Piantare basilico

Basilico

Il basilico è una pianta annuale a carattere erbaceo che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. La pianta teme il freddo e le temperature non dovrebbero mai scendere sotto i 10 gradi, altrimenti le piantine deperirebbero molto velocemente. Le foglie hanno una forma lanceolata, con una colorazione verde intensa. I fusti sono particolarmente sottili con un portamento eretto e privi di ramificazioni, con una sezione di forma quadrata. Nella parte terminale dello stelo si sviluppa, alla fine dell'estate, un'infiorescenza a forma di spiga, contenente dei fiori con una colorazione bianca o violacea a seconda della specie. A completa maturazione appaiono delle capsule con consistenza legnosa che contengono molti semi con una colorazione nera. L'altezza massima delle piantine è di circa 60 centimetri.
Foglie di basilico

Semi erbe aromatiche assortite basilico erba cipollina maggiorana dolce aneto prezzemolo. Prodotto in UK 2000 semi per scatola erbe giardino cucina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€


Piantare il basilico

Piante di basilico Per piantare il basilico si devono tenere in considerazione dei fattori importanti. Il basilico potrebbe essere coltivato sia in piena terra sia in vaso. Le piantine necessitano di un clima temperato che sia privo di caldo eccessivo e in assenza di periodi siccitosi. La posizione ideale dovrebbe essere in una zona semiombreggiata, in modo che il sole delle ore più calde non rovini le foglie che potrebbero ingiallire, perdere consistenza e appassire. Il basilico è in grado di germogliare in primavera, quando la temperatura minima sia superiore ai 15 gradi. Per garantire una vita più lunga alla pianta, una volta che inizia la fioritura, si dovrebbe procedere con la cimatura dei fusti, dal momento che il basilico secca dopo che è avvenuta la produzione dei semi. La cimatura dovrebbe essere effettuata a mano per evitare danni agli steli.

  • Panoramica piante aromatiche Le piante aromatiche sono specie vegetali annuali, biennali o perenni, che contengono grandi quantità di sostanze volatili e profumate, in alcuni casi veri e propri oli essenziali, che le rendono appu...
  • basilico Il basilico (Ocimum basilicum) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è una pianta erbacea aromatica e annuale, alta fino a 60 cm. Ha foglie tenere e lucide, color verde o porpora, opposte su fu...
  • basilico Il basilico è una pianta aromatica con un profumo inconfondibile, utilizzata moltissimo in cucina in varie ricette. Scopri quanto conosci le tecniche di coltivazione di questa pianta rispondendo ad al...
  • Varietà di basilico La pianta del basilico appartiene alla famiglia delle Lamiacee ed è un arbusto annuale di piccole dimensioni. E’ originario dell’Asia ma viene coltivato anche nel nostro paese da molti anni. È caratte...

Un Sacco Buono

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Trapiantare il basilico

Piantagione di basilico Per trapiantare il basilico correttamente si devono conoscere le procedure adeguate per ottenere delle ottime piantine. Il basilico si riesce ad adattare bene a qualsiasi tipologia di terreno anche se predilige quelli che siano ricchi di sostanze nutritive e con un impasto medio. Il drenaggio deve essere ottimale per evitare ristagni d'acqua e conseguenti marciumi delle radici. Le annaffiature dovrebbero essere abbastanza frequenti soprattutto nei periodi più caldi, nei quali dovrebbe essere garantito anche un tasso di umidità abbastanza elevato. In caso di coltivazione in vaso si dovrebbero effettuare delle vaporizzazioni per umidificare le foglie. La fertilizzazione non dovrebbe essere necessaria per le coltivazioni in vaso, mentre in piena terra andrebbe mescolato al terreno dello stallatico maturo.


Piantare basilico in vaso

Basilico in vaso Per piantare il basilico in vaso si deve tenere conto che il substrato che si sceglierà sarà essenziale. Si dovrebbe prendere del terriccio che contenga percentuali di sostanze nutritive piuttosto elevate, o si dovrebbe aggiungere dello stallatico sfarinato o del compost. In aggiunta si potrebbe procedere con l'aggiunta di un po' di concime azotato liquido ogni 15 giorni. La quantità di potassio nel concime non dovrebbe essere elevata, in quanto porterebbe alla fioritura prematura e al deperimento della pianta. Sul fondo del vaso deve essere realizzata una buona struttura drenante aggiungendo della ghiaia, dell'argilla espansa o della pomice. I vasi dovrebbero essere esposti in mezz'ombra per evitare il sole caldo del pomeriggio. Non sono necessari rinvasi, in quanto lo sviluppo radicale non è eccessivo.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO