Tagliasiepe

Dilettarsi in giardino

Il lavoro in giardino è un hobby molto diffuso che sta sempre più conquistando i gradimenti di persone che vogliono allacciare un rapporto diretto con la natura; del resto, ognuno di noi ha degli antenati che come lavoro principale facevano i contadini o comunque erano specializzati nel lavoro della terra, quindi i geni e la memoria intrinseca conservano di certo più di una traccia di questo nostro passato. E’ probabilmente per questo motivo che quando ci troviamo a contatto con la natura in noi si diffonde subito un senso di pace: sia che vediamo spuntare una piantina dal nulla, sia che sentiamo il buon profumo di un fiore e sia che ci sporchiamo un po’ le mani per curare le nostre piante preferite, una serenità “bucolica” ci prende e ci fa dimenticare tutto lo stress che accumuliamo durante il giorno, sul lavoro o comunque a causa degli elevatissimi ritmi di vita che conduciamo. Il giardino è come un rifugio: ci accoglie senza orari, con silenzio ed ossigeno tutti a nostra disposizione, permettendo di rilassarci e di stare insieme alla nostra famiglia nel miglior modo possibile, godendo sia della compagnia del nostro partner e sia di quella allegra e speciale dei nostri pargoletti, i quali di certo troveranno in giardino tanti bei modi di divertirsi.
tagliasiepe a scoppio

Bosch AHS 45-16 Tagliasiepi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 65€
(Risparmi 4€)


Tagliasiepe

tagliasiepe specialeCi sono alcuni attrezzi meccanici da giardino che hanno il compito di facilitarci la vita, ed uno di questi è sicuramente il tagliasiepe: la sua forma ricorda un po’ quella del motosega, ma invece di una sega che ruota possiede due serie di denti affilati che si muovono velocemente con moto alternativo; questo movimento continuo, avvicinando l’attrezzo ad una siepe o comunque ai rami di un albero, ne provoca il taglio netto nella maggior parte dei casi, mentre per gli elementi più resistenti (rami più vecchi e grossi oppure specie dal legno comunque duro) si parte con un indebolimento generale che può far giungere il tutto a rottura. Ciò che provoca il movimento alternativo del tagliasiepe è un motore posizionato vicino al manico dell’attrezzo: esso può essere sia a scoppio che elettrico, con vari vantaggi e svantaggi da una parte e dall’altra. Entrambi però vedono trasformato il loro moto rotatorio in un moto alternativo delle serie di denti, attraverso un sistema simile a quello biella-manovella che muove i pistoni e l’albero motore delle nostre automobili. Ovviamente dalla potenza con cui ciò avviene si possono dedurre le caratteristiche di utilizzo del tagliasiepe.

  • Tagliabordi Avere a disposizione un ampio giardino è sicuramente una gioia per gli amanti del verde e della vita all’aria aperta; esso, però, richiede cure e attenzioni che, a seconda delle dimensioni, possono d...
  • pratica tagliabordi Tutti oramai nel mondo sanno che il giardinaggio è una delle attività più diffuse ed amate; è l’hobby di centinaia di milioni di persone nel mondo, dà vita ad un giro d’affari straordinario, ma soprat...
  • Una siepe di Photinia Red Robin La Photinia, il cui nome scientifico completo è Photinia x fraseri, è un grande arbusto sempreverde di origini asiatiche che fa parte della famiglia botanica delle Rosaceae. Può aggiungere un'altezza ...
  • Forbici per potatura. Tra le varie attenzioni che urge dedicare alla pianta dell'ulivo, troviamo tra le più importanti l'operazione della potatura. Precisando che, a seconda della varietà di ulivo e della zona geografica, ...

Matrix, Tagliasiepi, 320100081

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€


Modelli e tipi di motore

I tagliasiepe in commercio attualmente coprono una vasta gamma di esigenze ed applicazioni: si va dal tagliasiepe da balcone, con una potenza ridottissima che lo fa classificare quasi come un gadget simpatico per rimuovere rametti e foglie da piccole piante, a quello professionale, con una potenza elevata e con caratteristiche meccaniche dei denti atte a tagliare anche rami e cespugli inspessiti. Tra questi due estremi ci sono tante realizzazioni: quelle con più autonomia, quelle con tanta potenza, quelle molto taglienti, quelle con protezione per evitare incidenti. In generale i tagliasiepe moderni si distinguono molto epr il motore che adottano: da quando è subentrato l’elettrico, il motore a scoppio alimenta soprattutto le fasce alte della gamma di prodotti, quelle con enormi potenze e con grandi durate (assicurate da serbatoi capienti, che poi possono sempre essere rabboccati e tornare all’uso in poche mosse), mentre il motore elettrico sembra più adatto alle applicazioni amatoriali, da giardino, con potenza ridotta ma anche bassa pericolosità e soprattutto bassissima rumorosità, cosa molto importante per poter lavorare ogni qual volta ne abbiamo voglia nel nostro giardino senza curarci di disturbare i vicini oppure i nostri cari dentro casa.


Altri attrezzi da giardino

Il tagliasiepe di cui abbiamo parlato non è altro che una piccola parte del mondo egli attrezzi meccanizzati da giardinaggio: questa “rivoluzione” è nata circa negli anni Settanta (poco dopo il boom dei giardini privati) quando fu inventato e costruito il primo tosaerba. Il suo rivoluzionario concetto di sostituire la forza dell’uomo con quella di un motore, lasciando all’uomo solo l’onere di guidare il mezzo e decidere dove operare, ha creato sempre più appassionati del giardinaggio, perché in tal modo si è visto che non c’era bisogno né di fatica e né di praticità per prendersi cura del proprio giardino. Questo concetto fu immediatamente apprezzato e pertanto si decise di estenderlo a tanti altri lavoretti da giardino che potevano così essere “facilitati”: il già citato tagliasiepi, l’arieggiatore per il terreno, il trattorino, lo spargisemi e tanti altri attrezzi hanno cominciato ad entrare nel nostro giardino, rendendolo più tecnologico e meno faticoso, eliminando solo un po’ di quella soddisfazione che si prova nel vedere riuscito il lavoro delle proprie mani, a fronte di una superiore facilità di manutenzione di questa importante parte della casa. Certo, sono subentrati altri problemi come il cercare un posto sicuro per riporli oppure quello del rumore dei primi motori a scoppio utilizzati (oggi molto perfezionati e comunque affiancati dall’alimentazione elettrica), che però possono essere superati.


giardinaggio : Impugnatura del tagliasiepe

Impugnatura del tagliasiepe Una cosa che dovete sapere sul tagliasiepe è il fatto che questo prodotto, oltre ad essere un ottimo strumento per la potatura e soprattutto in grado di assicurare alla vostra siepe una forma assolutamente gradevole e funzionale. Per quanto riguarda invece le sue caratteristiche principali, tutti i tagliasiepe proprio come le motoseghe, presentano una doppia impugnatura, una posteriore ed una superiore, in modo da poterli utilizzare con tutte e due le mani. L’impugnatura può essere sia fissa che mobile, in quest’ultimo caso può assumere diverse posizione da 0 a 180°, per poter sagomare al meglio le vostre siepi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO