Piante orto

La regina delle piante dell'orto: il pomodoro

Tra le piante da orto, il pomodoro è la più diffusa. I motivi sono svariati, la facilità di crescita, la possibilità di conservarlo sotto forma di salsa o di pelato e la sua intrinseca bontà. È una pianta che ben si adatta a climi caldi, infatti soffre le gelate. La sua diffusione, è dovuta al fatto che è presente in maniera massiccia nella cucina mediterranea. Le varietà di questa pianta da orto sono tantissime: dai piccoli ciliegini ai grandi cuore di bue, dai tondi lisci ai pachino. Esistono varietà precoci e tardive. Tra le piante da orto, forse, è la più numerosa in fatto di qualità differenti. La semina fa fatta ad inizio primavera o tardo inverno se in serra. La messa in campo, invece, la si può fare da aprile a luglio, dipende dalla zona climatica di riferimento. Dove il bel tempo dura fino a ottobre, per esempio in Sicilia, li si possono piantare due volte l'anno. In primavera e a inizio estate. Fate attenzione alle irrigazioni, a inizio coltura sono avidi di acqua, ma soffrono i ristagni.
Piante di pomodoro

SERRA SERRE ORTO DA GIARDINO PER PIANTE OPTIMA JUNIOR 140 x 70 x 195 H

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,88€


Cosa coltivare nell'orto

Pianta di zucchina nell'orto Abbiamo parlato dei pomodori, riconoscendogli il ruolo di regina delle piante da orto. Ma sono moltissime le specie che possiamo divertirci a coltivare: le zucchine, per esempio. La semina si può effettuare in due modi, o in serra, verso fine inverno oppure in primavera direttamente a terra. Nel primo caso sarà necessario effettuare un trapianto della piantina, dal vasetto dove è germinata al campo. La pianta di zucchina necessita di spazio, quindi andranno messe a dimora lasciando almeno un metro tra una pianta e l'altra. Quando crescerà avrà bisogno di molta acqua. Fate attenzione nel momento in cui vedrete la prima zucchina, nel giro di una giornata raddoppia di volume. Non è consigliato lasciarle diventare troppo grandi, la polpa diventerebbe dura e si riempirebbe di semi. Un'altra pianta comune nell'orto è il peperone. Si semina o trapianta come il pomodoro. Fate attenzione a non piantarli troppo vicini, potrebbero "imbastardirsi" dando origine a frutti che non saranno né pomodori né peperoni.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

Kit Semina "Aromi Italiani", Bauletto con 2 Mini Serre per Germinazione e 4 Buste di Semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Le piante rampicanti da coltivare nell'orto

Piselli rampicanti Fagioli, piselli, cetrioli e fagiolini sono le piante rampicanti da orto per eccellenza. Anche se esistono le versioni nane, le rampicanti sono le più apprezzate. Piselli, fagioli e fagiolini si seminano e coltivano nello stesso modo. Una volta destinata la prosa si fanno delle buchette, distanziandole tra loro almeno una trentina di centimetri. In ogni buchetta mettete 4 o 5 semi, non di più. Dopo circa una quindicina di giorni germoglieranno. Man mano che le piante crescono vanno legate ad un palo di sostegno ed ogni buca ne deve prevedere uno. Le buche vanno fatte speculari sui lati della prosa, quindi si ottengono delle coppie di pali, che vanno legati in cima tra loro. Tutte le coppie, poi, vanno bloccate con un lungo palo messo in orizzontale. In pratica dovete costruire una sorta di impalcatura che reggerà le vostre rampicanti. Ogni 60 centimetri circa, dovete tirare dei fili per il sostegno orizzontale. Questo impianto lo smonterete a stagione finita, riponendo per bene i sostegni che riutilizzerete l'anno dopo.


Piante orto: Acquistare piante da orto

Vivaio per piante da orto Se non avete la possibilità di seminare, o volete essere sicuri di avere in breve tempo il vostro orto funzionante, la soluzione migliore è quella di acquistare direttamente le piante da orto.I vivai, in genere, hanno un reparto dedicato a queste piantine. Certo è meno economico della semina, ma sicuramente più efficace e veloce. In primavera sui banchi del vivaio appaiono cassette di piccole piante appena germogliate: pomodori, peperoni, melanzane, zucchine e insalate varie. Le dovete solo portare a casa e mettere a dimora nelle prose del vostro orticello. Le piante da orto che potete coltivare sono davvero tante, assicuratevi della qualità della terra che avete a disposizione. Una terra troppo "grassa" non va bene per le carote, le produrrà piene di radici, mentre una terra troppo "arida e magra" non è adatta per le zucchine perché le farà crescere piccole. Insomma, ogni ortaggio vuole la terra adatta. Informatevi anche come funziona la rotazione delle colture, vi sarà utile.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO