Tettoie fai da te

vedi anche: Gazebo fai da te

Pergole e tettoie

Pergole e tettoie sono strutture che permettono di creare angoli di relax all'aperto durante la bella stagione (primavera ed estate). A volte sono dotate di un arredamento in stile complementare con diverse funzionalità: sedie e tavoli, sdraio e lettini prendisole, ecc. Gli accessori variano a seconda delle dimensioni della pergola o della tettoia (che sarà connessa alle dimensioni del giardino stesso). Queste strutture svolgono la loro funzione sia di giorno che dopo il tramonto: in questo caso, tuttavia, è necessario dotare la pergola o la tettoia di un sistema di illuminazione adeguato. Le tettoie più piccole, inoltre, svolgono la funzione di soluzione di protezione per la propria auto o per la porta di casa contro la pioggia ed i raggi solari. In commercio ne esistono diverse tipologie, ma, se si vuole risparmiare, si può decidere di realizzare da soli le nostre tettoie fai da te. Basta un po' di impegno e di tempo libero.
Tettoia in legno

TecTake Pensilina Tettoia in policarbonato per porta o finestra per esterno 200x100cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,99€


Le tettoie fai da te

Modello di realizzazione di una tettoia fai da te Costruire tettoie fai da te non è difficile: prendiamoci un fine settimana in cui possiamo metterci sotto con impegno ed i risultati si vedranno subito. Le tettoie fai da te, oltre ad essere più economiche di quelle in commercio, hanno la caratteristica di essere perfettamente adattabili alla nostra casa, di essere delle esatte dimensioni che vogliamo e di essere realizzate nello stile (sia antico che moderno) e con i materiali che vogliamo. Attenzione: è consigliabile coprire le nostre tettoie fai da te con lo stesso materiale utilizzato per la copertura del tetto di casa nostra, in modo da creare un effetto armonioso. Inoltre, è bene che tetto e tettoia abbiano la stessa inclinazione. La struttura di una tettoia è estremamente semplice, costituita principalmente da soli tre elementi: i montanti, le volpi ed i puntoni. Andiamo ad esaminarli uno per uno ed a fare un esempio di una tettoia fai da te.

  • Il Frutto della actinidia chinensis L’actinidia appartiene alla famiglia delle Actinidiacee ed all’omonimo genere; le specie più importanti sono Actinidia chinensis, quella maggiormente coltivata, e Actinidia arguta, avente frutti picco...
  • terrazzo legno terreno Probabilmente tutti coloro che hanno la fortuna di disporre di un cortile possono godere anche un luogo confortevole per la ricreazione e il tempo libero. Il legno è il materiale perfetto per rendere ...
  • Pergolato in alluminio e legno Avere uno spazio esterno significa anche dovergli dare una funzione e saperlo arredare, se si vuole evitare una selva incolta a un luogo abbandonato proprio davanti casa. Se il giardinaggio non fa per...
  • Arredamento giardino Ai giorni nostri non tutti hanno la possibilità di uno spazio esterno da dedicare al giardino. Chi può realizzare un ambiente con piante e fiori, certamente ne trae vantaggio, sia fisicamente perchè p...

Songmics 275 x 90 cm Pensilina Tettoia Tenda Cappottina GVH279

Prezzo: in offerta su Amazon a: 129,99€


Realizzare tettoie fai da te

Esempio di tettoia in legno Le parti principali di una tettoia sono tre. I montanti sono i due elementi disposti in senso verticale che sorreggono l'intero assetto della tettoia: più sono spessi, più la struttura reggerà un carico elevato di peso. I puntoni, invece, sono quelle travi inclinate necessarie per dare la corretta inclinazione alla tettoia. Infine, le volpi sono le travi inclinate che danno un rinforzo aggiuntivo alla tettoia. Andiamo ora a vedere come realizzare una tettoia fai da te in legno di modeste dimensioni a protezione del nostro ingresso di casa. Cominciamo col fissare al muro, ai lati della porta, i montanti: questi dovranno avere una lunghezza di circa 1-1,5 metri. Per fissarli si utilizzano tasselli ad espansione, e, se ci si accorge che non hanno una presa molto solida, li si può rafforzare con del cemento a presa rapida.


Tettoie fai da te: Passaggi successivi

Esempio di tettoia Proseguiamo con i passaggi successivi. Innanzitutto, occorrono due traverse lunghe circa 2 metri e spesse 10-15 centimetri: queste sosterranno la struttura inclinata della tettoia. Una delle traverse deve essere fissata alla parte superiore dei montanti (usando delle viti) ed al muro (con tasselli ad espansione). Si fissa poi con delle viti la seconda traversa a circa 5 centimetri dall'estremità dei puntoni. A questo punto si innestano gli arcacci, le travi che sostengono l'intera copertura della tettoia: devono essere lunghi circa 1 metro e spessi 8 centimetri. Vanno intagliati per inserirli nelle traverse ad una distanza di circa 40 centimetri l'uno dall'altro. Su di essi si posizionano le tegole o i coppi di copertura. Attenzione: prima di farlo, è bene passare una mano d'impregnante sulla struttura, per proteggere il legno dall'umidità e dagli agenti atmosferici. Iniziare la copertura partendo dalla parte più distante dal muro della casa: le tegole vanno incastrate tra loro, i coppi vanno sovrapposti. Se l'inclinazione della tettoia è troppo forte li si può fissare con dei chiodi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO