Estratto secco di iperico

caratteristiche dell'iperico

L'iperico è una pianta erbacea diffusa come vegetazione spontanea in Europa, Africa del Nord e Asia: le sue proprietà benefiche sono quindi da tempo note e sfruttate in tutta l'area mediterranea. Noto anche come “erba di San Giovanni”, poichè i fiori sono soliti sbocciare intorno al 24 di giugno, giornata dedicata al santo, l'iperico è scientificamente catalogato come Hypericum Perforatum. Questa pianta deriva il nome dal suo aspetto particolarmente caratteristico: viste in controluce, le foglie sembrano bucherellate a causa della presenza di piccole vesciche oleose, importanti per l'utilizzo fitoterapico dell'iperico stesso. L'alto e glabro fusto, termina con infiorescenze riunite a pannocchie, mentre petali e foglie presentano, lungo i bordi, delle ghiandole di colore scuro ricce al loro interno di ipericina. I fiori sono di colore giallo acceso, con cinque petali ciascuno. A causa di questa caratteristica l'iperico è noto anche come erba dell'olio rosso. La pianta si è naturalizzata nelle aree mediterranee, ma è nella penisola britannica che ha avuto origine. L'iperico non teme il freddo e cresce prevalentemente in boschi luminosi.
Estratto secco di iperico

IPERICO - ESTRATTO SECCO TITOLATO 60 COMPRESSE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,7€


Proprietà benefiche

Estratto secco di ipericoGrazie alla sua diffusione in Europa e in particolare nelle aree del Mediterraneo, l'iperico viene utilizzato in medicina e fitoterapia sin dai tempi antichi, per sfruttare appieno le proprietà benefiche di questa preziosa pianta. L'iperico è in grado di svolgere una funzione antidepressiva e antivirale, per cui l'assunzione è prevalentemente finalizzata a questi due scopi e avviene per via orale. L'iperico viene anche sfruttato per la realizzazione di integratori alimentari, tuttavia si consiglia un'assunzione sotto il controllo del medico per evitare qualsiasi tipo di effetto collaterale. Le funzioni antidepressive e antivirali dell'iperico fanno sì che venga considerato pianta officinale e che la commercializzazione dei prodotti sia regolamentata dal punto di vista legale: l'estratto secco di iperico può essere acquistato previa ricetta medica ripetibile. Tenere dosaggi e assunzioni sotto controllo è estremamente importante anche se si tiene conto che, dati i disturbi per i quali viene sfruttato, spesso viene prescritto in concomitanza con l'assunzione di altri farmaci, e per essere efficace richiede un'assunzione prolungata nel tempo, in modo tale che anche i benefici possano avere un effetto a lunga durata. Nello specifico, l'iperico agisce a livello cerebrale, favorendo la produzione di serotonina, importante regolatore dell'umore.

  • fitoterapia La fitoterapia è quella scienza che cura le malattie usando le piante o parti di esse trasformate in estratti vegetali contenenti i principi attivi delle piante stesse. Abbiamo definito la fitoterapia...
  • arancio1 Produce dei frutti conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Stiamo parlando dell’arancio, albero che ci regala ogni inverno il suo frutto gustosissimo e succoso: l’arancia, nota per la sua polpa, d...
  • Girasole Il girasole è un fiore altamente ornamentale, che associa al suo fascino e all’inevitabile impatto legato alla sua mole anche importanti qualità benefiche per la cura del corpo. Dal girasole, infatti,...
  • Sospensione integrale di pianta fresca La sospensione integrale di pianta fresca, da poco entrata in uso comune in fitoterapia e venduta prevalentemente sotto forma di crema, è una preziosa risorsa che permette di sfruttare al massimo tutt...

IPEREV Integratore 125 Compresse Iperico Estratto Secco Erba di San Giovanni Depressione Sbalzi di umore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€


Estratto secco di iperico

Estratto secco di iperico Tra le forme di utilizzo delle risorse fitoterapico, l'estratto secco è una di quelle che permette di mantenere al meglio e il meno alterate possibili le caratteristiche della pianta dal punto di vista dei principi attivi. L'estratto secco di iperico viene ampiamente sfruttato per combattere i disturbi legati alla depressione perchè permette di avere a disposizione un prodotto naturale di notevole efficacia ma privo di molti effetti collaterali solitamente riscontrati in medicinali di origine chimica. Affinchè l'estratto secco di iperico risulti efficace, però, occorre attenersi alle indicazioni consigliate relative all'assunzione: la quantità giornaliera deve essere compresa tra i 600 e i 900 mg di prodotto. Ricorrere all'iperico sotto forma di estratto secco permetterà a chi ne fa uso di avere a disposizione un prodotto che non solo conserva intatto il fitocomplesso della pianta, ma che permette anche di tenere sotto stretto controllo la quantità di principio attivo presente in ciascuna dose, mantenuta sempre regolare. L'estratto secco di iperico può anche essere contenuto in più complessi farmaci, per unire alle sue potenzialità anche altre sostanze che diano vita a medicinali specifici. L'estratto secco di iperico viene venduto sotto forma di capsule o pastiglie che rendono facile l'utilizzo.


Controindicazioni

Estratto secco di ipericoCome per ogni elemento naturale, occorre essere sicuri di non essere allergici a qualche parte del fitocomplesso della pianta: l'iperico presenta per il resto pochi effetti collaterali rispetto, ad esempio, ai tradizionali antidepressivi, purché ne vengano rispettate le quantità. Se assunto in dosi insufficienti, infatti, è praticamente inutile, mentre un sovradosaggio può comportare problemi, soprattutto nei molti casi in cui l'estratto secco di iperico è parte di una più complessa terapia che prevede anche l'assunzione di altri farmaci. In tal caso, un sovradosaggio potrebbe alterare anche l'effetto dei farmaci assunti in concomitanza con l'iperico: l'assunzione deve essere regolata dal medico sulla base della terapia prescritta e tenendo conto di tutti i farmaci in assunzione nello stesso periodo, regolando le quantità di conseguenza. L'iperico può essere utilizzato anche nei periodi di depressione lieve provocata da fattori esterni, come l'ingresso in menopausa, un periodo particolarmente stressante, depressioni stagionali, attacchi di panico improvvisi. In questi casi la cura è solitamente di breve periodo e utile a superare il periodo sintomatico. Anche in questi casi, ad ogni modo, l'assunzione richiede intervento medico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO