Fiore giapponese

Fiori giapponesi

Fiori come il sakura ed i crisantemi, sono simboli nazionali del Giappone. Questi, hanno il potere di richiamare alla mente forti emozioni e sono profondamente radicati nel pensiero asiatico. Il fiore giapponese per eccellenza è il ciliegio, chiamato anche sakura, ma ce ne sono tanti altri che nascondono un significato particolare, come i crisantemi utilizzati per la purificazione dei defunti, secondo l'uso codificato nel linguaggio dei fiori giapponese: l’"hanakatoba". In Giappone donare un fiore è una cosa comune sia per gli uomini che per le donne ma, dopo la seconda guerra mondiale, il modo di pensare nipponico, si occidentalizzò e pertanto, molte tradizioni locali andarono perse. I giovani del Giappone, ignorano quasi del tutto il linguaggio dei loro fiori, ma esso viene ancora utilizzato regolarmente negli anime e nei bigliettini d’auguri.
ciliegi in fiore

Il fiore nell'ombra. Percorsi attraverso il tatuaggio tradizionale giapponese

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€
(Risparmi 2,85€)


Ciliegio da fiore giapponese

sakura in fiore I fiori di ciliegio sono i fiori nazionali del Giappone. Essi sono conosciuti come "sakura" e sono i simboli cerimoniali tradizionali. Migliaia di giapponesi, ogni anno, migrano per l’Hanami, tradizione giapponese del godere della fioritura dei ciliegi, che dura meno di un mese, da fine aprile a maggio. Quella degli Hanami è una tradizione antichissima e questo rituale è stato ricreato in giro per il mondo, usato come simbolo di pace interiore e serenità. Nelle culture asiatiche, il ciliegio da fiore giapponese racchiude molti significati, tra cui quelli di coraggio, audacia e saggezza. Questo fiore è fondamentalmente simbolo di amore e gioia e si pensa, inoltre, che il sakura faccia sbocciare l’amore nei cuori aridi e aumenti la consapevolezza spirituale, infatti, per i buddisti il fiore è simbolo di riflessione.

  • Peonia Nella significato dei fiori giapponesi la peonia, una pianta viva e vibrante, molto ricca di stupendi fiori e foglie verdi, esprime un auspicio di buona fortuna e infatti nei dipinti dove viene rappre...
  • Ikebana con amarilli I fiori svolgono un ruolo di primo piano nella vita di ogni giorno in Giappone. Essi si trovano nel decoro dei vestiti, nell'arte (compresi tatuaggi o irezumi), ma anche nei passaporti, nei documenti ...
  • Dipinto raffigurante lady Montague, la prima teorizzatrice del linguaggio dei fiori Quando è nata l'usanza di associare a ciascun fiore un significato e un messaggio ben preciso? Forse, con l'uomo stesso: certo è che se ne hanno testimonianze fin dall'antichità. I greci e i romani er...
  • Tulipani rossi in Turchia I tulipani rossi, come tutti i tulipani, sono originari della Turchia, di cui sono persino simbolo nazionale per il loro vasto significato nella storia del paese, amati com'erano dal sultano Solimano ...

La simbologia delle piante. Magia, leggende, araldica e curiosistà del mondo vegetale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,25€
(Risparmi 3,75€)


Il significato

fiore di ciliegio Gli alberi di ciliegio in Giappone sono molto stimati. Nella cultura samurai, ammirare la brevissima fioritura dei sakura è d’obbligo per stimolare la crescita spirituale. I fiori di ciliegio sono simbolo di semplicità, freschezza ed innocenza. La stagione della fioritura dei ciliegi coincide con l’inizio del nuovo anno giapponese; il fiore segna quindi l’inizio del nuovo anno scolastico ed il primo giorno lavorativo. L’intensità delle sfumature e la vivacità del suo aspetto, simboleggiano per i nipponici la speranza e l'ottimismo. Essendo il periodo di fioritura davvero breve, poco meno di un mese, nella cultura giapponese il sakura è utilizzato come metafora della vita mortale, ricordando agli uomini che la loro esistenza può finire in qualsiasi momento, esattamente come quella del fiore.


Fiore giapponese: La leggenda

fiore giapponese La storia più famosa sui ciliegi giapponesi, è quella del vecchio e del suo cane. La leggenda narra che, un’anziana coppia vivesse in povertà in una piccola casa, dinanzi alla quale si ergeva un sakura. Essi avevano un cane che li aiutò a trovare un tesoro ai piedi dell’albero ma, i loro vicini, invidiosi della ricchezza, rapirono il cane sperando di avere la stessa fortuna; poché ciò non accadde, lo uccisero. Il vecchio cremò il corpo del suo fedele amico e lo pose sotto l’albero di ciliegio affinchè lo proteggesse, in quello stesso momento l’albero fiorì spontaneamente, sebbene non fosse il periodo della fioritura. I padroni erano convinti che tale ricchezza derivasse dal cane e da allora si pensa che spargere le ceneri degli antenati sui sakura, allungherà la vita della famiglia, donandole prosperità e gioia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO