Piante carnivore dionaea

Le piante carnivore dionaea: caratteristiche principali

La Dionaea muscipula è una pianta carnivora che cattura gli insetti con la parte terminale delle sue foglie. Queste presentano due regioni principali distinte: una piatta che è in grado di compiere la fotosintesi e un'altra che comprende il meccanismo di cattura. Nella parte terminale della foglia si trovano due lobi che sono incernierati insieme mediante una nervatura centrale. Solitamente ogni foglia possiede circa cinque "peli grilletto" per lobo e il bordo è fiancheggiato da denti che si chiudono "a tagliola" quando scatta la trappola. Entrambe le parti che costituiscono la foglia sono unite da quello che viene definito "picciolo". Sulla faccia superiore di ogni lato della foglia, invece, sono presenti dei piccoli pigmenti di colore rosso o viola che servono ad attirare e a catturare la maggior parte degli insetti.
Esemplari di Dionaea muscipula

Seedeo coltivazione Set Venus mosche (Dionaea muscipula)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Come funziona il meccanismo di cattura della Dionaea?

Dionaea in fase di cattura Il processo di cattura della Dionaea può essere diviso in quattro fasi differenti: lo snap iniziale, il serraggio, la sigillatura e la fase di riapertura. Inizialmente, se i peli della pianta vengono toccati, la trappola è innescata in un decimo di secondo: uno dei movimenti più veloci del regno vegetale. Se lo scatto iniziale della trappola è riuscito a catturare la preda, a questo punto inizierà la fase di serraggio, che dura circa trenta minuti. La preda in lotta all'interno della trappola continuerà a toccare i peli della foglia per liberarsi e questo segnalerà alla pianta di continuare a stringere la sua presa sulla vittima. Inizia quindi la fase di "sigillatura" in cui vengono rilasciati gli enzimi digestivi che, annegando l'insetto, danno origine al processo di digestione e segnalano alla pianta di riaprire la trappola.

  • Dionaeamuscipula1 E’ conosciuta come “la pianta acchiappamosche”, da sempre apprezzata per la sua rara bellezza e per la sua innegabile utilità nel nutrirsi di insetti molesti e fastidiosi. Stiamo parlando della Diona...
  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...

Grande promozione! 100 parti / lotto Giant acchiappamosche Seed Bonsai in vaso Dionaea muscipula Sementi delle piante Terrazza Giardino Pianta carnivora Seed

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Come coltivare la Dionaea muscipula in casa

Rigogliosa coltivazione in vaso di Le piante carnivore dionaea sono veramente semplici da coltivare ma necessitano di tre ingredienti fondamentali per svilupparsi in maniera corretta: acqua, una buona esposizione solare e un terriccio ben preparato. La luce diretta del sole (almeno 4 ore al giorno) rappresenta la condizione ideale per la Dionaea, sebbene la sua fioritura possa avvenire anche attraverso un'illuminazione artificiale intensa. Le annaffiature devono essere frequenti ed effettuate esclusivamente mediante acqua oligominerale, distillata o piovana e mai con acqua di rubinetto; il terriccio, invece, deve contenere un giusto mix di nutrienti (come torba, sabbia o perlite). E' preferibile mantenere un tasso d'umidità ambientale elevato ma, se ciò non è possibile, è sufficiente che il terreno sia costantemente umido.


Piante carnivore dionaea: La famiglia della Dionaea: le Droseraceae e alcune curiosità

Affascinante pianta di Aldrovanda Le Droseraceae sono una piccola famiglia di piante carnivore, che consistono di tre generi distinti, ciascuno con morfologie differenti e comprendono: Drosera, Dionaea muscipula e Aldrovanda. La maggior parte dei membri delle Droseraceae appartiene al genere Drosera (che comprende circa 188 specie diffuse in tutto il mondo tranne che in Antartide), mentre, la Dionaea e l'Aldrovanda sono gli unici esemplari della loro specie. A dispetto della Dionaea e dell'Aldrovanda, che utilizzano un meccanismo "apri - e - chiudi" per catturare le prede, le piante carnivore del genere Drosera secernono dalle loro foglie una sostanza gelatinosa che intrappola gli insetti. Come le piante carnivore di altre famiglie, le Droseraceae sono in grado di completare il loro apporto di nutrienti, in particolare quello di azoto, catturando e digerendo piccoli animali (non solo insetti, ma anche piccole lumache).


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO