Basilico pianta

Caratteristiche morfologiche della pianta di basilico

La pianta di basilico è adatta ai climi temperati, ha foglie finemente dentate, fiori biancastri o rosati, a calice tondeggiante nella parte inferiore, e nella parte superiore, divisi in quattro lobi uguali. Esistono numerosissime varietà di basilico, che si differenziano per l'intensità e tipo di aroma, colore, forma e tonalità di verde delle foglie. In Italia ad esempio troviamo il basilico Genovese, dalle foglie color verde vivo, il basilico Napoletano, o a foglia di lattuga, molto grandi di color verde brillante. Esiste anche una varietà, il Purple Ruffles, dalle foglie rosso scuro tendente al viola, proveniente dal Messico. Ci sono varietà con aromi particolari, come il basilico Anis, dal caratteristico aroma di anice o al limone, il basilico Lemon.
Foglie e fiori di basilico

Extragifts ecocube Basilico - piante nel cubo di legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Semina, coltivazione e raccolta

Piantine adatte al trapianto E' possibile coltivare in vaso e in piena terra. Utilizzare un vaso profondo e un buon terriccio, nell'orto scegliere un terreno sciolto, umido, ben concimato e soleggiato. Evitare le correnti fredde. Seminare con temperature superiori a 18°c., con luna crescente, eseguire la semina a spaglio, coprire poco i semi e pressare leggermente il terreno, stendere sull'area seminata un foglio sottile di tessuto-non-tessuto, innaffiare delicatamente. Utilizzare uno spruzzino nel caso di semina in vaso. Il tessuto coprente deve essere costantemente umido. La germinazione apparirà nell'arco di due settimane. Sfoltire dopo la formazione della quarta fogliolina. La distanza tra le piante deve essere di 20-25 cm. Raccogliere le foglie dall'alto e tagliare la fioritura.

  • Panoramica piante aromatiche Le piante aromatiche sono specie vegetali annuali, biennali o perenni, che contengono grandi quantità di sostanze volatili e profumate, in alcuni casi veri e propri oli essenziali, che le rendono appu...
  • Foto del basilico Il basilico appartiene alla famiglia delle Labiate, al genere Ocimum e alla specie basilicum.È una pianta erbacea annuale, alta 60 cm, con stelo eretto, verde chiaro e di sezione quadrangolare; le r...
  • basilico Il basilico (Ocimum basilicum) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è una pianta erbacea aromatica e annuale, alta fino a 60 cm. Ha foglie tenere e lucide, color verde o porpora, opposte su fu...
  • basilico Il basilico è una pianta aromatica con un profumo inconfondibile, utilizzata moltissimo in cucina in varie ricette. Scopri quanto conosci le tecniche di coltivazione di questa pianta rispondendo ad al...

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 1, Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Parassiti e malattie

Pianta di basilico ammalata È importante innaffiare le piantine di basilico al mattino presto, evitando il ristagno dell'acqua nel terreno per evitare le più comuni malattie: muffa grigia e marciume radicale che portano le radici a sfaldarsi. Si ricorda inoltre la Tracheofusariosi e la Peronospera. La Tracheofusariosi è un fungo che porta al progressivo appassimento delle piantine e alla loro morte, la Peronospera è un parassita che porta all'ingiallimento precoce delle foglie, con comparsa di macchie brune irregolari, Poiché il basilico ha fini prevalentemente alimentari è consigliabile non ricorrere a trattamenti ma in tutti casi provvedere all'eliminazione delle piantine ammalate per evitare il contagio con le piante vicine e, se possibile, alla sterilizzazione del terreno. È inoltre utile ricorrere alla consociazione colturale con piante di pomodoro.


Basilico pianta: Proprietà terapeutiche e utilizzo in cucina

Vellutata di basilico Il basilico ha proprietà stimolanti l'appetito e digestive, è considerato un calmante degli stati di ansia e di nervosismo, sedativo contro gli stati di insonnia. In cucina è apprezzato come aromatizzante di numerosi piatti tipici della cucina Mediterranea: paste, sughi, salse, pizza. È l'ingrediente principale del pesto genovese e della vellutata di basilico da utilizzare come condimento della pasta. Ricetta per due persone: con il mixer a immersione tritare molto finemente nell'ordine 50 gr. di parmigiano con tre pizzichi di sale, 10 gr. di pinoli, aggiungere 2 spicchi di aglio e 25 gr. di foglie di basilico lavate e asciutte. Unire gradatamente 40 gr. di olio extra vergine di oliva e se necessario acqua di cottura della pasta, fino ad ottenere una vellutata molto omogenea per condire la pasta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO