Acari

Descrizione degli acari

Gli acari sono tra gli esseri viventi più antichi della Terra (trovati in alcuni reperti fossili), in grado di vivere e crescere in ambienti differenti come le piante, i fiori, gli animali, l'uomo, nell'acqua, nelle case e nei rifiuti organici. Le loro dimensioni sono di circa 200-300 micron, per cui non possono essere visti ad occhio nudo, ma soltanto al microscopio. Il maschio è leggermente più piccolo della femmina. Sono di colore bianco, con delle chiazze gialline. Le zampe e la testa degli adulti sono talvolta di colore rosso-bruno. Nel caso dell'acaro della polvere, la parte anteriore del corpo ha la molteplice funzione di apparato buccale, di presa e sensoriali. Esso non ha nè la testa nè gli occhi, inoltre è particolarmente sensibile alla luce, infatti, in caso di esposizione, cerca subito di ripararsi.
Acaro

Insetticida Acari 300ml - 2 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Gli acari delle piante

Acari piante Gli acari delle piante sono talmente piccoli che spesso sono appena percettibili. Essi si nutrono succhiando la linfa dalle cellule vegetali delle nostre piante. Grandi infestazioni di acari possono provocare danni visibili, la maggior parte delle volte lasciando delle macchie giallo pallide sulle foglie. Il tipo di acaro delle piante più conosciuto è il ragnetto rosso, molto diffuso anche in Italia. I danni che causano gli acari delle piante sono molteplici, differenti in base ai raccolti e alle piante che sono stati infettati. Su colture annuali, come meloni e cocomeri, la perdita di foglie può avere un impatto significativo sulla resa del frutto e portare a scottature. Su colture come taccole e fagioli, dove vengono attaccati i baccelli, gli acari possono causare danni all'intera pianta, che potrebbe avere dei problemi durante la sua crescita. Su piante ornamentali, questi parassiti sono in primo luogo un problema estetico, ma possono anche ucciderle se le popolazioni diventano molto numerose. Sulle rose gli acari attaccano direttamente il fiore, causandone l'appassimento, ma si possono nutrire anche attraverso il gambo, portando in questo caso alla morte della pianta.

  • fumaggine su foglia Le piante sono degli straordinari esseri viventi che fanno per noi molto più di ciò che noi facciamo per loro, del resto, c’è da essere sinceri: l’uomo non fa mai niente per altre specie, al massimo l...
  • Malattie Delle Piante Fortunatamente esistono molti prodotti in commercio e molti rimedi naturali per aiutarvi a combattere questi insetti. La crescente attenzione sviluppatasi riguardo al rispetto dell'ambiente che ci cir...
  • cimice verde La cimice verde è originaria del continente africano, molto probabilmente dell'Etiopia, ma oggi è diffusa praticamente in tutto il mondo: la si riscontra in Asia e nelle Americhe, oltre che in Europa,...
  • Punteruolo rosso Il punteruolo rosso è un coleottero di dimensioni ridotte, che tuttavia può risultare pericolosissimo per le palme. L'insetto adulto misura circa 30/45 mm ed è caratterizzato dal suo colore rosso brun...

Green Hero Spray anti-cimici dei letti Bettwanzen-Ex | 500 ml | Contro cimici e acari | Spray di difesa e allontanamento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,23€
(Risparmi 2,12€)


Allergia agli acari della polvere

Acari polvere Le particelle fecali prodotte dagli acari sono la principale fonte di allergeni. Ogni acaro è in grado di produrre ogni giorno circa 20 particelle fecali che possono causare sintomi allergici, anche dopo la loro morte. Gli allergeni da acari possono essere rilevati solo nell'aria, a causa di attività "turbolente", come passare l'aspirapolvere o agitare le coperte. Ogni acaro può deporre da 20 a 50 uova, e produrre una nuova generazione ogni 21 giorni circa. Così si possono trovare tantissimi acari, vivi e morti, in ogni grammo di polvere in casa, in particolare sui materassi, sui cuscini e sulla biancheria da letto. Come in qualsiasi altro processo allergico, la visita medica è una guida fondamentale. Per stabilire una diagnosi, lo specialista deve eseguire un test cutaneo con una selezione di allergeni. Sono semplici test, veloci e molto affidabili.


Acari: Prevenzione

Olio neem Gli acari delle piante appaiono con clima caldo e secco, quindi bisogna stare in allerta soprattutto in estate. Per prevenirli bisogna tenere pulito il giardino e rimuovere tutte le erbacce secche. Il raccolto invece dovrebbe essere mantenuto con valori elevati di umidità soprattutto, come abbiamo detto in precedenza, nei mesi estivi. Quindi, se possibile, è meglio piantare la pianta in una zona che sia ombreggiata durante il pomeriggio, e in vasi di plastica o resina, poichè risultano meno traspiranti della terracotta e mantengono il terriccio umido più a lungo. Se il raccolto è già stato infettato da acari, il modo migliore per combatterli è quello di abbassare la temperatura delle piante, magari bagnandole con acqua fredda, o di usare prodotti naturali come il sapone di potassio, o l'olio di neem, che aiutano a pulire completamente le foglie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO