Anemone nemorosa

Le specie di piante perenni di Anemone nemorosa

Comunemente detta l'anemone dei boschi, la specie di Anemone nemorosa è un'erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae. Originaria del continente euroasiatico e del Nordamerica, si caratterizza per le fioriture abbondanti e precoci che iniziano alla fine della stagione invernale, prima dell'emissione delle foglie e si protraggono fino al mese primaverile di maggio. I fiori sono singoli e si sviluppano su steli eretti, a forma di stella e in base alle differenti varietà ibride o cultivar possono essere di diverso colore, bianco, lillà e azzurro. Piante rizomatose dal fogliame palmato, composto da piccole foglie di forma lanceolata e dai margini dentellati, di colore verde scuro. Al termine della fioritura compaiono i frutti di forma sferica e ricoperti da una fitta peluria.
Fiori di Anemone nemorosa

Kings Seeds - Achillea, Cerise Regina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,2€


Tecniche colturali delle piante perenni di Anemone nemorosa

Fiore di Anemone nemorosaLe piante di Anemone nemorosa si adattano molto bene ai contesti climatici freddi e sopportano anche le gelide temperature invernali. Non sopportano il caldo afoso estivo e la collocazione ideale per queste erbacee perenni è a mezz'ombra o in completa ombra. Per crescere e svilupparsi richiedono un terriccio fertile, ricco di humus e abbastanza umido. Se le estati risultano troppo calde gli esemplari di Anemone nemorosa tendono ad entrare in riposo vegetativo. A partire dal mese di febbraio con l'inizio della fioritura, le irrigazioni devono essere regolari mentre con l'arrivo dei primi freddi vengono ridotte allo stretto necessario. Per ottenere una fioritura abbondante e copiosa, è consigliabile somministrare del concime organico liquido per piante fiorite, dall'inizio della primavera e fino alla fine dell'estate.

    Lantana Camara Bianca Piantine in vaso 7x7 cm di Lantana Camara Bianca - 40 piantine in cassetta

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,59€


    Metodi di propagazione delle pianta di Anemone nemorosa

    Piante di Anemone nemorosa Green Fingers Gli esemplari di Anemone nemorosa possono essere riprodotti senza eccessive difficoltà attraverso il metodo della semina, da effettuare prima dell'arrivo della stagione primaverile. I semi vanno riposti in contenitori riempiti da terriccio torbato e sabbia, vengono posizionati in luoghi freschi e poco illuminati. Un'altra tecnica di propagazione da utilizzare è la divisione dei rizomi sotterranei. Si può intervenire nei mesi estivi di giugno e luglio oppure in autunno, le sezioni ottenute vengono trattate con della polvere radicante e antiparassitaria. Successivamente, possono essere poste a dimora, in maniera definitiva. Inoltre, il metodo per propaggine può essere impiegato facilmente durante la stagione primaverile. Queste piante perenni con il tempo tendono a propagarsi naturalmente dando vita a nuove piante di Anemone nemorosa.


    Selezioni ibride e cultivar della specie di Anemone nemorosa

    Fiore di Anemone nemorosa Bracteata Pleniflora Le piante di Anemone nemorosa vengono ampiamente utilizzate per la coltivazione a scopo ornamentale sia in piena terra che in vaso. Diverse selezioni e incroci genetici continuano a creare nuove varietà dai fiori eleganti e colorati, come ad esempio la cosiddetta Anemone nemorosa Bracteata Pleniflora che produce fiori molto particolari, dai petali bianchi doppi, grandi e dotati di piccole brattee molto appariscenti. Oppure l'Anemone nemorosa Robinsoniana che al contrario della precedente si caratterizza per le infiorescenze semplici di colore blu o viola. Fiori grandi nelle sfumature del lilla chiaro, contraddistinguono gli esemplari di piante perenni di Anemone nemorosa Allenii mentre sono bianco candido le fioriture tardo invernali che si dischiudono sui rami di Anemone nemorosa Vestall.



    • anemone nemorosa L'Anemone nemorosa è una erbacea perenne rizomatosa, originaria dell'Europa centro-meridionale; le radici sono rizomi to
      visita : anemone nemorosa

    COMMENTI SULL' ARTICOLO