Siepe di cipresso

Origine e caratteri comuni del genere Cupressus

Il genere Cupressus, appartenente alla famiglia delle Cupressaceae, comprende una ventina di specie di maestosi alberi sempreverdi, caratterizzati da una chioma dalla forma conica affusolata, più o meno compatta e folta a seconda della specie. Il nome scientifico cupressus deriva probabilmente dall'isola di Cipro, ma non mancano altre ipotesi. I cipressi sono tutti originari della fascia calda temperata dell'emisfero settentrionale, in particolare della regione occupata da California, Arizona e Messico. Sono molto diffusi e coltivati a scopo ornamentale, e per le loro caratteristiche sono adatti ad essere usati come frangivento e siepi, dando vita ad un muro verde impenetrabile alla luce. Sono particolarmente utili in città, in quanto le loro radici non si sviluppano in larghezza ma in profondità, per cui non creano problemi alle strutture circostanti. Anche se le varie specie differiscono tra loro, vi sono elementi tipici quali la notevole altezza, la forma compatta e affusolata, le foglie a forma di piccolissime scaglie, i fiori poco appariscenti, i frutti costituiti da piccole pigne globose.
Filare di cipressi al naturale

Tenax 1A120348 Divy Puzzle Cipresso Siepe sintetica modulare componibile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,77€


Le specie più diffuse: cipresso mediterraneo e di Leyland

Siepe di cipressi dalla forma originale Il cipresso più diffuso in Italia è il semperveniens, anche chiamato mediterraneo o italiano, che è però con ogni probabilità originario del Medio Oriente ed importato addirittura dai Fenici. E' alto in media 25 metri, ma può arrivare a 50. La chioma ha una caratteristica forma piramidale ed emana un particolare odore. Le foglie sono quelle tipiche di tutti i cipressi molto piccole, verde scuro, squamiformi; all'apice dei rametti produce fiori gialli. Ama il clima caldo, resiste alla siccità ma non tollera i freddi prolungati. E' adattabile a tutti i tipi di terreno, anche aridi, ed è pertanto sovente utilizzato a scopo di rimboschimento. Il cipresso più usato a livello mondiale come siepe è il cipresso di Leyland, cupressocyparis leylandii. Si tratta di un ibrido ottenuto casualmente in Galles nel 1880, dall'incrocio tra due esemplari originari del Nord America, cupressus macrocarpa e callitropsis nootkatensis, importati insieme nella tenuta Leyland. E' un albero particolarmente robusto e longevo, 5 dei primi 6 esemplari sono ancora vivi; raggiunge rapidamente i 25 metri d'altezza e sopporta inquinamento e aria salmastra.

  • Sorbus aucuparia Il Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) appartiene alla famiglia delle Rosaceae e deve il suo nome al fatto che attraendo l’avifauna con le sue bacche, veniva piantato vicino agli impianti per l...
  • Divano per esterni Il giardino è uno spazio verde non solo del quale prendersi cura, ma anche dal quale farsi accogliere per trascorrere nel confort e nel relax il proprio tempo libero, in una dimensione tranquilla e ri...
  • Tavolo da giardino in legno Per un amante degli spazi all'aria aperta, il giardino non è solo un colorato angolo decorativo che introduce all'abitazione, ma è parte integrante dell'ambiente domestico nel quale vivere la propria ...
  • Ombrellone da giardino Con una spesa contenuta e poche semplici operazioni, è possibile ricreare zone d'ombra in qualsiasi giardino e in qualsiasi momento della giornata, grazie alle infinite varietà di ombrelloni presenti ...

ARELLA RETE OMBREGGIANTE SIEPE ARTIFICIALE SEMPREVERDE CIPRESSO 1X1 MT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


Dove e come è meglio piantare una siepe di cipresso

Siepe di cipresso molto compatta Il cipresso ha bisogno di un clima caldo temperato e di una posizione soleggiata o al massimo a mezz'ombra. E' un albero molto resistente, sopporta il freddo intenso, con temperature molto basse, anche 15 °C sotto lo zero, ed il caldo, anche se non ama la siccità. Non ha esigenze particolari di terreno, prima della messa a dimora delle piante è utile lavorarlo un po'. Per formare la siepe porre le piante ad una distanza tra 50 cm ed 1 metro una dall'altra. Le foglie molto piccole e la struttura densa della chioma rendono la siepe di cipresso adatta ad essere scolpita nelle più varie forme, ricordando però che, dove gli inverni sono molto rigidi, la forma deve aiutarla a sopportare il peso della neve. Le piante adulte non hanno bisogno di essere annaffiate, perché ricavano l'acqua naturalmente, si può eventualmente dare un po' d'acqua in caso di forte siccità; occorre invece annaffiare regolarmente le piantine giovani.


Siepe di cipresso: Come mantenere la siepe di cipresso sana e in forma a lungo

Siepi di cipresso molto elaborate La siepe di cipresso, in particolare di Leyland, è molto resistente ma ha bisogno comunque di periodici interventi di manutenzione. Cresce molto velocemente, in condizioni ottimali anche 2 metri in un anno, per cui va potata regolarmente almeno 2 volte l'anno, preferibilmente a novembre e marzo, per mantenere la forma ed eliminare i rami secchi o malati. Viene attaccato da insetti e funghi. Tra gli insetti i più comuni sono l'ilobio, che erode la corteccia e provoca lesioni da cui fuoriesce la resina; l'ilotrupe, le cui larve scavano gallerie in tutto il fusto, mentre le larve di rodilegno scavano i tronchi sottili e i rami. Gli attacchi fungini, così come il marciume radicale, sono causati il più delle volte da un'eccessiva umidità, si possono pertanto prevenire controllando che il terreno sia ben drenato e non ci siano ristagni d'acqua. In primavera e in autunno si può somministrare del concime organico, specie se il terreno è povero.


  • cipresso leyland Il cipresso è una pianta originaria dell'Asia Minore, ma molto diffusa anche nel nostro Paese. E' un albero sempreverde
    visita : cipresso leyland

COMMENTI SULL' ARTICOLO