Recinzioni da giardino in legno

Proteggere e decorare

Le recinzioni in legno sono da sempre diffuse per delimitare gli spazi privati o per creare barriere protettive che possano impedire intrusioni da parte di estranei. Oggi come secoli fa, le recinzioni in legno sono ancora elementi estremamente diffusi perché garantiscono la massima funzionalità unita a proprietà estetiche possibili solo con materiali naturali, quale appunto è il legno. Le recinzioni in legno, infatti, costituiscono degli interventi in grado di non rompere l’unità dello spazio circostante; garantiscono la privacy e la protezione desiderate senza però opprimere lo spazio interno e senza costituire elemento di rottura all’interno di uno spazio dall’aspetto naturale. La possibilità di scegliere tra diversi tipi di recinzioni e di stili fa sì che per ogni area verde sia possibile individuare la recinzione più indicata per valorizzare lo spazio e allo stesso tempo renderlo un luogo sicuro e protetto nel quale rilassarsi e svagarsi in totale tranquillità.
Recinzioni da giardino in legno

Blinky 7970205 Pannelli, Grigliato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


Staccionate in legno

Recinzioni da giardino in legnoTra le recinzioni più pittoresche e decorative spiccano le staccionate: come ogni altra forma di recinzione, anche le staccionate possono essere acquistate secondo diversi modelli e stili, che prediligano l’aspetto della privacy e della sicurezza oppure quello della delimitazione dello spazio e della decorazione dell’intera proprietà. Le staccionate in legno, infatti, possono essere composte da pannelli di grandi dimensioni, e dunque abbastanza alti da precludere la vista e costituire ostacolo in caso di tentativi di intrusione, oppure essere di dimensioni ristrette ed utili semplicemente a contrassegnare la fine della proprietà privata. Le staccionate in legno di questo secondo tipo offrono un elemento decorativo in grado di impreziosire lo spazio e si adattano particolarmente ai giardini di piccole dimensioni, che con grandi barriere rischierebbero di infondere un senso di soffocamento e di spazio oscuro e opprimente, ma anche per gli ampi spazi e i giardini curati che si desidera possano essere ammirati anche dall’esterno. Le staccionate in legno possono essere lasciate del loro colore naturale oppure dipinte, a seconda del gusto del proprietario e delle caratteristiche dello spazio circostante; per quanto riguarda le barriere per il proprio giardino e le recinzioni in legno, si considera di tenere conto anche dell’aspetto del quartiere e della via, per poter garantire la presenza di un elemento in grado di inserirsi in modo armonico e non creare troppo pesanti discontinuità.

  • Staccionata Le staccionate in legno sono le soluzioni più antiche per delimitare il territorio, ma conservano ancora oggi fascino indiscutibile: grazie all’utilizzo di materiali naturali, le staccionate si fondon...
  • Recinzione Delimitare gli spazi può essere un modo per rendere più personale il proprio giardino; altre volte invece si tratta di una vera necessità, legata a questioni di privacy e sicurezza. Qualunque sia la r...
  • Cancello in ferro Ogni spazio recintato necessita di ingressi, che possono essere lasciati liberi o delimitati con cancelli che vanno a completare il risultato finale. Acquistati contemporaneamente o separatamente al r...
  • Cancello in ferro I cancelli in ferro sono strutture che possono trovare spazio in qualsiasi tipo di giardino o di proprietà grazie alla varietà di modelli presenti sul mercato: le caratteristiche principali da tenere ...

STECCATO IN LEGNO DI PINO L.200 x H 100 STACCIONATA DOGHE PER RECINZIONE GIARDINO AIUOLE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,4€


Barriere in legno

Recinzioni da giardino in legnoTra le recinzioni in legno a disposizione degli amanti del verde, vi sono anche le barriere realizzate prevalentemente per contrastare vento e correnti d’aria: esse si rivelano particolarmente utili non solamente in caso di presenza di salotti da giardino e altre aree adibite al relax, ma anche per orti e piante che con raffiche di vento potrebbero venire sradicate o comunque subire danneggiamenti. Le barriere in legno sono diffuse dunque non solamente ai confini delle proprietà, per delimitarle oltre che proteggerle, ma anche per differenziare spazi diversi del giardino oppure proteggere aree particolarmente delicate. Le barriere in legno possono presentare dimensioni molto diverse tra loro, a seconda delle necessità dell’acquirente, ed essere installate tramite pannelli modulari, che permetteranno di stabilirne forma e perimetro, soddisfacendo così qualsiasi tipo di esigenza ed adattandosi a qualsiasi spazio. Le barriere in legno possono essere prettamente funzionali, oppure presentare una forma e dei motivi decorativi più elaborati, per adattarsi a qualsiasi spazio soddisfacendo anche l’occhio.


Grigliati in legno

Recinzioni da giardino in legnoTra le più alte barriere studiate per proteggere e precludere la vista e le piccole staccionate dalla funzione perlopiù decorativa, vi sono soluzioni che costituiscono il giusto mezzo per tutti coloro che non intendono rinunciare a nessuna di queste caratteristiche: si tratta dei grigliati in legno, che presentano anch’essi struttura modulare e possono dunque adattarsi a qualsiasi giardino. I grigliati in legno permettono di creare una barriera sicura che però non precluda completamente la vista: si adattano particolarmente a giardini piccoli, che necessitano di spazi aperti per essere valorizzati. I grigliati in legno possono presentare intrecci e motivi estremamente diversi tra loro e dall’alto potenziale decorativo; per aumentare ancora di più l’effetto di leggerezza ed eleganza, è possibile far crescere in prossimità e dunque sulla struttura dei grigliati frangivento delle piante rampicanti, che con i loro fiori colorati o il verde sgargiante potranno garantire al giardino la più totale armonia e la perfetta fusione tra elementi naturali ed inserimenti artificiali. I grigliati in legno possono essere acquistati come struttura unica completa di fioriera, dalla quale far partire lo sviluppo della pianta rampicante: questa soluzione è consigliata per perimetri limitati e se si prevede che in futuro potrà presentarsi l’esigenza di apportare modifiche o di fare spostamenti.


La scelta

Le recinzioni in legno possono rivelare caratteristiche, come visto, estremamente diverse tra loro: per questo anche i costi e le funzionalità variano moltissimo da modello a modello. Per orientarsi nella scelta è fondamentale innanzitutto chiarire quali sono le proprie esigenze prevalenti: se quelle legate alla sicurezza, oppure al potenziale decorativo, tenendo in ogni caso conto sia dello stile dell’arredamento già presente nel giardino, sia dell’estetica della casa e dello spazio circostante. La recinzione, infatti, seppur in linea con le esigenze di chi la acquista, si dovrebbe adattare non solo allo spazio che andrà a delimitare, ma anche a quello più ampio della via entro la quale andrà inserita, per non costituire ingombro ma solamente fattore di decorazione e protezione. Per questo, si consiglia di prendere attentamente in considerazione le caratteristiche della zona nonché le proprie esigenze estetiche e funzionali, prima di mettersi alla ricerca di un prodotto che costituirà un elemento perlopiù permanente o comunque pensato per durare nel tempo e di non immediata sostituzione.


Il posizionamento

Tra gli elementi da valutare accuratamente prima della ricerca della recinzione in legno che meglio possa sposarsi con l’ambiente circostante, vi sono le caratteristiche legate al posizionamento: occorre avere una chiara idea del perimetro lungo il quale i pannelli andranno posizionati e occorre prendere le misure in modo preciso, per poter acquistare un numero di pannelli prefabbricati congruo allo spazio da percorrere. Se un acquisto maggiorato comporta infatti una spesa eccessiva e inutile, è vero che sbagliare per difetto può creare qualche disagio, allungando i tempi di posa e comportando il rischio di non trovare più pannelli disponibili dello stesso tipo, con conseguenti danni dal punto di vista estetico, poiché la struttura non sarebbe armonica ed unitaria. Dal momento che le recinzioni in legno costituiscono un elemento dal carattere fisso che devono poter garantire massima stabilità anche con il passare del tempo e in caso di intemperie, si consiglia di affidarsi, per il posizionamento, a personale specializzato in grado di effettuare ogni operazione con la massima garanzia di sicurezza e solidità. In questo modo potrete avere a disposizione la recinzione in tempi brevi e con l’assoluta certezza che potrà garantire massima soddisfazione per lungo tempo.


La cura e la manutenzione

Le recinzioni in legno, come visto, sono favorite in particolar modo da coloro che prediligono un aspetto naturale per il proprio giardino, inserendo una struttura che non crei stacchi troppo violenti e che anzi possa richiamare i colori primari dell’area circostante. Per queste ragioni ci si affida al legno, che però in quanto materiale naturale con il passare del tempo è soggetto a deterioramento: ciò viene evitato grazie alla stesura di apposite vernici protettive sul materiale, già prima della messa in vendita del prodotto finito. Non va dimenticato, però, che la recinzione in legno costituisce comunque un elemento disposto all’aperto per lungo tempo: con il passare del tempo potrebbe rivelarsi necessario intervenire con la stesura di un nuovo strato di vernice protettiva, per essere certi che il legno non entri in contatto diretto con acqua ed umidità che lo porterebbero a marcire. Ciò è consigliato indipendentemente dalla scelta di materiale lasciato del colore naturale oppure verniciato con tinte che possano conferire un ulteriore tocco di personalità ed originalità. Per quanto riguarda la pulizia, è bene che venga effettuata con prodotti specifici per superfici lignee da esterni, in modo tale da preservare il buono stato del materiale anche dal punto di vista dell’estetica.


Recinzioni da giardino in legno: L'acquisto

Acquistare una recinzione in legno comporta la presa in considerazione di numerosi fattori e la attenta valutazione delle caratteristiche dello spazio interno da delimitare, ma anche di quello esterno. Fondamentale, inoltre, la misurazione corretta e precisa del perimetro lungo il quale la struttura verrà sviluppata: tutte queste caratteristiche presuppongono una valutazione attenta e mirata, per un acquisto attento e ragionato. Una volta chiarite queste condizioni, è possibile poi concentrarsi sul fattore estetico, che per un inserimento di tali dimensioni e dal carattere stabile non costituisce comunque elemento secondario. Proprio per questa ragione si consiglia di affidarsi a centri di arredamento da giardino in grado di garantire ampia possibilità di scelta, in modo tale da individuare il prodotto che meglio unisce le condizioni di estetica, funzionalità e prezzo che si è disposti a sostenere. A tal proposito, si consiglia di visionare più modelli e se necessario anche più centri vendita, per effettuare una scelta il più possibile consapevole e soddisfacente. Tra gli elementi da valutare, non va dimenticata la consegna e i servizi di montaggio e assistenza: tutte caratteristiche importanti per un elemento di grandi dimensioni che deve costituire una barriera sempre sicura.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO