Salvia farinacea

Caratteristiche principali della salvia farinacea

La salvia farinacea è una pianta erbacea perenne. E' originaria dell'America del Sud e alle nostre latitudini spesso viene coltivata come pianta annuale. Presenta un fogliame compatto e poco sviluppato verso l'alto. Le foglie presentano una colorazione verde chiaro e sulla pagina inferiore hanno delle sfumature tendenti al grigio. Hanno una forma dentellata e al contrario delle altre varietà di salvia non hanno alcun odore e sono perfettamente lisce. Dal cuore del cespo si dipartono le pannocchie di fiori color blu intenso. Alcuni ibridi creati da pochi anni presentano diverse sfumature del lilla. Le dimensioni di queste piante sono molto variabili e dipendono dalla varietà in questione. Alcune raggiungono solamente i trenta centimetri di altezza mentre altre cultivar superano addirittura il metro.
Piante di salvia farinacea

Bakker Campanula - 1 conf. da 5, vaso Ø 7 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Esposizione

Fiori di salvia farinaceaLe piante di salvia farinacea devono essere poste in un luogo ben soleggiato per la maggior parte del giorno. Tuttavia, nelle zone caratterizzate da estati molto soleggiate e poco piovose, è consigliabile metterle a dimora in un luogo semi ombreggiato. Se le piante di salvia farinacea non ricevono un sufficiente quantitativo di radiazione solare diretta poco a poco produrranno sempre meno fiori e il colore di quelli che ancora continueranno a sbocciare sarà poco vistoso. Queste piante possono sopportare senza problemi le temperature che scendono di qualche grado al di sotto dello zero ma non per periodi troppo prolungati. Se gli inverni della vostra zona sono particolarmente rigidi è meglio che piantiate la salvia farinacea nei vasi. In questo modo potrete proteggerli all'occorrenza in una zona riparata.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...
  • Fiori di elleboro bianco L'elleboro bianco viene comunemente chiamato anche rosa di Natale. I suoi fiori sbocciano nel periodo compreso fra l'inizio del mese di dicembre e la fine di febbraio. Il suo genere comprende una tren...
  • Infiorescenze dell'amaranthus Le varietà di amaranthus attualmente presenti nel mondo sono alcune decine. Alcune sono perenni mentre altre annuali. Sono largamente diffuse in molti paesi e sono caratterizzare da foglie lanceolate ...

Oxalis HK - HKT171500 - Parasolette - TNT Bayadere - 140/6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,43€


Annaffiature e terreno

Salvia farinacea in piena fiorituraLa salvia farinacea non teme in maniera particolare la siccità e può resistere a lungo anche in mancanza di acqua. Durante i mesi più caldi dell'anno è sempre meglio annaffiarla sporadicamente per assicurargli i giusti apporti nutrizionali. Procedete con le irrigazioni solo se il terreno attiguo alle radici si presenta secco. Ogni trenta o quaranta giorni aggiungete all'acqua un fertilizzante liquido per piante fiorite che potrete reperire con estrema facilità presso un qualsiasi consorzio di agraria. Il terreno ideale per queste varietà di piante perenni è quello ben drenato e fertile. Addizionate al terriccio della sabbia di fiume e qualche manciata di letame maturo. In alternativa potete adoperare anche del concime organico a lenta cessione che garantirà prospere fioriture durante tutto il periodo estivo.


Salvia farinacea: Il giusto metodo di coltivazione

Fiori di salvia farinacea La salvia farinacea può essere coltivata da chiunque senza andare incontro a grandi difficoltà. Procuratevi i semi presso un vivaio e metteteli a dimora in un semenzaio nel periodo compreso fra la fine di gennaio e gli inizi di marzo. Annaffiate il terreno delicatamente adoperando uno spruzzino e attendete con pazienza che le piantine inizino a germogliare. Dopo qualche settimana dalla loro nascita diradatele. Quando saranno un po' più cresciute trapiantatele in uno spazio aperto assicurandovi che la zona scelta sia ben soleggiata. Per incrementare le fioriture, fertilizzate ogni quindici giorni oppure adoperate del concime a lenta cessione una volta ogni tre mesi circa. A fine estate potrete di nuovo prelevare i semi che le vostre piante avranno prodotto e conservarli in vista della stagione successiva.


Guarda il Video
  • salvia farinacea La salvia farinacea è una pianta erbacea perenne, originaria dell'America centro meridionale; in molti giardini viene co
    visita : salvia farinacea

COMMENTI SULL' ARTICOLO