Tisana carciofo

La tisana al carciofo

Il carciofo è un alimento da sempre presente nella dieta mediterranea, grazie alla sua semplicità di coltivazione e ai mille usi che di esso si possono fare in cucina. L'arte culinaria, tuttavia, non è l'unica a fare sfoggio del carciofo come elemento importante da reinventare in mille modi: questa pianta trova largo impiego anche nel campo della fitoterapia. Grazie alle sue proprietà depurative, il carciofo viene utilizzato sin dai tempi antichi come rimedio per problemi legati alla salute, da consumare sotto forma di tisana per conservare al meglio il gusto e anche le proprietà dei suoi principi attivi. La tisana al carciofo è semplice da preparare, ma può anche essere acquistata già pronta, per il consumo immediato e privo di fatica, oppure sotto forma di tisane che mescolino insieme diversi ingredienti dalle proprietà terapeutiche simili: in questo caso l'effetto ottenuto sarà ancora maggiore o più specifico, a seconda dal tipo di erbe o di piante che accompagnano il carciofo, mentre anche il sapore potrà trarne beneficio rendendo piacevole la tisana anche per coloro che non amano particolarmente il gusto di questa pianta. La tisana al carciofo si prepara a partire dalle foglie, che sono la parte più ricca di elementi nutritivi ma anche di sostanze benefiche e curative per l'organismo, che grazie al metodo di preparazione della tisana conservano al meglio il loro effetto.
Tisana al carciofo

ERBAMEA - TISANA CARCIOFO 100 GR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,7€


Proprietà e benefici

Tisana al carciofoLe proprietà benefiche della tisana erano note già nel Medio Oriente ed apprezzate in tutto il Mediterraneo sin dall'introduzione della pianta in quest'area, avvenuta intorno al 1200. Sin dal Medioevo, il carciofo viene utilizzato in cucina e sfruttato per preparati che svolgono un'importante azione depurativa: la tisana al carciofo è perfetta per coloro che devono combattere disturbi legati alla ritenzione idrica, magari all'interno di un più ampio programma di dieta per la perdita di peso e il recupero della propria forma fisica. La fortuna del carciofo e della tisana derivante è quindi legata alla sua efficacia, ma anche alla sua facilità di consumazione e di reperimento, che lo ha reso un alimento nutriente anche per le tavole “povere” nel corso dei secoli. La tisana al carciofo può però essere assunta anche in caso di necessità sporadica, per ridurre il gonfiore e il senso di pesantezza dopo un pasto molto pesante o dopo il periodo delle feste, nelle quali ci si regala qualche concessione in più in tavola. Oltre a depurare l'organismo ed avere azione diuretica, la tisana di carciofo ha anche un effetto benefico sul fegato, favorisce la bile, abbassa i trigliceridi e il colesterolo, per un generale risultato di buona salute e ripresa forma fisica, nonchè una generale sensazione di benessere.

  • tisana Le tisane sono composte da una miscela vegetale diluita in acqua. La miscela, a sua volta, è composta dalle stesse parti delle diverse piante utilizzate. Queste parti, foglie o fiori, vengono spezze...
  • decotto I decotti sono delle varianti erboristiche delle tisane. Sono, infatti, delle miscele di piante sciolte in un liquido portato in ebollizione ad alte temperature. Con il decotto, la miscela vegetale, ...
  • tisanadrenante_zps29832946 I ritmi forsennati della vita moderna ci costringono ad assumere abitudini frettolose ed altamente dannose per la nostra salute, come posizioni scorrette ed errata alimentazione. Quest’ultima, caratte...
  • mal-di-testa_zps3821c27b Soffrite di acne, gonfiori addominali, pallore e stanchezza? Se la risposta è sì il vostro organismo potrebbe aver accumulato nel tempo sostanze tossiche che vanno adeguatamente eliminate. Quando erra...

BRESEGHELLO - CARCIOFO FOGLIE EXTRA TAGLIO TISANA 100 GR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,3€


Preparazione ed assunzione

Tisana al carciofo La tisana di carciofo può essere acquistata direttamente sotto forma di mix di erbe e piante per dare origine ad una tisana dalle funzioni specifiche, oppure preparata direttamente in casa a partire dai carciofi. Della pianta vengono utilizzate le foglie, carnose e ricche di principi attivi benefici per l'organismo. La preparazione è estremamente semplice: sarà sufficiente far bollire l'equivalente di una tazza d'acqua e lasciare le foglie di carciofo in infusione per circa un quarto d'ora prima di filtrare il prodotto così ottenuto e gustarlo, magari dopo un pasto particolarmente pesante. Dal momento che il sapore del carciofo può essere decisamente amaro e non risulta gradevole a tutti, è possibile valutare la combinazione di carciofo e finocchio, per un sapore più stemperato ma simili funzionalità, aggiungendo magari qualche pezzo di frutta. In questo modo bere la tisana al carciofo sarà un piacere per chiunque, ancor prima che un rimedio naturale utile ed efficace. In alternativa, se il sapore è troppo intenso, è possibile anche aggiungere del miele per dolcificare il tutto. Per renderla ancora più efficace si consiglia di bere la tisana a piccoli sorsi.


Tisana carciofo: Dosaggio e controindicazioni

Tisana al carciofoLa tisana al carciofo è un rimedio del tutto naturale, ma questo non significa che non comporti nessun tipo di controindicazione. Le più diffuse, per quanto riguarda i prodotti di diretta derivazione vegetale, riguardano eventuali intolleranze o allergie; in assenza di esse la tisana può tranquillamente essere bevuta pur non eccedendo le dosi consigliate. Per un risultato efficace e duraturo, si consiglia di assumere la tisana al carciofo per un periodo di tempo prolungato, all'incirca un mese, con due tazze al giorno, meglio se dopo i pasti per favorire la digestione e lo smaltimento delle tossine. La tisana al carciofo è efficace anche se assunta per un periodo di tempo limitato, per poter riacquistare l'equilibrio fisico messo alla prova da qualche periodo di concessioni a tavola. La tisana deve però essere evitata dalle persone che soffrono di calcoli biliari, perché può aumentare il rischio di calcoli biliari. Non vi sono particolari rischi legati all'interazione della tisana con altri medicinali, tuttavia prima di un'assunzione prolungata si consiglia di consultare il proprio medico, in quanto se assuna in concomitanza con medicinali di simile scopo potrebbe alterarne il funzionamento e si potrebbe incorrere nel rischio di un sovradosaggio, con eccessivo affaticamento del fegato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO