Orchidee cymbidium

Caratteristiche generali delle Orchidee Cymbidium

Il Genere Cymbidium annovera al suo interno quaranta specie di orchidee, originarie dell'Asia centrale e meridionale e dell'Australia; le varietà che si trovano oggi in commercio sono il frutto di incroci fra cultivar diverse. Nei Paesi a clima mite è possibile coltivare queste piante all'aperto, in una posizione ben riparata. Per avere una buona fioritura è importante che le piante passino un periodo in cui la temperatura notturna sia intorno ai 10 °C, in attesa dell'arrivo dei primi freddi autunnali. Questa condizione è assolutamente necessaria per tutto il tempo dell'apertura dei boccioli fiorali: diversamente avrete per certo una loro caduta. Il discorso sopraesposto vale tassativamente anche per le piante coltivate in appartamento. I fiori delle Orchidee Cymbidium sono di colore pastello e con labello screziato.
Immagine di un Cymbidium isolato

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Coltivazione delle Orchidee Cymbidium

Una sistemazione singolare Le Orchidee Cymbidium sono piante che trovano origine nelle zone montuose dell'Asia centrale; quindi crescono decisamente meglio a temperature fresche, intorno ai 15-18 °C; si adattano anche a temperature che arrivino fino ai 30 °C, purché vengano mantenute umidità ambientale e ventilazione molto buone. Per favorire la fioritura coltivatele all'aperto: i Cymbidium amano la luminosità intensa; molto meno il sole diretto, mai, comunque, nelle ore più calde della giornata. Innaffiare regolarmente in estate; facendo asciugare il terreno fra un'innaffiatura e l'altra nell' inverno. L'apparato radicale di queste piante è molto fitto, necessita di un'abbondante ossigenazione e richiede quindi un terreno sciolto, con ottimo drenaggio per scongiurare ristagni d'acqua che sono causa di marciumi.

    Compo - Sana Terriccio Per Orchidee 5 L

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


    Moltiplicazione

    Immagine di come dividere un cespo Il terreno dovrebbe avere una reazione neutra o alcalina. Generalmente si usa un substrato formato da 1 parte di terriccio da giardino, 2 parti di osmunda e 1 parte di Sfagno, al quale potrete aggiungere del materiale inerte, a vostra scelta, per aumentarne la scioltezza come argilla espansa, pezzetti di corteccia, ecc. La moltiplicazione si può eseguire dividendo i cespi, facendo attenzione che ogni porzione conservi qualche grande pseudobulbo, molti germogli e una porzione delle radici ben sviluppata. Rinvasate in vasi di una, al massimo due misure più grandi di quello da cui proviene la pianta da dividere. Mantenete il terreno sempre fresco: le nuove piante devono riprendere a vegetare. La propagazione per seme dei Cymbidium è particolarmente difficile e richiede esperienza e tempi lunghi.


    Orchidee cymbidium: Principali parassiti e patologie

    Cocciniglia farinosa Le nostre piante possono essere attaccate da cocciniglie, afidi, ragnetto rosso, malattie batteriche, botrytis, antracnosi, fusariosi e infezioni virali. Le cocciniglie, gli afidi e il ragnetto rosso succhiano la linfa. Tutti possono essere combattuti con i prodotti chimici o la lotta biologica. Per le malattie batteriche bisogna usare degli accorgimenti preventivi: mantenete in buone condizioni le piante, stando accorti a non bagnare troppo le foglie. Sono malattie difficili da controllare. La botrytis, l'antracnosi e e la fusariosi sono malattie da funghi. Attenti ai ristagni d'acqua e alla ventilazione: sono loro le cause principali. I virus: potete solo cercare di prevenirli, sterilizzando sempre gli attrezzi e lavandovi le mani prima di passare da una pianta all'altra.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO