Siepe alloro

vedi anche: Infuso di alloro

Caratteristiche della pianta di alloro

L'alloro (Laurus nobilis) è una pianta aromatica, sempreverde e perenne, tipica dell'area mediterranea. È un albero che può raggiungere i 10 metri di altezza ma, poiché è sottoposto a potatura, generalmente si presenta sotto forma di arbusto. La pianta ha un fusto eretto e corteccia scura. Le coriacee foglie, intensamente profumate, sono di colore verde scuro, con la pagina superiore lucida e con l'inferiore opaca. I suoi fiori sono gialli ed i frutti neri e lucidi. La siepe alloro è una delle più diffuse ed apprezzate, perché è resistente e non richiede particolari cure. Sopporta bene persino la siccità e non è soggetto alla caduta invernale delle foglie. In primavera i suoi fiori hanno un buon effetto ornamentale. La siepe è utilizzata soprattutto per recintare piccoli giardini di città o di campagna. L'alloro è adatto per proteggere dalla vista una zona confinante con uno spazio di vicini e in tutti quei casi in cui si voglia delimitare una certa zona, senza dover eseguire opere in muratura, come un posto auto.
Una siepe di alloro

Siepe Verde Artificiale Panelgreen Con Alloro Su Traliccio In Legno bamboo estensibile a 1x2mt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Messa a dimora e crescita della siepe alloro

Foglie di pianta di alloro L'alloro è chiamato anche lauro, da non confondersi con la pianta lauroceraso, anch'essa comunque molto usata per la realizzazione di siepi private, pubbliche e di campagna, e caratterizzata da una velocità di sviluppo leggermente superiore. La siepe alloro può vivere per molti anni, con le dovute potature ed irrigazioni, senza dare problemi e senza essere colpita da malattie. L'impianto della siepe si effettua lavorando il terreno, concimando e scavando buche ad una certa profondità e distanza una dall'altra. È consigliabile porre dei bastoni di legno, all'inizio ed al termine della siepe, di altezza pari a quella desiderata per la siepe stessa. In questo modo si avrà un riferimento durante la crescita della pianta. Quando l'alloro avrà superato l'altezza desiderata, ti taglieranno tutte le fronde che sporgono. La pianta raggiunge anche 2-3 metri di altezza se è lasciata libera di crescere naturalmente ed occorre tener presente che, per Legge, le siepi alte fino a 2,50 metri devono mantenere una distanza minima di 50 cm dal muro dei vicini.

  • foglie lauroceraso Molte sono le utilizzazioni che l’uomo fa delle piante ed in questo senso esse occupano una fetta moto grande e quindi molto importante della sua vita; ciò infatti include sia l’ambito economico, in ...
  • foglie alloro L’Alloro, il cui nome deriva dal latino “Laurus” che equivale a dire “nobile”, è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Lauraceae. Questa, crescendo, può assumere o la forma di cespugl...
  • buona potatura Il Lauroceraso è un piccolo alberello o un arbusto diffusissimo tra i giardini italiani. Appartiene al genere prunus ed è originario dell’Asia e dell’Europa. Il Lauroceraso è un arbusto resistente e s...
  • Una siepe di lauroceraso Il lauroceraso è un arbusto ma può anche diventare un alberello, fa parte delle Rosaceae ed è originario dell’Europa e dell’Asia. È anche una pianta da frutto del tipo prunus ed è molto facile incontr...

1 PIANTA DI ELEAGNUS EBBINGEI UMBELLATA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Irrigazione della pianta di alloro

Una <em>siepe di alloro</em> molto alta Una siepe alloro non ha bisogno di molta acqua ma soltanto di quella necessaria a superare eventuali siccità estive e per evitare una totale mancanza. Le irrigazioni frequenti sono dannose alla pianta, in particolare all'apparato radicale. L'eccesso idrico può causare l'infezione da fungo detta mal bianco, che può essere fatale per l'alloro, facendolo seccare. Normalmente l'alloro va ben innaffiato ogni 15-20 giorni, dandogli il tempo di assorbire l'acqua che gli serve e drenare il resto. L'irrigazione può diventare più frequente in caso di clima caldo e secco o comunque in periodi di prolungata assenza di precipitazioni atmosferiche. Un modo semplice per rendersi conto che la siepe ha bisogno d'acqua è osservare il terreno e le foglie. Quando il suolo diventa arido, e dall'aspetto roccioso, e la vegetazione perde il bel colore verde per diventare marrone-rossastro, è arrivato il momento di irrigare.


Siepe alloro: La potatura della pianta di alloro

Cesoie per potatura La siepe alloro deve essere potata regolarmente e con cura, soprattutto per evitare una crescita eccessiva ed incontrollata, disarmonica, esteticamente sgradevole ed invasiva per la proprietà dei vicini. Occorre quindi mantenere una determinata forma ed una costante altezza e larghezza. La potatura si esegue due volte all'anno, utilizzando le cesoie, nei mesi di giugno e ottobre. La pianta non necessita di tagli drastici. La prima potatura di piante giovani e forti si effettua tagliando alla base, così che la siepe diventi più fitta. Con la cimatura, in autunno, si asportano i germogli apicali per stimolare nuovi getti. In primavera è bene somministrare alla pianta del fertilizzante per favorire la crescita. Vanno eliminati i rami secchi e danneggiati, le foglie morte e tutta la vegetazione che sporge oltre le misure stabilite, in altezza e larghezza, e che invade la proprietà altrui.


  • siepe di alloro Risiedo a S. Donà di Piave (VE) vi scrivo perchè ho un problema con la siepe di lauro che continua ad ammalarsi continua
    visita : siepe di alloro
  • siepe alloro L’alloro, noto in botanica col nome di "laurus nobilis", è una pianta aromatica sempreverde, dall’aspetto cespuglioso, c
    visita : siepe alloro
  • siepe di lauro Tra le siepi sempreverdi più usate troviamo anche quelle di lauroceraso. Queste siepi sono alte, fitte e con un bel fogl
    visita : siepe di lauro

COMMENTI SULL' ARTICOLO