Il significato della viola del pensiero

La leggenda di Demetra e Persefone

Secondo la mitologia greca, la dea della terra Demetra aveva una figlia di nome Persefone, nata dall’unione con il re degli Dèi Zeus. Ade, dio dell’oltretomba, si innamorò perdutamente di Persefone, al punto di rapirla quando Demetra si oppose al loro matrimonio. Demetra, disperata per la perdita della figlia, portò il mondo in una carestia senza eguali, facendo morire tutte le piante sotto il suo dominio. Zeus convinse Ade ad un accordo: avrebbe permesso a Persefone di trascorrere la primavera e l’autunno con la madre, ed il resto dell’anno nell’oltretomba. Ade acconsentì e Demetra, felice della buona notizia, risvegliò la natura. Il primo anno in cui Persefone ritornò dalla madre, la natura la accolse con gioia e, lungo il suo cammino, creò dei nuovi fiori che potessero ricordare i suoi occhi. Nacquero così le viole del pensiero, che festeggiano ogni primavera il ritorno della dea Persefone.
Dipinto di Frederic Leighton - il ritorno di Persefone

Il profumo dei fiori di ciliegio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,04€
(Risparmi 1,95€)


Cenni botanici e varietà

Viola tricolor selvatica Appartenente alla famiglia delle Violaceae, la Viola tricolor (comunemente chiamata viola del pensiero) è una pianta selvatica di origine europea, diffusa dall’uomo in buona parte dell’America e dell’Oriente. Alta circa 15-20 centimetri, la viola del pensiero presenta un fusto esile e verde scuro, sormontato ai lati da foglie ovali e coperte da una lieve peluria. I fiori sono dotati di cinque petali, due dei quali di colore viola uniforme, mentre gli altri presentano sfumature più tenui (talora bianche) e un’area di colore giallastro poco estesa al centro. Fioriscono sovente dalla primavera alla fine dell’estate. Le attuali piantine in commercio sono ibridi ottenuti dall’unione della viola tricolor selvatica con altre specie affini e, a seconda della varietà, i colori variano dal viola al nero velluto, passando per il giallo e le varie tonalità di rosso o blu. Sono comunemente usate per abbellire parchi, giardini e terrazzi in primavera.

  • viola1 Il nome “Viola” ricorda due cose: una donna con questo nome e una splendida pianta a fiore nota per il suo elevato valore ornamentale. Noi ci occuperemo proprio della pianta, conosciuta ed apprezza...
  • VIOLA DEL PENSIERO La leggenda narra che una freccia di Cupido cadde su di una viola del pensiero, pertanto donarne una è un segno di grande amore.E' una pianta minuta che però ricorda grandi sentimenti, si dice che i...
  • violette La natura ha donato noi, suoi prodotti di straordinaria fattura, di un posto in cui vivere ed in cui esprimere tutte le facoltà di cui essa stessa ci ha donato. Ciò che è successo è che noi uomini sia...
  • Un esemplare di viola Ogni fiore ha un suo significato e anche la viola ne ha uno, anzi, più di uno. In realtà, esistono tantissime specie di viola: viola alba, viola africana, viola bertolonii, viola blanda, viola calcara...

Non ti scordar di me

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Il significato della viola del pensiero

Varietà ibride di viola del pensiero Data la sua delicatezza, le sue dimensioni modeste ed il periodo in cui fiorisce, la viola del pensiero si riconduce all’amore sincero, ma anche alla semplicità, alla dedizione e alla bellezza. Ha affascinato e catturato generazioni su generazioni con il suo fascino, portando alla nascita di numerose storie, racconti e leggende. In Francia ad esempio viene chiamata pensèe e la leggenda vuole che osservando i petali, è possibile vedere il viso della persona che si ama. Nel linguaggio dei fiori, il significato della viola del pensiero è l’amore, ed il suo nome comune sta ad indicare appunto il pensiero reciproco che si rivolgono due persone innamorate. Rappresenta inoltre i ricordi passati, legati all’infanzia o a particolari momenti sereni della vita di ognuno. Regalando questo fiore si da prova della propria dedizione nei confronti della persona amata o per la quale si prova sincero affetto.


Curiosità e proprietà

Viole del pensieroLa viola del pensiero ha molte proprietà benefiche per il corpo. Utilizzata già nell’antica Roma per arricchire piatti e bevande, è possibile reperire nelle erboristerie specializzate degli estratti, infusi o creme a base di viola del pensiero. È utilizzata per la cura di disturbi come la stitichezza, tosse, come diuretico, e in più svolge un’importante azione depurativa dalle sostanze dannose presenti nella circolazione sanguigna. Si utilizza con successo anche nella cura di problemi legati alla pelle (come l’acne, vari tipi di dermatosi e l’ orticaria) e favorire la cicatrizzazione e la rapida guarigione di ferite superficiali. Date le sue proprietà emollienti vi sono in commercio diversi tipi di creme ed unguenti a base di viola. Queste proprietà sono date da molti componenti presenti nelle foglie e nei fiori, quali oli essenziali, carotenoidi, saponine, Sali minerali e vitamina C.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO