Gomiti

Gomiti

L’impianto di irrigazione, per poter funzionare al meglio, necessita di una serie di accessori più o meno costosi che servono a collegare i tubi e ad evitare le perdite di acqua. Gli accessori appena descritti sono i gomiti, ovvero raccordi ad angolo, detti anche giunture, che servono a collegare i tubi irrigatori in alcuni punti ben precisi. Senza gomiti, infatti, alcuni impianti di irrigazione, specie molto estesi, non potrebbero funzionare, perché sarebbe impossibile collegare tra loro i tubi e inserirli in modo tale che attraversino tutta l’area irrigabile. I gomiti sono ampiamente utilizzati negli impianti di irrigazione a goccia e in quelli interrati. Adatti alle grandi superfici, i gomiti possono essere applicati anche ai piccoli impianti di irrigazione, consentendo ai tubi di raggiungere anche gli angoli più difficili.
gomiti4

CLABER 99081 GOMITI PER TUBO COLLETTORE DA 1/2” - 20pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Caratteristiche

gomiti3 I gomiti,come detto al paragrafo precedente, sono i raccordi dei tubi irrigatoti. Prodotti in diversi materiali, colori e con diametro proporzionale alla grandezza dei tubi irriganti, i gomiti dispongono di una presa filettata, maschio o femmina, che permette loro di essere facilmente inseriti in qualsiasi tipo di raccordo. I gomiti con presa femmina si possono usare anche per raccordare il tubo all’ala gocciolante dell’impianto di irrigazione a goccia, ma possono essere utilizzati anche nell’impianto di irrigazione interrata per raccordare il tubo in polietilene. In genere, i gomiti angolari comprendono sia la presa maschio che quella femmina. Questa funzionalità permette loro di essere inseriti in qualsiasi punto dell’impianto, a partire persino dalla presa a rubinetto o a parete. I gomiti possono avere diametri sua piccoli che grandi. Quelli più piccoli hanno un diametro di venti o venticinque millimetri, mentre quelli più grandi possono raggiungere anche i sessantatrè millimetri. Per tubi irriganti di dimensioni medie, si possono usare anche gomiti da quaranta centimetri.

    Guanti da giardinaggio per gli uomini e le donne. Pelle di capra guanti da giardinaggio in pelle con polsino bovina lunghi per proteggere le braccia fino ai gomiti (Grande, Giallo)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€
    (Risparmi 30€)


    Materiali

    gomiti2 I gomiti possono essere realizzati in acciaio, ottone e plastica. Quelli in metallo erano ampiamente utilizzati in passato, mentre con il passare del tempo, per via dei problemi di ossidazione, sono stati sostituiti da quelli in plastica resistente. Qualche modello in metallo resiste nell’impiantistica industriale, mentre negli impianti di nuova concezione di utilizzano quasi esclusivamente dei gomiti in plastica resistente all’usura, al calore e all’umidità.


    Colori

    gomiti1 I colori non sono poi così importanti nella scelta dei gomiti, anche perché, generalmente, questi accessori finiscono sottoterra, raccordati ai tubi irrigatoti degli impianti interrati. In commercio si trovano raccordi in plastica nera, grigia, o con angolo nero e bianco. La scelta del colore dipenderà generalmente dal diametro del raccordo, che dovrà combaciare perfettamente con quello dei tubi. Per cui, se in quel momento sarà disponibile un raccordo grigio del diametro adatto, non sarà un problema sceglierlo per raccordare dei tubi neri. I gomiti in plastica possono essere anche di colore marrone.


    Vantaggi

    I gomiti, applicati ai tubi irrigatori, consentono di ottenere numerosi vantaggi nella realizzazione nel buon funzionamento dell’impianto di irrigazione. Intanto, collegano tra loro tubi altrimenti difficili da raccordare; permettono agli stessi di raggiungere tutti gli angoli irrigabili dello spazio disponibili ed evitano le perdite di acqua tra un tubo e l’altro.


    Montaggio

    I gomiti, per la loro estrema semplicità strutturale, possono essere facilmente installati di persona. Grazie alla presa filettata, si avvitano ai vari punti dei tubi irrigatori, collegandosi perfettamente tra loro. Prima del montaggio, i gomiti vanno attentamente controllati per verificare che non presentino fori o ferite che possano provocare perdite di acqua. La fase di controllo deve riguardare anche la filettatura, per verificare che sia dotata di guarnizione di sicurezza. La guarnizione è formata da un cerchietto in gomma ( come quello della bombola del gas) che consente al gomito di avvitarsi solidamente al tubo senza rischio di successivo svitamento. Nel caso di impianti molto estesi, con tubi grossi, è consigliabile chiedere l’installazione dei gomiti alla stessa ditta che si occupa della realizzazione del sistema irrigante. In genere, nei grandi impianti di irrigazione non è quasi mai necessario chiedere alla ditta di occuparsi dell’avvitamento dei gomiti, perché questo lavoro è già compreso nella costruzione dell’impianto.


    Numero dei gomiti da installare

    Il numero dei gomiti da installare dipenderà naturalmente dalla lunghezza dei tubi irriganti e dalla grandezza complessiva dell’impianto. Se quest’ultimo viene realizzato da un’impresa idraulica, il numero dei gomiti sarà calcolato dagli stessi tecnici che si occuperanno del montaggio. Se, invece, l’impianto è di piccole e medie dimensioni e viene installato con il metodo del fai da te, il numero dei gomiti potrebbe essere abbastanza esiguo. Solitamente questi accessori si acquistano in più esemplari, in modo da essere facilmente sostituiti in caso di necessità. Le confezioni comprendono un numero predeterminato di raccordi. Nelle utensilerie si possono trovare anche gomiti sfusi, ma visto il loro costo irrisorio è sempre consigliabile acquistarne diversi in modo da avere un numero sufficiente ad installarli.


    Dove comprare

    I gomiti si possono acquistare presso i rivenditori di idraulica, presso le utensilerie o le ferramenta. Un’ampia gamma di gomiti è disponibile anche sul web, ma questo canale di acquisto deve essere utilizzato in caso si abbia bisogno anche di altri accessori di irrigazione, poiché il costo delle spese di spedizione renderebbe poco conveniente l’acquisto di uno o pochi gomiti, che generalmente hanno dei costi irrisori. Online sono disponibili i cataloghi con le immagini e le caratteristiche tecniche dei raccordi. Le foto, però, spesso non rendono giustizia alla reale funzionalità e qualità degli accessori cercati. La consultazione online dei cataloghi può però servire a farsi un’idea dei costi, delle dimensioni e dei modelli dei raccordi disponibili. Quando si realizza un grande impianto di irrigazione, i gomiti vengono forniti direttamente dalla ditta idraulica che si occupa dell’impianto. L’acquisto in proprio dei gomiti, è, dunque, una bega di chi ama progettare e realizzare personalmente i piccoli impianti di casa. Trattandosi di piccoli dispositivi, le confezioni dei raccordi potrebbero essere sprovviste di manuale di istruzioni. Il particolare non deve destare alcuna preoccupazione perché i gomiti sono talmente piccoli e semplici da installare che non è quasi mai necessario ricorrere alle istruzioni. In caso di difficoltà, i rivenditori sono sempre disponibili a dare consigli ed informazioni sulla corretta installazione dei gomiti.


    Gomiti usati

    Molti si chiedono se sia possibile utilizzare gomiti usati, magari anche in metallo. La scelta dei gomiti usati certamente non risponde ad esigenze di prezzo, visto che questi accessori hanno davvero dei costi risibili, ma a un’esigenza di praticità. Magari è possibile che i gomiti provengano da un vicino, un amico o un parente che li aveva precedentemente comprati in soprannumero quando ha realizzato il proprio impianto. In questo caso, non c’è nessun pregiudizio nell’uso dei gomiti, perché, realmente, non sono mai stati applicati sull’impianto. Prima di utilizzarli è tuttavia consigliabile controllare le loro effettive condizioni. Se i gomiti risalgono a qualche anno fa e sono in metallo, mentre il vostro impianto è in tubi di polietilene, è probabile che questi raccordi siano completamente inutilizzabili; mentre se sono in plastica bisogna accertarsi della qualità del materiale, che deve essere resistente al calore ed all’umidità, ma anche alla pressione dell’acqua. I raccordi plastici di ultima generazione sono in grado di sopportate pressioni, anche molto elevate, senza rischiare sollecitazioni o rotture. Se i gomiti sono già stati usati, il loro riutilizzo è certamente sconsigliato, perché l’usura del tempo potrebbe aver provocato delle ferite invisibili che causerebbero delle perdite di acqua.


    Manutenzione

    La manutenzione dei gomiti dipende dalla loro qualità iniziale, dai materiali e dalla corretta conservazione prima dell’uso. Se questi accessori sono dotati di guarnizione di sicurezza, se si avvitano in maniera stabile e se non presentano fori o ferite, il rischio che possano dare vita a perdite di acqua è davvero basso, quasi nullo. In caso di perdite importanti, ci si accorge subito della presenza di umidità sulla superficie del terreno. Se il gomito è avvitato per bene, non darà quasi mai adito a perdite di acqua. Per una maggiore sicurezza, specie nei grandi impianti, si possono usare gomiti dotati di chiavetta esterna, che permette un avvitamento ancora più efficace. La manutenzione successiva al montaggio dell’impianto si potrà effettuare controllando la condizione dei tubi e dei gomiti attraverso i pozzetti.


    Costi

    Abbiamo più volte accennato al costo irrisorio dei gomiti, anche se non abbiamo dato alcuna cifra. I costi dei gomiti sono facilmente reperibili dai siti web di accessori idraulici, oppure sfogliando i cataloghi cartacei dei rivenditori. Lievi oscillazioni dei prezzi ( sempre comprensivi di Iva) sono dovute al materiale ed alle dimensioni dei raccordi. I più “costosi” sono quelli in ottone, circa nove euro, mentre quelli in plastica, da venti millimetri di diametro, non superano i due euro. I raccordi con diametro di 40 o 60 centimetri possono, invece, costare tra i 4 ed i 6 euro. Con questi prezzi è consigliabile acquistare i gomiti sempre dal vivo, specie se la ferramenta si trova nei pressi della propria area di residenza. L’acquisto online di questi accessori, a causa delle spese di spedizione, potrebbe risultare troppo oneroso. Esistono e-commerce che azzerano i costi di spedizione in caso di acquisti che superano una certa cifra, ad esempio cento euro. Se l’impianto di irrigazione viene realizzato ex-novo, è consigliabile comprare online tutti gli accessori, gomiti compresi, perché probabilmente, in tal modo e in base alla spesa sostenuta, si otterrà il bonus della spedizione gratuita.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO