Idropulitrici

Lavoro da giardino

Chi è che ha detto che lo svago è solo leggere, giocare a calcetto con gli amici, guardare la tivù o passare ore a navigare su internet senza pensieri? Lo svago è innanzitutto un’attività che ci diverte e ci interessa, ed in questo ambito rientra anche il fatto che uno svago può anche essere … lavorare! Sicuramente un superficiale lettore sta già pensando di cambiare articolo, ma preghiamo voi di continuare a leggere e capirete. LO svago attiva la mente, la distrae e la rallegra; se ci annoiamo davanti alla televisione o al computer, presa d’assalto dalla noia la nostra mente si rallegrerà o finirà anche per innervosirsi? Ecco, mettete al fianco di questo concetto un esempio di lavoro-hobby ed il gioco è fatto: il giardinaggio. Magari voi stessi avete il pollice verde, o conoscete persone che amano il giardinaggio e lo praticano nel tempo libero; in realtà esso è compiere dei piccoli lavoretti in giardino, che affaticano il corpo ma che soprattutto lo liberano dalle tossine dello stress giornaliero e da quelle di lavori sedentari, ed allo stesso tempo riescono a rilassare la mente donandole piccole soddisfazioni, come quella di veder crescere la nostra pianta preferita o essere presi dal profumo dei fiori appena sbocciati.
idropulitrice da giardino

Karcher K 2 Basic, Idropulitrice ad Acqua Fredda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57,99€
(Risparmi 28,01€)


Attrezzi da lavoro

utilizzo idropulitriceDetto che esistono dei lavori che ci rallegrano e che migliorano la qualità della nostra vita, passiamo ad analizzare quali sono gli attrezzi che ci permettono di compierli efficacemente nel caso del giardinaggio; alla diffusione di questo hobby ha contribuito anche il fatto che per compierlo bastano pochi semplicissimi attrezzi: vanga, pala, zappa, rastrello, secchio e carriola. Questi sono gli stessi attrezzi con cui cento anni fa i nostri bis nonni lavoravano il loro terreno per vivere, quindi: 1) sicuramente ne avremo in casa o comunque sarà possibile procurarceli in breve tempo e con poca o nulla spesa, 2) si capisce che il giardinaggio deriva dal lavoro nei campi come origine, quindi è positivo perché ci porta a contatto con la natura e perché risveglia in noi ricordi che sono conservati nei nostri geni (dato che il lavoro della terra è operato dall’uomo fin dalle prime civiltà). Certo, se abbiamo un campo saranno i veri e propri attrezzi del nonno, ma se abbiamo un giardino o poche piante in vaso in terra o in balcone, beh allora ci basteranno anche le riproduzioni in scala fatte apposta per queste situazioni, acquistabili sempre nei centri di commercio dediti al bricolage e nei negozi di articoli casalinghi.

  • tintura madre In erboristeria, la tintura madre è un composto liquido ottenuto dall’ immersione e conservazione della pianta fresca, o di parti della pianta, in una soluzione di acqua ed alcool. La pianta, o alcun...
  • calendula1 Le tinture madri sono dei composti molto usati in erboristeria ed ottenuti dalla macerazione idroalcolica della pianta fresca. Una delle tinture madri più conosciute ed utilizzate dai sostenitori dell...
  • Vasca idromassaggio Lo spazio verde che circonda la casa non è solo un luogo in grado di dare risalto all’abitazione dal punto di vista estetico, ma anche un vero e prolungamento di essa che si desidera poter sfruttare a...
  • Vasche idromassaggio I primi ad utilizzare una vasca da bagno furono i Greci, i quali la inventarono 17 secoli prima di Cristo, esattamente nel palazzo di Cnosso a Creta. Da questo momento iniziò ad espandersi l'uso della...

Idropulitrice Lavor Galaxy160 160BAR 2500W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 146,82€
(Risparmi 51,55€)


Attrezzi moderni

Gli attrezzi che abbiamo precedentemente citato sono la base di tutti i lavori con la terra, sia nei campi che in giardino, ma nei tempi moderni il mondo è andato oltre e la ricerca tecnologica e scientifica ha “invaso” anche le nostre campagne. Fondamentalmente il discorso è partito per garantire la sopravvivenza all’industria agricola, che già all’inizio del Ventesimo secolo stava per essere sorpassata in termini di produttività e margini di guadagno dalle industrie pesanti; così si è pensato di creare attrezzi più efficienti, veloci e precisi, che abbassassero il bisogno di manodopera e garantissero lavori in minor tempo. Sono così nati i trattori, i tosaerba, le mietitrici, le mietitrebbie, gli arieggiatori, gli atomizzatori e tutte le altre macchine a motore che oggi sono utilizzate nel mondo agricolo. Queste soluzioni facilitano di molto il lavoro nei campi (a fronte però di una spesso consistente spesa d’acquisto) e molte persone hanno pensato di portare questo beneficio anche nei lavori al giardino di casa: ecco quindi che riproduzioni in scala di queste macchine da lavoro da qualche decennio stanno invadendo i nostri giardini, apportando però beneficio anche al nostro hobby preferito.


Idropulitrici

Una delle operazione che più annoia l’essere umano e che quindi tende ad essere evitata anche dai più volenterosi è pulire; sembra a tutti una cosa pesante, perché tanto “lo sporco si riforma” e perchè il tutto sembra non finire mai. Ciò è valido anche nell’ambito di un giardino, quando le foglie secche si riformano già dieci minuti dopo che le abbiamo spazzate lottando contro un vento che puntualmente le disperdeva prima di poterle accumulare in un secchio. Si è deciso quindi di trovare una soluzione anche a tutto ciò, perché troppi giardini stavano diventando sporchi; e sono nate le idropulitrici: macchine dotate di piccola caldaia (a gas ma soprattutto a corrente) per produrre acqua calda e/o vapore, con cui pulire e sterilizzare ogni angolo del giardino; non solo, nei casi in cui sono alimentate da motore a scoppio, spesso alla funzione di pulire con vapore si affianca la possibilità di aspirare foglie e altri residui, evitando del tutto l’uso di mazza e ramazza per la gioia di tutti, dobbiamo essere sinceri. I prezzi di questo attrezzo “prezioso” non sono affatto mostruosi, anzi i modelli più recenti sono talmente efficienti che consumano pochissimi a fronte di poche centinaia di euro di spesa per acquistarli, ovviamente recandosi in quei negozi di faidate e bricolage tanto diffusi al giorno d’oggi in città.




COMMENTI SULL' ARTICOLO