Motocoltivatori Bcs

Motocoltivatore BCS

Cos'è un motocoltivatore? I più pensano ad una macchina agricola con connessa una fresa nella parte posteriore, eventualmente anche un aratro. Oggi, però, le cose sono molto diverse, nella sua essenza il motocoltivatore è una macchina poliedrica che nasce sì per la fresatura dei terreni, ma è in grado di svolgere un mucchio di altre funzioni, con gli abbinamenti giusti ad altre attrezzature. Il motocoltivatore BCS non fa eccezione e anche lui è prodotto con questa nuova concezione. Possiede molte caratteristiche che potremmo riassumere con la presenza dell'invertitore rapido del senso di marcia, con il bloccaggio del differenziale, con le stegole montate su un dispositivo in grado di assorbire le vibrazioni prodotte dal corpo macchina e reversibili a 180°, gli attacchi rapidi e senza chiavi delle attrezzature, con una presa di forza indipendente dal cambio, il quale è a bagno d'olio.
Un motocoltivatore BCS al lavoro

Bosch ART 23 SL Tagliabordi, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,69€
(Risparmi 17,31€)


Motocoltivatori BCS

Nelle colture specialistiche I motocoltivatori BCS sono moderni nella concezione e nella struttura. Nella struttura con la tecnica e i materiali che li portano ad essere al top nella loro categoria e nella concezione perché sono in grado di dare una mano in una serie di operazioni che coinvolgono tutti i mesi dell'anno. Si parte nella primavera, con la fresatura che prepara i terreni alla semina. I motocoltivatori possono montare frese di dimensioni diverse passando dai 46 cm di larghezza delle versioni più piccole agli 85 di quelle maggiori, abbinati alle potenze dei motori, naturalmente. Motori che, a seconda delle versioni, erogano potenze da un minimo di 3,6 Kw (4,8 Hp) ad un massimo di 9 Kw (12,2 Hp) e sono forniti in versioni diesel o benzina, anche qui a seconda del modello. L'aratro assolcatore è di grande utilità, potendo tracciare i solchi già contemporaneamente alla fresatura, collegandolo direttamente alla fresa.

  • Uno dei motori per Pasquali I motocoltivatori Pasquali sono riconosciuti anche dalla dicitura Power Safe che segue la sigla alfanumerica indicante la serie di appartenenza. Non è un caso, la sigla richiama l'attenzione sulla fri...
  • Motocoltivatore Bertolini Un motocoltivatore Bertolini è il frutto di tre fattori: qualità, rispetto delle persone e dell'ambiente, sintetizzato nel motto Our power, your passion: la potenza è al servizio della passione, non s...
  • I molteplici impieghi di un motocoltivatore I motocoltivatori Grillo sono dei compagni di lavoro affidabili e sicuri, costruiti con l'esperienza di un'azienda che opera da molti anni nel settore della meccanizzazione agricola. Sono nati per la ...

IDROPULITRICE ANNOVI REVERBERI TILLO 161XTRA 2100W ELETTRICA 160BAR ACQUA FREDDA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,8€


Attrezzi per motocoltivatori BCS

Motocoltivatore in configurazione motofalciatrice Se non si è proceduto all'aratura autunnale e si vorrebbe velocizzare le operazioni è disponibile il Grounblaster che è l'aratro rotativo: con lui si risolve il problema dell’aratura e della successiva fresatura, perchè questo attrezzo assolve ai due compiti contemporaneamente e con una sola passata lascia il terreno pronto alla semina. Le peculiarità dei motocoltivatori BCS proseguono e nell'estate possono essere usati ogni qualvolta sia necessario intervenire contro le erbe infestanti, con una leggera fresatura, magari. Se invece il bisogno è quello di intervenire su un incolto o in un prato basta ruotare le stegole di 180°, agganciare la barra falciante e il mezzo è pronto ad operare. L'aggancio è facilitato se si è optato per gli opzionali agganci rapidi che sui mezzi della serie 750 sono di serie.


Motocoltivatori Bcs: Il motocoltivatore, moderno trasformista

Aratro rotativo all'opera Per lavorare negli incolti sono disponibili attrezzi specifici come i trinciaerba e i Bladerunner, trinciaerba monorotore a coltelli mobili. I trinciaerba sono disponibili nella versione unica, monolama, da 80 cm di larghezza. Mentre i bladerunner sono disponibili nelle versioni a 60, 75, 90 e 110 cm di larghezza, dotati di coltelli con sezione a "Y" sono in grado di polverizzare arbusti e rovi. Per chi possiede un giardino è sufficiente collegare il tosaerba, nelle versioni monolama da 56 cm oppure bilama da 100 cm di larghezza e, volendo, con il cesto raccoglierba. Con l'autunno sarà tempo di arature, con l'aratro monovomere o reversibile, a seconda delle singole esigenze. Le foglie secche che sporcano vialetti e piazzole possono essere eliminate con la spazzatrice meccanica e nell'inverno, per liberarsi della neve, lame o turbine.



COMMENTI SULL' ARTICOLO