carnose e con una consistenza più coriacea. La coltivazione dell'Aloe arborescens richiede zone molto luminose, una somministrazione limitata di acqua e un terreno che possieda un ottimo drenaggio per evitare pericolosi ristagni d'acqua che porterebbero a marciumi radicali. Il terriccio per la coltivazione in vaso dovrebbe essere molto ricco di sostanze nutritive, preparato con del terriccio universale mescolato con della sabbia o della pietra pomice. La pianta necessita di rinvasi ogni 3 anni circa, procedendo nel periodo autunnale e aumentando leggermente le dimensioni del vaso. In caso di coltivazione all'aperto sarebbe opportuno coprire le piante per evitare che gelate eccessive possano provocare bruciature sulle foglie.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO