Pietra lavica per cucinare

Pietra lavica per cucinare

I barbecue con pietra lavica si propongono come ottimi sostituti dei barbecue a carbonella, con la particolarità di esaltare i naturali sapori dei cibi. La pietra lavica è una pietra vulcanica lavorata, ottima per cucinare poichè garantisce una cottura omogenea, veloce ma soprattutto sana grazie alle sue proprietà di assorbimento dei grassi. Carne, pesce e verdura si cuociono facilmente senza condimento poichè questi prendono sapore dai succhi che loro stessi rilasciano, non privandoli delle loro sostanze nutritive. Dopo una primissima pulizia con acqua calda e sale, la pietra lavica risulta molto facile da pulire anche dopo ogni utilizzo: basterà un'ulteriore passata con acqua calda o, quando asciutta, una passata con limone o aceto per farla tornare allo splendore inziale e poterla usare anche il giorno successivo. Inoltre, la sua elevata capacità di assorbimento calore rende possibile cuocere qualsiasi cibo, una volta raggiunta la temperatura desiderata, anche durante il raffreddamento della piastra. La pietra lavica, durevole e molto resistente, non si unge, non si macchia e non ha bisogno di un'eccessiva cura.
Lavarock cooking company

Landmann Pietre laviche 3 kg in sacchetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,78€


Pietra ollare per cucinare

The original soap stone La pietra ollare si propone come ottimo sostituto degli altri piani cottura grazie alla sua malleabilità e duttilità che la rendono adatta alla costruzione di ogni tipo di piastra per barbecue. Inoltre, la sua resistenza all'inquinamento ambientale e alle alte temperature fanno sì che questa possa stare nel proprio giardino senza un'eccessiva manutenzione. Il vantaggio principale di questo metodo di cottura è senza dubbio quello di poter cuocere qualsiasi tipo di cibo senza dover aggiungere condimento, garantendo così l'esaltazione dei sapori naturali dei cibi e il mantenimento delle loro sostanze nutritive. Facile da pulire - basta una passata d'acqua calda dopo ogni utilizzo - e conservare, le sue proprietà antiaderenti fanno sì che i cibi non si brucino o aderiscano sulla superficie, rendendone il mantenimento ancora più semplice. Tuttavia, a differenza della pietra lavica che è ancora più resistente, la pietra ollare presenta delle micro-fessurazioni che possono evidenziarsi durante il riscaldamento senza però infierirne sulla cottura.

    JasCherry 24 pezzi in acciaio inox Barbecue Set Kit con Custodia in Alluminio Scatola Box - Professionale per BBQ Kit Accessori

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,98€
    (Risparmi 74€)


    Pietra lavica per cucinare

    HiConsumption La pietra lavica per cucinare è tra i piani cottura più resistenti al calore e meno soggetta a rotture. E' un ottima scelta per cucinare cibi in maniera sana, senza alcuna alterazione delle loro proprietà nutritive; la pietra lavica è un antiaderente naturale, pertanto non brucia i cibi sopra riposti e non fa fumo o odori, proteggendo carne, pesce e verdura dalle sostanze nocive spesso prodotte da combustili quali legna e carbone. Per garantirne l'ottimo funzionamento è necessario che la prima pulizia sia fatta con una prima passata di acqua calda e sale, e una seconda passata con olio, in seguito asciugato con della carta assorbente. Dopo questa prima pulizia non ci sarà bisogno di un'eccessiva manutenzione della pietra: ogni utilizzo dovrà essere seguito solo da un'ulteriore passata di acqua calda o, quando asciutta, da una passata di limone o aceto. Una buona conservazione darà sicuramente ottimi risultati, garantendo sempre una cottura veloce, sana ed omogenea.


    Pietra ollare per cucinare

    Green Head La pietra ollare per cucinare si differenzia dagli altri piani cottura per l'eccellente resistenza alle alte temperature che offre la possibilità di tenere ben caldi i cibi anche durante il raffreddamento della piastra. Dal momento che non necessita di condimenti poichè i cibi stessi prendono sapore dai succhi che loro stessi rilasciano, la pietra ollare garantisce una cucina sana e dietetica, anche grazie alla sua superficie completamente liscia che le permette di assorbire in maniera maggiore i grassi di cottura. La pietra ollare presenta anche un importante vantaggio energetico: mantiene le alte temperature acquisite dalla fonte di calore per almeno due ore, facendo sì che i cibi restino ben caldi finché questi non vengano portati in tavola. Unico svantaggio di questo tipo di piano cottura sono le micro-fessurazioni naturali che la rendono più soggetta all'usura, senza però comprometterne le sue proprietà.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO