Tintura madre propoli

Tintura madre propoli

La propoli è una sostanza prodotta dalle api durante la loro attività di impollinazione. Si forma dalle resine che gli insetti raccolgono quando si depositano sulle gemme. Queste sostanze vengono mischiate alla saliva e alla cera delle api per dare vita ad una sostanza che è considerata un vero e proprio antibiotico naturale. Le proprietà della propoli sono conosciute fin dall’antichità, anche se non si hanno testimonianze dettagliate sugli usi medici di questa sostanza. Circa seimila anni fa, gli antichi Egizi usavano la propoli nel processo di imbalsamazione ed i medici si servivano di questo prodotto per curare diverse affezioni e infezioni della pelle. Anche la moderna fitoterapia sfrutta le benefiche proprietà della propoli per ottenere composti erboristici da usare per combattere diversi fastidi, specie stagionali. Tra questi composti spicca certamente la tintura madre.
propoli

TINTURA MADRE DI RESINA DI PROPOLI – 60 ML. Propoli purissima per la tua gola, ricca di preziosi nutritivi. Tintura madre a base di resina di propoli super concentrata (1:10), al 100% naturale e analcolica. Adatta anche a donne in gravidanza e bambini e notificata al Ministero della Salute Italiano.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Caratteristiche

tinturamadrepropoliLa tintura madre di propoli viene ottenuta dalla macerazione idroalcolica di questa sostanza. Attraverso una miscela di acqua ed alcool, la propoli libera i suoi principi attivi, che diventano più potenti e duraturi grazie all’azione dell’alcol. La propoli contiene resine, vitamine del gruppo B, C ed E e bioflavonoidi, tra cui la galangina, sostanza con proprietà antibiotiche. Tutte queste sostanze, con un diverso grado di concentrazione, sono presenti anche nella tintura madre, che viene prodotta in boccette di vetro da 50 ml, dotate di contagocce.


  • Un'ape al lavoro nel suo alveare Tutti sanno l'importanza che le api rivestono nell'equilibrio complessivo della vita sulla terra: si sostiene infatti che, qualora dovessero scomparire, anche l'umanità stessa non tarderebbe a seguirn...

HERING PROPOLIS TINTURA MADRE 60 ml - Qualità Farmaceutica -

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Proprietà

La tintura madre di propoli possiede tutte le proprietà della sostanza di cui è composta. Si tratta di proprietà antibiotiche, antivirali, immunostimolanti, antinfiammatorie, cicatrizzanti ed antimicotiche. Le propoli agisce sui virus responsabili dei classici malanni di stagione, quali influenze e raffreddori, ma anche su batteri responsabili del mal di gola. Questa sostanza sembra efficace anche per il virus dell’herpes simplex, che colpisce le labbra, per le affezioni del cavo orale e per le infezioni micotiche, tra cui la Candida. La propoli esplica un’azione battericida su diversi ceppi batterici, tra cui Salmonella, Escherichia coli, Proteus vulgaris, Mycocter¡um tubercolosis, ecc. L’effetto battericida dipenderà dalla concentrazione di principi attivi contenuti nella soluzione alcolica. L’effetto battericida è infatti legato alla presenza di sostanze quali galangina, pinocembrina ed acido benzoico. L’azione antimicotica della propoli si esplica grazie alla presenza dell’acido caffeico e delle pinocembrina. La tintura madre di propoli sembra efficace anche nel combattere dieci tipi di virus diversi. Le proprietà antivirali di questo rimedio dipendono dalla frazione idrosolubile della propoli.


Usi

Gli usi della tintura madre di propoli sono strettamente legati alle benefiche proprietà di questa sostanza prodotta dalle api. Si ricorre alla tintura madre di propoli nei mesi invernali, quando si è spesso affetti da mal di gola, influenze e raffreddori. Si possono assumere gocce di tintura madre di propoli anche nei casi di herpes delle labbra, in caso di affezioni del cavo orale e di infezioni micotiche. La tintura madre viene, infatti, spesso usata per fare gargarismi in caso di micosi della bocca e di infiammazioni della gola, mentre va evitata in caso di afte, dove sono consigliabili le spennellature a base di propoli non alcolica.


Modalità di assunzione

La tintura madre di propoli viene venduta, come già detto in un precedente paragrafo, in boccette di vetro da 50 ml, dotate di contagocce. Il contagocce permette di dosare circa venti, trenta gocce in mezzo bicchiere d’acqua. In commercio esistono anche boccette da 20 ml, che costano circa sette euro. Trattandosi di soluzione idroalcolica, è consigliabile assumere le gocce dopo i pasti. Il dosaggio ideale è di venti, trenta gocce, per tre volte al giorno. Bisogna anche ricordarsi di assumere la tintura madre di propoli all’inizio dei sintomi e non quando questi sono già comparsi da qualche giorno. L’efficacia antivirale ed antibatterica della sostanza sarà più elevata nella fase iniziale dell’infezione. La stessa quantità di gocce si può usare per fare gargarismi della gola e del cavo orale. In caso di complicanze legate a raffreddori ed influenze e determinate da virus mutageni che potrebbero resistere all’azione della propoli, è sempre consigliabile rivolgersi al medico, che imposterà la terapia più adatta. La tintura madre di propoli, per apportare dei benefici, anche minimi, ai disturbi che normalmente possono colpirci, deve essere composta da propoli purissima. Per aumentare la concentrazione dei bioflavonoidi, la gradazione alcolica ideale della tintura è del 60%. Con questo grado alcolico i principi attivi raggiungono la concentrazione di 10 mg/ml. Concentrazioni inferiori sarebbero del tutto inefficaci.


Controindicazioni

Non esistono studi che confermino eventuali controindicazioni all’assunzione di tintura madre di propoli. In alcuni casi si sono registrati casi di ipersensibilità in soggetti allergici. I casi di allergia sono però collegati alla presenza di resine delle piante, che possono scatenare reazioni avverse nelle persone allergiche a queste sostanze. L’elevato grado alcolico della tintura madre potrebbe, inoltre, provocare dei fastidi a soggetti che soffrono di gastrite e bruciori di stomaco.




COMMENTI SULL' ARTICOLO